Mauro Vecchio

Bill Gates e il CTRL-ALT-CANC dell'errore

Il fondatore di Microsoft rimpiange la scelta del comando per effettuare le operazioni di login e d'emergenza dei primi dispositivi Windows. Sarebbe stato meglio un solo pulsante

Roma - Intervistato da David Rubenstein, a capo del programma Harvard Campaign all'omonimo ateneo statunitense, il co-fondatore di Microsoft Bill Gates ha ripudiato una tra le combinazioni di tasti più famosa della storia informatica. L'adozione del comando formato da Ctrl, Alt e Canc - originariamente concepito dall'ingegnere IBM David Bradley per il reboot del sistema operativo - sarebbe il frutto di un "grande errore" ai vertici del colosso di Redmond, tra le decisioni meno azzeccate dell'era Gates dalla prima distribuzione dell'OS Windows.


Stando alle dichiarazioni rilasciate da Gates alla Harvard University, l'adozione della combinazione Ctrl-Alt-Canc sarebbe stata "forzata", dal momento che lo stesso Bradley non avrebbe voluto concedere a Microsoft un comando unico per eseguire le operazioni di accesso nel sistema operativo delle postazioni desktop Windows-based. L'ingegnere IBM aveva ideato una combinazione di tasti molto distanti tra loro per evitare errori di digitazione nella fase di riavvio a livello OS.

Adottato da Microsoft nei primi dispositivi per l'utenza domestica con Windows NT, il trittico di pulsanti su tastiera ha rappresentato per anni la classica strategia di uscita per sbrogliare situazioni critiche, accedere al cosiddetto task manager o riavviare il PC con non poca esasperazione. "Abbiamo sviluppato cose molto interessanti - ha spiegato Gates all'evento per la raccolta fondi di Harvard - ma quella combinazione non è stata una di quelle".
Tra le risate generali del pubblico presente, Gates ha sottolineato come l'adozione del comando Ctrl-Alt-Canc servisse a fornire ai primi utenti Windows un'opzione fisica (da tastiera) per controllare le attività di login nel sistema operativo, piuttosto che una schermata software per l'inserimento di una password. In una precedente intervista, l'ingegnere David Bradley aveva dichiarato: "Perché l'abbiano usato anche per il login non lo so, credo che per loro fosse una cosa sensata da fare".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • TecnologiaBill Gates e l'invidia del tabletL'ex-CEO di Microsoft parla della frustrazione vissuta dagli utenti legati alle tavolette iOS e Android. "Non c'č il pacchetto Office", denuncia alla CNBC. Per questo, meglio virare su Surface
  • AttualitàBill Gates si confessa su RedditIl presidente Microsoft interagisce con gli utenti attraverso il popolare sito di social news. Dribblando qualche domanda scomoda ma rispondendo a molti quesiti sulla tecnologia, la filantropia e il resto
48 Commenti alla Notizia Bill Gates e il CTRL-ALT-CANC dell'errore
Ordina
  • ma se invece... CTRL+ALT+DEL è l'unica cosa veramente utile nei "sistemi" winfott!!!
    non+autenticato
  • il pulsante cui faceva riferimente non è sulla tastiera, ma per evitare di toccarlo accidentalmente doveva essere posto in cantina!A bocca aperta
    ... come i salvavita di oggi ... un vero anticipatore dei tempi, questa si che sarebbe stata innovazione.A bocca aperta
    non+autenticato
  • > ... come i salvavita di oggi ... un vero
    > anticipatore dei tempi, questa si che sarebbe
    > stata innovazione.
    >A bocca aperta

    Il salvavita è un brevetto Apple
    non+autenticato
  • - Scritto da: Eugenio Guastatori
    > > ... come i salvavita di oggi ... un vero
    > > anticipatore dei tempi, questa si che sarebbe
    > > stata innovazione.
    > >A bocca aperta
    >
    > Il salvavita è un brevetto Apple

    A Jobs, però, non è servito molto...la solita fuffa Apple.Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Ctrl + Alt + Canc viene definito come Secure Attention Sequence (SAS). Il SAS è un interrupt non mascherabile generato dall'hardware (trap NMI), che può essere gestita solo dal kernel e non può essere soppresso (questo è quello che "sicuro" e "non mascherabile" significa.)

    Windows può utilizzare questa combinazione della tastiera per garantire che l'utente durante il login sia fisicamente presente e per rendere uno schermo di accesso fittizio immediatamente evidente per l'utente (poiché i software non possono rilevare ne rispondere alla sequenza, ne possono generare il SAS / NMI).

