Mauro Vecchio

ITU, il nuovo mondo dell'ICT

Entro la fine di quest'anno le connessioni mobile sfioreranno quota 7 miliardi, mentre crollano le linee fisse. L'area coreana primeggia nello sviluppo di servizi Internet e telecomunicazioni

Roma - Nuova edizione del rapporto stilato dalle Nazioni Unite tramite la sua agenzia International Telecommunication Union (ITU) per le attività di gestione e monitoraggio dello sviluppo IT sul Pianeta. Al centro dell'ultimo documento pubblicato, l'ascesa delle connessioni in mobilità, che dovrebbero raggiungere quota 6,8 miliardi entro la fine di quest'anno.

Se il volume globale dei contratti mobile è pari al totale degli abitanti sulla Terra, le ultime rilevazioni della ITU contano 2,7 miliardi di persone collegate alla Rete da linea fissa o in mobilità. L'aumento nelle connessioni via smartphone o tablet è certamente da imputare a quei possessori di più di un dispositivo, anche se il tasso di penetrazione del 92,6 per cento non lascia particolari dubbi.

Sul risvolto della medaglia, il crollo delle linee fisse con un tasso di penetrazione di 16,5 ogni 100 abitanti/abitazioni.
Per il quarto anno consecutivo, la Corea del Sud ha trionfato nella classifica stilata dalla stessa ITU attraverso il calcolo del cosiddetto Development Index, che considera più di una decina di fattori per giudicare lo sviluppo ICT di un paese membro. Dalla banda larga alla penetrazione mobile, l'area asiatica è seguita da Svezia, Finlandia e Giappone. L'Italia è al 30esimo posto tra Barbados e Qatar.

I numeri del Belpaese sono decisamente più incoraggianti nella classifica dei 20 mercati più redditizi per la distribuzione di servizi di telecomunicazione. L'Italia è all'ottavo posto prima dell'avanzata Repubblica coreana, anche se ben lontana dal primato degli Stati Uniti, seguiti da Giappone e Cina.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessONU, l'invasione del mobile Secondo l'ITU, il numero di cellulari e smartphone attivi nel mondo supera i sei miliardi. Permane la disparità tra paesi ricchi e paesi poveri. Nubi sui guadagni degli operatori per i prossimi anni in materia di SMS
13 Commenti alla Notizia ITU, il nuovo mondo dell'ICT
Ordina
  • Il fattore "utonza" (utenza utonta).
    In realtà già da molto tempo il traffico dati ha superato il "tradizionale" traffico telefonico.
    Anzi si può dire, in tutta tranquillità, che se un tempo "il telefono trasportava la rete dati" oggi è vero il contrario, "la rete dati trasporta il telefono".
    Quando l'utonza se ne renderà conto (sempre troppo tardi) sarà definitivamente terminato il tempo degli "scatti alla risposta", degli SMS e di tutte le truffaldine amenità del "telco's" marketing.
    Si potrebbe fare già ora ma purtroppo c'è sempre il "fattore utonza".
    non+autenticato
  • ma la gente non le usa comunque per le adsl? o vanno avanti regalando soldi alle telco per navigare con connessioni mobili anche da casa?
    non+autenticato
  • Beh le linee "fisse" in Italia dipendono molto da dove abiti, ci sono zone dove non ci sono proprio possibilità, basta abitare in provincia e poco fuori dal centro per essere in forte difficoltà, magari hai pure la fibra che ti passa quasi sotto i piedi, sulla statale, tipo l'aurelia, ma per te "nisba".
    Sono tutti gli investimenti che Telecom e i vari capitani coraggiosi e tronchetti hanno fatto a rendere possibile questo invidiabile risultato!
    La linea "fissa" per alcuni è semplicemente un miraggio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > Beh le linee "fisse" in Italia dipendono molto da
    > dove abiti, ci sono zone dove non ci sono proprio
    > possibilità, basta abitare in provincia e poco
    > fuori dal centro per essere in forte difficoltà,
    > magari hai pure la fibra che ti passa quasi sotto
    > i piedi, sulla statale, tipo l'aurelia, ma per
    > te
    > "nisba".
    Ieri un servizo di Report ne ha parlato. Un dipendente comunale deve mettere online alcuni documenti, e se c'è un temporale la connessione, già lenta di suo, salta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > - Scritto da: tucumcari
    > > Beh le linee "fisse" in Italia dipendono
    > molto
    > da
    > > dove abiti, ci sono zone dove non ci sono
    > proprio
    > > possibilità, basta abitare in provincia e
    > poco
    > > fuori dal centro per essere in forte
    > difficoltà,
    >
    > > magari hai pure la fibra che ti passa quasi
    > sotto
    > > i piedi, sulla statale, tipo l'aurelia, ma
    > per
    > > te
    > > "nisba".
    > Ieri un servizo di Report ne ha parlato. Un
    > dipendente comunale deve mettere online alcuni
    > documenti, e se c'è un temporale la connessione,
    > già lenta di suo,
    > salta.
    ed era ISDN (= piu affidabile dell adsl )! figurarsi portare l'adsl...

