Luca Annunziata

Chrome ha fatto trenta

La nuova release non ha novità eclatanti ma parecchi fix di sicurezza. Per Android ci sono nuove gesture

Roma - La versione marchiata col numero 30 del browser Google, Chrome, non è come farebbe pensare il numero rotondo una release che introduce novità eclatanti: la 30.0.1599.66 del canale Stable dei rilasci è soprattutto una versione di consolidamento, con il grosso dei cambiamenti che avviene sotto il cofano e che agli utenti desktop e Android regala di fatto solo una novità ciascuno.

Sono circa 50 le patch di sicurezza applicate a questa release, l'elenco è disponibile sul blog ufficiale con tanto di cifre pagate come "taglia" agli scopritori delle vulnerabilità, e queste si somma l'introduzione di nuove API per le estensioni (è in corso una profonda rivisitazione del tema plugin in casa Chrome) e qualche miglioramento per incrementare le performance del browser.

Non ci sono novità rilevanti per le funzionalità destinate agli utenti, fatta eccezione per l'integrazione della ricerca per immagini sulle versioni desktop (basta cliccare col pulsante destro del mouse su una immagine e chiedere di usarla come input di ricerca su Google Immagini), e di tre nuove gesture per migliorare il passaggio tra varie tab nella versione Android del browser. Per il resto si tratta di qualche affinamento dell'interfaccia e razionalizzazione della grafica tra quanto è disponibile online sui servizi di Mountain View e quanto è mostrato dal browser. Per la prossima release si vedrà. (L.A.)
13 Commenti alla Notizia Chrome ha fatto trenta
Ordina