    Penso che fosse questo il reale motivo dell'utilizzo di quella combinazione di tasti...
    non+autenticato
  • - Scritto da: me medesimo
    > Ctrl + Alt + Canc viene definito come Secure
    > Attention Sequence (SAS). Il SAS è un interrupt
    > non mascherabile generato dall'hardware (trap
    > NMI), che può essere gestita solo dal kernel e
    > non può essere soppresso (questo è quello che
    > "sicuro" e "non mascherabile"
    > significa.)
    >
    > Windows può utilizzare questa combinazione della
    > tastiera per garantire che l'utente durante il
    > login sia fisicamente presente e per rendere uno
    > schermo di accesso fittizio immediatamente
    > evidente per l'utente (poiché i software non
    > possono rilevare ne rispondere alla sequenza, ne
    > possono generare il SAS /
    > NMI).
    >
    > Penso che fosse questo il reale motivo
    > dell'utilizzo di quella combinazione di
    > tasti...
    Di tutti i post quest è l'unico che "ci prende" e da una descrizione sensata.
    La "sequenza" comunque è una sequenza presente già in MS-DOS e serviva a effettuare il "sofware reset" (il PC-IBM non aveva un tasto di reset accessibile sullo chassis esterno).
    Quasi tutti i computer pre IBM-PC avevano un pulsante di reset (più o meno accessibile) il tasto di reset fu poi re-introdotto con il PC-IBM-AT con 80286 a 16 bit (che è, architetturalmente, il vero "nonno" degli attuali PC molto più di quanto non lo sia il primo PC-IBM).
    La architettura AT è divenuta un "industry standard" (nonostante fosse una vera zozzeria) e fu adottata in modo intensivo da tutti i fabbricanti di "compatibili" soppiantando il "vecchio PC-XT" basato su 8088.
    non+autenticato
  • Scusa...e con teamviewer allora?
    COn teamviewer è possibile inviare alla macchina remota la combinazione di tasti ctrl-alt-canc senza avere accesso fisico alla macchina...
    non+autenticato
  • - Scritto da: claudio
    > Scusa...e con teamviewer allora?
    > COn teamviewer è possibile inviare alla macchina
    > remota la combinazione di tasti ctrl-alt-canc
    > senza avere accesso fisico alla
    > macchina...
    La routine di servizio di un interrupt la puoi chiamare come qualunque altra routine di servizio... dove sta il problema?
    non+autenticato
  • - Scritto da: me medesimo
    > Ctrl + Alt + Canc viene definito come Secure
    > Attention Sequence (SAS). Il SAS è un interrupt
    > non mascherabile generato dall'hardware (trap
    > NMI), che può essere gestita solo dal kernel e
    > non può essere soppresso (questo è quello che
    > "sicuro" e "non mascherabile"
    > significa.)
    >

    Infatti nello standard USB è stato aggiunto un quinto PIN invisibile che si connette proprio all'interrupt non mascherabile della CPU per permettere a Bill Gates di fare Ctrl-Alt-Canc anche con le tastiere USB.
    non+autenticato
  • Ma che stai dicendo?
    non+autenticato
  • Il problema in realtà sono le shortcut da tastiera "tradotte" per la suite office. Prendiamo due funzioni a caso: salva e stampa.
    - Nella versione americana "ctrl + P" (starebbe per "print") stampa il documento,
    in quella italiana la stampa la fai con "ctrl + shift + F12".
    - In quella americana però "ctrl + S" (starebbe per "save") salva il documento corrente,
    in quella italiana devi premere "shift + F12".
    in quella italiana se premi "ctrl + S" attiva la sottolineatura.

    Vi sembra normale?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 30 settembre 2013 11.00
    -----------------------------------------------------------
  • Ogni tanto qualche persona competente bazzica per questo sito.
    - Scritto da: me medesimo
    > Ctrl + Alt + Canc viene definito come Secure
    > Attention Sequence (SAS). Il SAS è un interrupt
    > non mascherabile generato dall'hardware (trap
    > NMI), che può essere gestita solo dal kernel e
    > non può essere soppresso (questo è quello che
    > "sicuro" e "non mascherabile"
    > significa.)
    >
    > Windows può utilizzare questa combinazione della
    > tastiera per garantire che l'utente durante il
    > login sia fisicamente presente e per rendere uno
    > schermo di accesso fittizio immediatamente
    > evidente per l'utente (poiché i software non
    > possono rilevare ne rispondere alla sequenza, ne
    > possono generare il SAS /
    > NMI).
    >
    > Penso che fosse questo il reale motivo
    > dell'utilizzo di quella combinazione di
    > tasti...
    non+autenticato
  • Ma serviva davvero mettersi a riflettere su questa cosuccia? Cioè, stiamo parlando di una combinazione di tasti tra tante...una che avrebbe dovuto risultare difficilmente realizzabile per sbaglio è che servisse in vasi di necessità. Dov'è il "problema"? Avrebbero potuto fare un'altra combinazione, ma si sarebbe ottenuto lo stesso "risultato"...oh Dio," risultato" é una parolona grossa. Insomma, di che cazz si sta parlando qui? Mah!
    non+autenticato
  • ma non era meglio la combinazione CTRL-ALT-CANC-STAMP-PGSU-BLOC SCORR-*-INS?
    Ti rimaneva pure un dito libero per infilarlo.... A bocca aperta
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)