Luca Annunziata

Il Nobel al bosone, finalmente

Ci sono voluti quasi 50 anni per vedere dimostrata la scoperta di Francois Englert e Peter Higgs. Ma alla fine l'Accademia di Svezia ha assegnato loro il massimo riconoscimento per la fisica

Il Nobel al bosone, finalmenteRoma - Era il 1964 quando per la prima volta Higgs ed Englert presentavano al mondo scientifico le loro tesi: attraverso un raffinato lavoro matematico avevano ipotizzato nel dettaglio la struttura della materia, andando ben oltre le capacità sperimentali dell'epoca. E hanno dovuto attendere quasi 50 anni esatti per vedere finalmente affiorare dalle collisioni avvenute nel LHC le prove della loro scoperta: il bosone di Higgs, la particella beata o dannata a seconda dei punti di vista, è una realtà. E ora i due scienziati si possono gustare il meritato Nobel (oltre al premio da circa 1 milione di euro).





La Accademia Reale per la Scienza ha assegnato il premio 2013 per la fisica a Francois Englert dell'Università di Bruxelles e a Peter W. Higgs dell'Università di Edinburgo. Nelle motivazioni si legge che il riconoscimento viene assegnato a fronte "della scoperta teorica del meccanismo che contribuisce alla comprensione dell'origine della massa delle particelle subatomiche, e che recentemente è stata confermata dalla scoperta delle predette particelle fondamentali dagli esperimenti ATLAS e CMS presso il Large Hadron Collider del CERN".

Il cosiddetto "modello standard" ha ricevuto un'enorme contributo da Higgs e Englert, anche se dai tempi della loro prima pubblicazione è stato ulteriormente modificato e affinato e attende di essere completato alla luce delle più recenti scoperte sul bosone di Higgs stesso e su altre particelle come i neutrini. Soddisfazione e felicità sono ovviamente state condivise dagli scienziati che lavorano all'installazione LHC, e che hanno contribuito con il loro lavoro alla dimostrazione delle teorie dei due vincitori di oggi.







Notizie collegate
  • TecnologiaLHC, nuova materia da studiareIl colosso degli acceleratori di particelle scopre un nuovo stato della materia, un "muro" condensato di gluoni capace di deviare la direzione percorsa dalle particelle subatomiche
  • AttualitàLHC, l'Apocalisse è una causa persaLa donna che voleva fermare (nei tribunali) l'acceleratore del CERN per un presunto rischio di distruzione planetaria perde anche in appello: č un'ipotesi impossibile, giudica la corte
94 Commenti alla Notizia Il Nobel al bosone, finalmente
Ordina
  • Ecco la mia serie di banalità:

    se non so cosa sia il bosone di Higgs, devo questa mancanza solo a me stesso, e pertanto non mi permetterei mai di elucubrare sulla sua utilità.
    Ciò che so di certo è che, grazie alla ricerca scientifica, assisto da un po' di decenni a veri e propri prodigi tecnologici: cose che sembravano fatascientifiche sono diventate realtà di massa. Ok, la tecnologia non è nel tema, ma la tecnologia avanzata è sempre frutto della ricerca scientifica. Senza il trio Volta, Ohm ed Hertz, nemmeno Marconi avrebbe fatto granché, e senza quel sant'uomo saremmo ancora in cerca di un filo di trasmissione che non si rompa troppo spesso o troppo facilmente, e comunque saremmo ancora al codice Morse o ai segnali di fuoco, che tuttavia andavano alla velocità della luce, salvo alture e/o colline.

    Perché qualcuno dovrebbe supporre che quei soldi siano andati sprecati, se quel qualcuno (come me) non ha la minima idea di cosa tratta la ricerca su bosone?
    Quando mai è successo che una nuova scoperta scientifica abbia dato risultati immediati? Questa la so: Mai.

    Così come fanno i religiosi, io ho fede cieca nella Scienza. Ce l'ho perché ho visto, ho toccato con mano, tante cose che tempo addietro esistevano soltano nei racconti di fantascienza, a partire da argomenti serissimi, come la scienza medica e gli strumenti diagnostici odierni.