    Mi sa che in posti cosi' dovrebbero pensare a mettere una connessione satellitare bidirezionale (oppure creare un dannato consorzio di comuni e far piazzare un bel nodo hiperlan/wimax, dove c'e' un buon segnale dsl e spararlo in giro ai comuni limitrofi... parlo sempre di uso "pubblico-statale" )
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > Beh le linee "fisse" in Italia dipendono molto da
    > dove abiti, ci sono zone dove non ci sono proprio
    > possibilità, basta abitare in provincia e poco
    > fuori dal centro per essere in forte difficoltà,
    > magari hai pure la fibra che ti passa quasi sotto
    > i piedi, sulla statale, tipo l'aurelia, ma per
    > te
    > "nisba".
    > Sono tutti gli investimenti che Telecom e i vari
    > capitani coraggiosi e tronchetti hanno fatto a
    > rendere possibile questo invidiabile risultato!
    >
    > La linea "fissa" per alcuni è semplicemente un
    > miraggio.

    quindi dici che chi prima aveva il 56k o isdn sta passando a connessione mobile anche a casa? probabile, btw io piuttosto che usare connessione mobile a casa, faccio una punto-punto hyperlan con qualche amico o conoscente che abita vicino ed ha adsl (così smezziamo anche la bolletta, tanto è impossibile che ti becchino)
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > - Scritto da: tucumcari
    > > Beh le linee "fisse" in Italia dipendono molto
    > da
    > > dove abiti, ci sono zone dove non ci sono
    > proprio
    > > possibilità, basta abitare in provincia e poco
    > > fuori dal centro per essere in forte
    > difficoltà,
    >
    > > magari hai pure la fibra che ti passa quasi
    > sotto
    > > i piedi, sulla statale, tipo l'aurelia, ma per
    > > te
    > > "nisba".
    > > Sono tutti gli investimenti che Telecom e i vari
    > > capitani coraggiosi e tronchetti hanno fatto a
    > > rendere possibile questo invidiabile risultato!
    > >
    > > La linea "fissa" per alcuni è semplicemente un
    > > miraggio.
    >
    > quindi dici che chi prima aveva il 56k o isdn sta
    > passando a connessione mobile anche a casa?
    > probabile, btw io piuttosto che usare connessione
    > mobile a casa, faccio una punto-punto hyperlan
    > con qualche amico o conoscente che abita vicino
    > ed ha adsl (così smezziamo anche la bolletta,
    > tanto è impossibile che ti
    > becchino)
    1) fai bene
    2) se ti "beccano" non te ne frega nulla non state state facendo nulla nulla di illegale
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > - Scritto da: tucumcari
    > > - Scritto da: tucumcari
    > > > Beh le linee "fisse" in Italia dipendono molto
    > > da
    > > > dove abiti, ci sono zone dove non ci sono
    > > proprio
    > > > possibilità, basta abitare in provincia e poco
    > > > fuori dal centro per essere in forte
    > > difficoltà,
    > >
    > > > magari hai pure la fibra che ti passa quasi
    > > sotto
    > > > i piedi, sulla statale, tipo l'aurelia, ma
    > per
    > > > te
    > > > "nisba".
    > > > Sono tutti gli investimenti che Telecom e i
    > vari
    > > > capitani coraggiosi e tronchetti hanno fatto a
    > > > rendere possibile questo invidiabile
    > risultato!
    > > >
    > > > La linea "fissa" per alcuni è semplicemente un
    > > > miraggio.
    > >
    > > quindi dici che chi prima aveva il 56k o isdn
    > sta
    > > passando a connessione mobile anche a casa?
    > > probabile, btw io piuttosto che usare
    > connessione
    > > mobile a casa, faccio una punto-punto hyperlan
    > > con qualche amico o conoscente che abita vicino
    > > ed ha adsl (così smezziamo anche la bolletta,
    > > tanto è impossibile che ti
    > > becchino)
    > 1) fai bene
    > 2) se ti "beccano" non te ne frega nulla non
    > state state facendo nulla nulla di
    > illegale

