Mauro Vecchio

Steve Ballmer dice addio agli azionisti

Il CEO riassume il 2013 in una lettera. Con un fatturato in crescita e nuove strategie aziendali, Microsoft guiderà la rivoluzione high-tech. Sono queste le rassicurazioni del dimissionario Steve

Roma - In salsa agrodolce l'ultima lettera dell'ormai ex-CEO di Microsoft Steve Ballmer ai principali interlocutori del colosso di Redmond: gli azionisti. Dopo le lacrime dell'addio a BigM, Ballmer ha lasciato da parte le emozioni per un riassunto delle strategie presenti e future, nel cruciale percorso di trasformazione dal mercato del software a quello basato su dispositivi mobile e servizi digitali.

Tutta la fiducia di Ballmer è infatti riposta sulla riorganizzazione strategica dell'azienda statunitense, dalla creazione di nuove soluzioni hardware al talento world-class nella sua forza lavoro. Microsoft guiderà il futuro della tecnologia con la sicurezza nei suoi mezzi, per offrire ai consumatori una vera famiglia di dispositivi e servizi che assecondi le più disparate esigenze lavorative o personali.

L'ex-CEO ha dunque ribadito i frutti del suo lavoro ai vertici dell'azienda di Redmond, con un fatturato cresciuto del 6 per cento a 77,8 miliardi di dollari nel 2013. Ballmer ha inoltre sottolineato come l'acquisizione della divisione dispositivi e servizi di Nokia rappresenti un evento decisivo nel percorso di trasformazione strategica intrapreso con la sua benedizione.
"Abbiamo portato al mondo Windows 8 - ha scritto Ballmer - così come le esperienze più significative per i nostri utenti su PC, tablet, smartphone e Xbox. Abbiamo inoltre apportato importanti modifiche ai servizi Windows Server, Azure, Dynamics e Office 365". Da ricco azionista di Microsoft, l'augurio finale non poteva essere diverso: il meglio per BigM deve ancora venire.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
6 Commenti alla Notizia Steve Ballmer dice addio agli azionisti
Ordina
  • Da quando cé sto Ballmerd la microsoft é scesa sempre piú in basso, vista, win7 ed adesso l'indecente windows8, imposti a tutti. (giá non si trovano piú computer con windows7) non a caso la quota di mercato di Apple si é allargata enormemente, proprio grazie alle politiche di Ballmerd.
    non+autenticato
  • Definire win7 un fallimento è pura follia. Come OS è senza ombra di dubbio una pietra miliare della Microsoft in tutti gli ambiti: sicurezza, interfaccia, prestazioni.

    Per quanto riguarda Vista e win8 concordo invece che sono prodotti "partiti storti" e finiranno storti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Walrus
    > Definire win7 un fallimento è pura follia. Come
    > OS è senza ombra di dubbio una pietra miliare
    > della Microsoft in tutti gli ambiti: sicurezza,
    > interfaccia, prestazioni.

    > Per quanto riguarda Vista e win8 concordo invece
    > che sono prodotti "partiti storti" e finiranno
    > storti.

    Quindi dai tempi di MS dos sen'e' salvato uno di sistema operativo a parte il 7...
    Dopo il quale hanno immediatamente detto che inizieranno relase piu' rapide, non sia mai che vengano ricordati per aver fatto qualcosa di buono Rotola dal ridere
    krane
    22544
  • - Scritto da: Walrus
    > Definire win7 un fallimento è pura follia. Come
    > OS è senza ombra di dubbio una pietra miliare
    > della Microsoft in tutti gli ambiti: sicurezza,
    > interfaccia,
    > prestazioni.
    >
    > Per quanto riguarda Vista e win8 concordo invece
    > che sono prodotti "partiti storti" e finiranno
    > storti.

    Ballamerd per conto mio non ne ha azzaccata una che sia una.

    - No, ma Win7 è stupendo... pietra miliare... ???

    Per carità, è l'unico a stento salvabile, ma da qui a dire "pietra miliare" ce ne passa. Col cavolo validissimo come si insiste a dire.