    Per semplice intuito, dico che il bosone rappresenta uno degli innumerevoli "piccoli passi" sulla strada del progresso, e quindi sull'evoluzione.

    Volete altre banalità?Sorpresa)
  • Ehm scusate ma con tutti quei miliardi di euro spesi dagli europei per scoprire il boglione, poi con questo boglione che se ne fara' l'umanita' ma soprattutto l'Europa? sono un ignorante, un sottoacculturato e con un basso q.i. ok questo mi sta bene ma pensavo che con tutti quei soldi per costruire un atomodromo e versare megastipendi per superscienziati usciti fuori da un libro di asimov non si poteva fare altro? mi spiego, invece del solitario boglione che tra qualche anno non se lo filera' piu' nessuno non era meglio se quelle nazioni europee che hanno finanziato questa bosonata non avessero progettato un supercomputer magari 100 volte piu' potente di quello piu' potente di casa jobs? e dopo cominciarlo a costruirlo in serie magari con sedi industriali sparse tra le nazioni europee. questa sarebbe stata una buona occasione per dare lavoro a migliaia e migliaia di europei, creare spirito di appartenenza a popoli diversi tra loro, dare prestigio a tutta l'Europa, creare profitti su profitti etc..etc.. adesso agli sfegatati fan dell'atomodromo dico: adesso mettetevi una supposta di bosoni in quel posto, credo sia l'unica utilita' nell'immediato e per il futuro credo...
  • Questa è la classica politica miope che va bene per 20 anni e poi affossa l'economia. Senza ricerca di base non c'è sviluppo.
    non+autenticato
  • > Questa è la classica politica miope che va bene
    > per 20 anni e poi affossa l'economia. Senza
    > ricerca di base non c'è
    > sviluppo.
    visto il livello di certi ambienti "academici" (non solo nel campo della fisica) la proposta ha un suo perche'...
    non+autenticato
  • > Ehm scusate ma con tutti quei miliardi di euro
    > spesi dagli europei per scoprire il boglione,

    Era un bugliolo: un bidone per la cella dei detenuti.

    > poi
    > con questo boglione che se ne fara' l'umanita' ma
    > soprattutto l'Europa?

    Cosa si fa in genere in un bugliolo? La pipì e la popò!

    > sono un ignorante, un
    > sottoacculturato e con un basso q.i. ok questo mi
    > sta bene ma pensavo che con tutti quei soldi per
    > costruire un atomodromo

    No, ripeto, molto di meno: un secchio di metallo con coperchio.

    > e versare megastipendi
    > per superscienziati

    Gli scienziati del CERN guadagnano meno di un sindaco di una media città italiana.

    > usciti fuori da un libro di
    > asimov non si poteva fare altro?

    Si può sempre fare altro. Passo la serata con gli amici e si va al cinema a vedere un brutto film. "Ma non si poteva far altro?". Ovvio, ma abbiamo fatto questo, e il passato non si cancella.

    > mi spiego,
    > invece del solitario boglione

    No, di buglioli ne hanno costruiti tanti. Le carceri sono in aumento.


    > che tra qualche
    > anno non se lo filera' piu' nessuno non era
    > meglio se quelle nazioni europee che hanno
    > finanziato questa bosonata

    Anche qui, si tratta di bosinade: canzonette o poemetti in dialetto milanese, in genere satiriche, recitate o cantate su motivi popolari dai bosini.


    > non avessero
    > progettato un supercomputer magari 100 volte piu'
    > potente di quello piu' potente di casa jobs?

    Durante l'epoca fascista si diceva che "il numero è potenza", e in effetti ci fu una politica demografica molto spinta. Tu ora vieni a dirci che la potenza (di calcolo) è potenza? Ma non si può ragionare su parametri un po' meno da "io ce l'ho più lungo di te"?


    > e
    > dopo cominciarlo a costruirlo in serie magari con
    > sedi industriali sparse tra le nazioni europee.

    Le CPU in Germania, i pulsanti in Italia, i monitor in Grecia. Così vediamo nero.