    in realtà se è a 2.4Ghz è illegale in italia mentre se è a 5ghz no. Almeno questo mi disse una volta qualcuno.
    non+autenticato
  • E ti disse male il "qualcuno" salvo la potenza di emissione (outdoor per il il 5 Ghz può arrivare fino a 1 watt (30 dbm) mentre è limitata a 100 milliwatt per per il 2.4 Ghz ... per il il resto è del tutto identico.
    La vera differenza sta tutta nella distanza raggiungibile in funzione funzione della potenza e degli ostacoli sul percorso.
    Se sei vicino ti conviene alla grande grande il 2.4
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > E ti disse male il "qualcuno" salvo la potenza di
    > emissione (outdoor per il il 5 Ghz può arrivare
    > fino a 1 watt (30 dbm) mentre è limitata a 100
    > milliwatt per per il 2.4 Ghz ... per il il resto
    > è del tutto
    > identico.
    > La vera differenza sta tutta nella distanza
    > raggiungibile in funzione funzione della potenza
    > e degli ostacoli sul
    > percorso.
    > Se sei vicino ti conviene alla grande grande il
    > 2.4

    tutto vero, ma non se attraversi zone pubbliche. Ricordo che andai al fondo della questione quando mi si presentò il problema.

    Oggi tuttavia le leggi potrebbero essere cambiate.
    non+autenticato
  • - Scritto da: toast
    > - Scritto da: tucumcari
    > > E ti disse male il "qualcuno" salvo la potenza
    > di
    > > emissione (outdoor per il il 5 Ghz può arrivare
    > > fino a 1 watt (30 dbm) mentre è limitata a 100
    > > milliwatt per per il 2.4 Ghz ... per il il resto
    > > è del tutto
    > > identico.
    > > La vera differenza sta tutta nella distanza
    > > raggiungibile in funzione funzione della potenza
    > > e degli ostacoli sul
    > > percorso.
    > > Se sei vicino ti conviene alla grande grande il
    > > 2.4
    >
    > tutto vero, ma non se attraversi zone pubbliche.
    > Ricordo che andai al fondo della questione quando
    > mi si presentò il
    > problema.
    >
    > Oggi tuttavia le leggi potrebbero essere cambiate.
    Errato puoi attraversare quello che che ti pare.
    È vero che la legge è cambiata (atto dovuto per la direttiva europea sulla armonizzazione) ma è cambiata da un pezzo!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > Errato puoi attraversare quello che che ti pare.
    > È vero che la legge è cambiata (atto dovuto
    > per la direttiva europea sulla armonizzazione) ma
    > è cambiata da un
    > pezzo!!

    è cambiata dall'anno scorso esattamente. Quindi ricordavo bene ma la normativa è cambiata.
    non+autenticato