    Da un sistema posteriore di due step rispetto a XP mi sarei aspettato miglioramenti concreti rispetto a questo, o per lo meno eliminazioni di difetti storici che invece persistono imperterriti.
    Per me sarebbe stato un miglioramento se, senza crescere di dimensioni e di richieste HW rispetto ad XP (come vedi Vista manco lo considero), mi avesse dato un salto di qualità come prestazioni (se non facesse attività non richieste per mettere a posto le cose nei tempi morti sarebbe meno reattivo di XP, di cui non è più veloce a regime), come interfaccia (mi sento ingabbiato e trattato da deficiente in molte occasioni, mi presenta un'organizzazione a volte illogica che non rispecchia la reale disposizone su disco, anche come superadmin non mi lascia intervenire ed ottimizzare più di tanto mentre io vorrei averne pieno controllo), come sicurezza (possibile che questa, malgrado tutti gli updates, debba essere ancora demandata a terze parti, antivirus & C...avolate simili?).
    E intanto continua a bloccare immotivatamente files già rilasciati senza sapermi dire quale applicazione li monopolizzerebbe, contimua ad avere crash di explorer che sbiancano le icone del desktop e creano sospensione di processi per parecchi secondi, continua ad evere momenti di defaiance di prestazioni più ancora che in XP grazie a quelle attività non richieste, continua a far pena nel trasferimento di grossi file grazie alla persistenza del solito superato file system, continua imprterrito a a supertampinare l'assurdo e delicatissimo concentrato di debolezze chiamato registro di sistema, continua a creare difficoltà nella gestione del dell'altrettanto delicato sistema di boat per non parlare poi degli ostacoli posti al multiboat con sistemi eterogenei, fino ad arrivare al colmo di quella fantozziana ca...gata pazzesca chiamata UEFI... e l'assurdo antiutenza chiamato secure boot (secure per loro chiaramente) ... ... ... e ce ne sarebbe ancora da dire mai tanto... ma mi sembra di sparare sulla Croce Rossa.

    Quanto a Win8 ho avuto la fortuna di non metterci mai le mani sopra, per cui non mi pronuncio più di tanto, ma da quel che leggo e sento dire mi figuro che fior di "nato storto" debba essere (roba da matti, se proprio devo dir la mia).

    Ma dico io, quando avremo un Win.xx simil XP bootabile da qualunque device, che scarichi in memoria il sistema e lasci in sola lettura l'originale (l'uovo di colombo, ma alla M$ non ci arrivano), che sia completo di funzioni di codifica, protezione, espansione ecc. tuttora demandate a terze parti, che per potersi muovere non impieghi tesori di risorse HW (per intenderci assolutamente non più di XP), che non sia un malloppo di dimensioni indecenti e che riversi la sua snellezza nell'efficienza di prestazioni, che permetta di essere ottimizzato, prsonalizzato e rivoltato come un calzino (voglio sentirmi padrone del sistema visto che lo pago) ovviamente mantenedo protezioni di default comunque bypassabili da chi sa cosa fa...

    Chiedo troppo? Sto sognando (vista l'ora)?
  • Come certi uomini bugiardi patologici, che hanno tradito la moglie, e una volta davanti all'evidenza, negano, negano sempre e comunque!

    Ballmer nega sempre e comunque i suoi flop, le sue cazzate, le perdite dell'azienda...

    Buon per lui che non ha rimorsi di coscienza... Come ogni buon piraña arrampicatore americano che nella testa ha solo una cosa, accumulare denaro.
    iRoby
    6842
  • - Scritto da: iRoby
    > Come certi uomini bugiardi patologici, che hanno
    > tradito la moglie, e una volta davanti
    > all'evidenza, negano, negano sempre e
    > comunque!
    >
    > Ballmer nega sempre e comunque i suoi flop, le
    > sue cazzate, le perdite
    > dell'azienda...
    >
    > Buon per lui che non ha rimorsi di coscienza...
    > Come ogni buon piraña arrampicatore americano che
    > nella testa ha solo una cosa, accumulare
    > denaro.

    E come Schettino, prima fa schiantare la nave, poi fugge prima che affondi...