    > questa sarebbe stata una buona occasione per dare
    > lavoro a migliaia e migliaia di europei,

    La scienza adesso è diventata l'ufficio di collocamento.
    Andiamo bene... se qualcuno avesse degli interrogativi sul perché in Italia si investe poco in ricerca, qui c'è la risposta. Come si fa materialmente a investire se la popolazione ragiona così?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Scialpi
    > popolazione
    > ragiona

    SorpresaSorpresaSorpresaSorpresaSorpresaNewbie, inespertoNewbie, inespertoNewbie, inespertoNewbie, inesperto SorpresaSorpresaSorpresaSorpresaSorpresa
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
  • - Scritto da: realista
    > Ehm scusate ma con tutti quei miliardi di euro
    > spesi dagli europei per scoprire il boglione, poi
    > con questo boglione che se ne fara' l'umanita' ma
    > soprattutto l'Europa?

    Semplice.
    Per circa 1600 anni, l'istituzione che governava il pianeta diceva che la ricerca scientifica era inutile, perche' tutto quello che serviva sapere era gia' stato scritto.

    Poi un giorno un pisano disse: "Eppur si muove!"
    E oggi tu hai la tv, il telefonino, il navigatore satellitare.

    E la gente dell'epoca diceva al pisano: "Ehm scusa, ma poi
    che se ne fara' l'umanita' ma soprattutto l'Europa di sapere che la terra si muove?"
  • > Semplice.
    > Per circa 1600 anni, l'istituzione che governava
    > il pianeta diceva che la ricerca scientifica era
    > inutile, perche' tutto quello che serviva sapere
    > era gia' stato scritto.
    quella era la versione ufficiale...la versione "ufficiosa" era che la ricerca non va contrastata ma controllata...a fin di bene naturalmente...

    > Poi un giorno un pisano disse: "Eppur si muove!"
    > E oggi tu hai la tv, il telefonino, il navigatore
    > satellitare.
    >
    > E la gente dell'epoca diceva al pisano: "Ehm
    > scusa, ma poi
    > che se ne fara' l'umanita' ma soprattutto
    > l'Europa di sapere che la terra si
    > muove?"
    la risposta e' cosi evidente: avra' la tv, il telefonino, il gps e smettera' di pensare perche la terra si muove...quando si dice essere lungimirante...
    non+autenticato
  • al Cern si deve lo sviluppo di "internet"Sorride dici poco!
    non+autenticato
  • > questa sarebbe stata una buona occasione per dare
    > lavoro a migliaia e migliaia di europei, creare
    > spirito di appartenenza a popoli diversi tra
    > loro, dare prestigio a tutta l'Europa, creare
    > profitti su profitti etc..etc..

    questo gia lo si e' fatto in quanto i miliardi spesi per realizzare LHC sono stati dati ad aziende che ne hanno realizzato e progettato, in collaborazione con i ricercatori, i singoli componenti poi assemblati in Svizzera (come del resto si verifica in ogni circostanza analoga).

    quindi come vedi con un progetto di ricerca che puo apparire "inutile" si e' fatto sviluppo tecnologico, LAVORO e spirito di appartenenza (come lo hai definito tu).
    non+autenticato
  • Il Bosone in questione è la Prova Tangibile di come è composta la materia.

    Tu ti butteresti in un "Baratro" senza sapere con certezza che sotto c'è un pozzo d'acqua e quanto è fondo per poterti tuffare.

    Esempio semplice:

    Per la curvatura dello spazio serve creare un quantitativo di massa che riesca a piegare lo spazio che ci circonda.

    Se una formula non è provata, non puoi creare quella massa perchè rischi di far collassare il luogo dove la crei.

    Di conseguenza se non si scopriva il bosone in questione non si poteva proseguire per i passi sucessivi, giocare più seriamente con la materia.

    Immagina che ora hai la formula completa e più sicura per creare un motore a curvatura, senza rischiare di far collassare il pianeta in quel nucleo (Buco Nero) che serve.

    e un esempio, non è che ORA vedremo curvare lo spazio, ma dimostra che è possibile farlo, come ora spetta ad altri.

    PS: Ricorda che l'umanità prima o poi dovrà lasciare questo pianeta, o faremo la fine del frittomisto o dei surgelati, quindi se qualcuno avesse detto che al posto di costruire razzi bisognava arare i campi con nuovi e più potenti trattori, ora non starei a risponderti ma starei arando i campi con la tubercolosi e magari mi sarebbero morti 4 fratelli durante il parto.

    E il super computer, chissà... computer quantici.... forse il Bosone serve, e averti dato un computer ....non era meglio aver investito i soldi in un pollo... piuttosto.
    Be&O
    1121
  • Sarebbe opportuno che qualche esperto spieghi in parole povere , e possibilmente con qualche animazione, il significato di tale scoperta che a noi, persone non addette ai lavori , appare incomprensibile.
    non+autenticato
  • > Sarebbe opportuno che qualche esperto spieghi in
    > parole povere , e possibilmente con qualche
    > animazione, il significato di tale scoperta che a
    > noi, persone non addette ai lavori , appare
    > incomprensibile.
    in poche parole:

    secondo il modello standard (completamente sbagliato) il cosidetto "campo di higgs" (da non confondere con il bosone) trasferisce (non si capisce bene come e da dove che e' il punto essenziale...) massa alle particelle (per dare una idea e come due persone che dandosi la mano si trasferiscono del peso perche immerse nel campo ma per la teoria va bene lo stesso)

    il bosone (essendo speciale) "nasce" gia' di suo con una sua massa (ovviamente si tralascia di spiegare questa "stranezza" in quanto il modello "standard" nemmeno e' in grado di dire che massa teorica dovrebbe avere il bosone...) e come se cio' non bastasse e pure la propria anti-particella (una specie di doctor jeckyll e mister hyde)...e gia' questo dovrebbe bastare...

    da tenere presente che al momento la fisica attuale non e' nemmeno in grado di calcolare correttamente la massa delle particelle elementari figuriamoci rilevare eventuali trasferimenti di massa tra particelle o trovare il bosone...

    la situazione e' all'incirca questa
    non+autenticato
  • Provo a chiedere anche qui....
    Quale sarebbe il modello "giusto", dato che quello standard e' "completamente sbagliato" ?
    non+autenticato
  • >Ok, il modello standard e' "sbagliato" (cosa che, di per se', non vuol >dire un ca$$o ma soprassediamo).
    bene ho capito gia' che e' inutile rispondere...

    >Perche' e' sbagliato ?
    versione breve: il modello parte dal presupposto che diverse manifestazioni (forte, debole, elettromagnetica e gravita' non inclusa perche' il modello era gia' pesante di per se') siano "forze" differenti (mentre sono soltanto una diversa manifestazione della stessa "forza")...

    >Quale sarebbe il modello giusto ?
    nessuno di quelli attualmente in uso...nel migliore dei casi alcuni hanno correttamente descritto una situazione "parziale" limitata al sistema di osservazione e che solo in quel sistema di riferimento funziona...

    >Perche' quello "giusto" sarebbe giusto (ovvero, prove sperimentali a >supporto) ?
    il problema e' che anche se ci sono abbastanza dati e prove sperimentali non sono stati compresi (in alcuni casi nemmeno minimamente tipo i parametri "liberi" del modello)...

    >Attendiamo....
    si anche io attendo di andare in vacanza sugli anelli esterni di saturno grazie alla scienza odierna...
    non+autenticato
  • Ti svelo un segreto: non esiste né mai esisterà un modello o una teoria 'giusta', sono tutte approssimazioni della realtà, certe più precise certe meno. Se tu hai una teoria che funziona meglio di quello che abbiamo oggi possiamo vedere un articolo che hai pubblicato?
    non+autenticato
  • > Ti svelo un segreto: non esiste né mai esisterà
    > un modello o una teoria 'giusta',
    si pero' esistono le teorie ed i modelli corretti almeno...

    > sono tutte
    > approssimazioni della realtà, certe più precise
    > certe meno.
    diciamo pure meno...

    >Se tu hai una teoria che funziona
    > meglio di quello che abbiamo oggi possiamo vedere
    > un articolo che hai
    > pubblicato?
    se anche io avessi una teoria che funziona meglio perche' dovrei pubblicarla?????
    non+autenticato
  • > se anche io avessi una teoria che funziona meglio
    > perche' dovrei
    > pubblicarla?????

    Per poter scrivere qui sul forum che il modello standard è sbagliato senza essere trattato da fanfarone. E non mi pare poco.
    non+autenticato
  • > > se anche io avessi una teoria che funziona meglio
    > > perche' dovrei pubblicarla?????
    >
    > Per poter scrivere qui sul forum che il modello
    > standard è sbagliato senza essere trattato da
    > fanfarone. E non mi pare
    > poco.
    il fatto che io sia trattato (a torto o a ragione) da fanfarone non rende lo stesso il modello standard corretto
    non+autenticato
  • > > > se anche io avessi una teoria che funziona
    > meglio
    > > > perche' dovrei pubblicarla?????
    > >
    > > Per poter scrivere qui sul forum che il modello
    > > standard è sbagliato senza essere trattato da
    > > fanfarone. E non mi pare
    > > poco.
    > il fatto che io sia trattato (a torto o a
    > ragione) da fanfarone non rende lo stesso il
    > modello standard
    > corretto

    I modelli scientifici vanno trattati come organismi vivi, vanno personificati per capire meglio la questione. E qua, se ti ostini a lanciare il sasso e a nascondere la mano, la teoria standard può dormire sonni tranquilli: nessuno minaccia alla sua credibilità verrà mai da te, o da persone come te.
    non+autenticato
  • > I modelli scientifici vanno trattati come
    > organismi vivi, vanno personificati per capire
    > meglio la questione.
    tradotto: finche la barca va (o il modello funziona in qualche caso) lasciamolo funzionare anche se concettualmente e sbagliato intanto mettiamo qualche pezza qua e la (per "sistemare" qualche "anomalia" come l'assenza della gravita', i termini "liberi" e/o la "famosa" materia "oscura"...oscura che paura) col solo risultato di avere un modello a "pezzi"...cioe' il famoso rigore scientifico insomma...

    idem per la famosa teoria di einstein (che comunque rispetto al modello standard ha almeno, con limitazioni, il pregio di funzionare "localmente" e quindi necesita di meno pezze senno non oso pensare come sarebbe stata stavolta...)...

    > E qua, se ti ostini a
    > lanciare il sasso e a nascondere la mano, la
    > teoria standard può dormire sonni tranquilli:
    > nessuno minaccia alla sua credibilità verrà mai
    > da te, o da persone come
    > te.
    io non voglio di certo disturbare i sogni tranquilli dei fisici (tanto e' inutile provarci) mi limito solo a sottolineare che il modello e' sbagliato e che quindi c'e poco da festeggiare (pero' nemmeno questo fermera' l'autocelebrazione)

    il vero problema e che questo atteggiamento non ci fara' evolvere come specie nella comprensione dell'universo (e forse da certi punti di vista e meglio cosi')
    non+autenticato
  • > > I modelli scientifici vanno trattati come
    > > organismi vivi, vanno personificati per capire
    > > meglio la questione.

    > tradotto: finche la barca va (o il modello
    > funziona in qualche caso) lasciamolo funzionare
    > anche se concettualmente e sbagliato intanto
    > mettiamo qualche pezza qua e la (per "sistemare"
    > qualche "anomalia" come l'assenza della gravita',
    > i termini "liberi" e/o la "famosa" materia
    > "oscura"...oscura che paura) col solo risultato
    > di avere un modello a "pezzi"...cioe' il famoso
    > rigore scientifico
    > insomma...

    Non so che idea ti sia fatto tu del rigore scientifico. Uno che fa ironia sull'espressione materia oscura (oscura che paura) sospetto che lo associ al rigor mortis , in italiano rigidità cadaverica.

    Sarebbe il caso di tornare ai fondamentali, al motto dell'Accademia del Cimento "Provando e riprovando" coniato nel 1666, nel quale "riprovare" non significa tanto "tentare di nuovo", ma criticare, stigmatizzare gli errori commessi durante le prove precedenti. Cioè sottoporre a continua revisione e a nuove sperimentazioni le scoperte già fatte.

    Tutti possono mostrare che un modello non è soddisfacente o è incompleto. Il punto è solo che ne devono proporre un altro che sia o più soddisfacente o più completo, e lì entra in azione il detto "casca l'asino".


    > idem per la famosa teoria di einstein (che
    > comunque rispetto al modello standard ha almeno,
    > con limitazioni, il pregio di funzionare
    > "localmente" e quindi necesita di meno pezze
    > senno non oso pensare come sarebbe stata
    > stavolta...)...

    Sempre a proposito di rigore scientifico: Albert Einstein è noto per due teorie: la teoria delle relativitè ristretta, enunciata nel 1905, e la teoria della relatività generale, nel 1916.

    > > E qua, se ti ostini a
    > > lanciare il sasso e a nascondere la mano, la
    > > teoria standard può dormire sonni tranquilli:
    > > nessuno minaccia alla sua credibilità verrà mai
    > > da te, o da persone come
    > > te.

    > io non voglio di certo disturbare i sogni
    > tranquilli dei fisici (tanto e' inutile provarci)

    Parti da una convinzione sbagliata. I fisici non guadagnano il loro stipendio in base alla verità delle teorie che insegnano o che approfondiscono nei lavori teorici (e a volta pratici, come nell'LHC). Non sono sondaggisti pagati per azzeccare i risultati del voto.
    Loro tentano di arrivare più vicino alla descrizione del cosmo di quanto si sia fatto fina a quel momento. E che a volte non ci riescano, sta nelle regole del gioco fin dall'inizio, nessun disappunto.

    > mi limito solo a sottolineare che il modello e'
    > sbagliato e che quindi c'e poco da festeggiare
    > (pero' nemmeno questo fermera'
    > l'autocelebrazione)

    Si festeggiano i soldi ricevuti con il premio, perché nessuno vive d'aria e 8 milioni di corone svedesi non sono da buttare.
    Sembra quasi che tu sia infastidito dai festeggiamenti altrui... ma perché?!?

    > il vero problema e che questo atteggiamento non
    > ci fara' evolvere come specie nella comprensione
    > dell'universo (e forse da certi punti di vista e
    > meglio
    > cosi')

    Invece scrivere in un forum di informatica che questa teoria è sbagliata senza spiegare il perché fa evolvere la specie!
    Ecco la barzelletta del giorno. Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • ... ma in realtà, già nei giorni scorsi, sui vari forum scientifici (anche quelli dello stesso CERN) si scriveva apertamente che il Nobel dato solo a Higgs sarebbe stato uno scandalo visto che lui aveva solo vagamente teorizzato l'esistenza del bosone, mentre altri scienziati si erano fatti il mazzo per arrivare a dimostrare l'esistenza di tale particella.
    Non dimentichiamoci che la teoria di Higgs era talmente vaga da spingere persino un genio come Stephen Hawking a scommettere che il bosone non sarebbe mai stato trovato.

    Insomma, gli scienziati fingono di festeggiare, ma in realtà si è già scatenata una guerra a colpi di invidie e rosicate.
    non+autenticato
  • > Insomma, gli scienziati fingono di festeggiare,
    > ma in realtà si è già scatenata una guerra a
    > colpi di invidie e
    > rosicate.
    il progresso della scienza per il bene di tutta l'umanita' ringrazia...
    non+autenticato
  • sai quante scommesse ha perso Hawkings?A bocca aperta
    non+autenticato
  • no non lo so
    non+autenticato
  • Di certo si impiccherà usando una "Super Corda"... Rotola dal ridere
    Battutaccia da laboratorio... Anonimo
    Be&O
    1121
  • Be zikiki teorizza il Supermondo... Rotola dal ridere
    e la sua fondazione si è fottuta all'estero ...
    qualche miliardo di euri.....Newbie, inesperto
    Be&O
    1121
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)