Brevetti, condannato MS NetMeeting

Secondo i giudici americani la lavagnetta che era presente sul celebre software di conferencing di Microsoft ha violato la proprietà intellettuale della SPX, che ottiene 60 milioni di dollari di danni

Roma - Microsoft è stata condannata in primo grado a pagare 62,3 milioni di dollari di danni alla società americana SPX che l'aveva accusata di aver violato un proprio brevetto, relativo ad alcune funzionalità incluse fino alla versione 3 di NetMeeting, celebre software di conferencing sviluppato dal big di Redmond.

ImageExpo, sussidiaria di SPX, aveva denunciato Microsoft l'anno scorso, sostenendo che all'interno di NetMeeting era inserita una lavagna condivisa che viola un proprio brevetto. La lavagna era uno degli strumenti a disposizione degli utenti di quel software per condividere uno spazio bianco su cui scrivere o disegnare contestualmente durante una sessione di conferenza da remoto.

SPX, azienda di investimenti specializzata nell'integrazione dei prodotti di realtà di sviluppo diverse, è riuscita a dimostrare la propria posizione davanti ad un tribunale di San Francisco sebbene Microsoft insista nel sottolineare come i prodotti sviluppati da ImageExpo sono decisamente diversi dalle funzionalità che erano disponibili in NetMeeting. "Siamo dispiaciuti del verdetto della giuria - ha dichiarato un portavoce Microsoft - e continuiamo a ritenere che non abbiamo commesso alcuna violazione su quel brevetto".
Microsoft, se vorrà, potrà ricorrere in appello ma non è detto che ciò avvenga, anche perché da tempo la tecnologia che era alla base di quelle funzionalità non è più presente in NetMeeting.
TAG: microsoft
32 Commenti alla Notizia Brevetti, condannato MS NetMeeting
Ordina
  • Sembra incredibile: uno sta li a sgobbare come un disperato per portare a casa una manciata di Euro e poi legge che dei signori si guadagnano un mucchio di milioni di $$$ per aver brevettato una lavagna... o magari il dondolo laterale (vedi Punto Informatico del 19/04/02 http://punto-informatico.it/p.asp?i=39886).

    L´altro giorno ho chiesto al mio nipotino di sette anni:

    -Pierino, e te cosa vuoi fare da grande, l`avvocato, il medico o l`ingegnere?

    -Ma non dir scemate, zio Rodolfo, io voglio fare il brevettatore!
    non+autenticato
  • ora gates comprera' e inglobera' questa ennesima societa' per sistemare tutto "alla buona", e qualche pirla continuera' a dire che gates e' un mito (magari perche' ha inventato internet).
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > ora gates comprera' e inglobera' questa ennesima societa'
    > per sistemare tutto "alla buona" [...]

    Non penso: in fondo non sfrutta + tale tecnologia, quindi non gli conviene.
    non+autenticato
  • A parte microsoft, ma se uno fa un software con una lavagnetta condivisa in rete e lo mette sotto GPL in america viene denunciato per violazione di brevetto?
    non+autenticato
  • Pare di sì....
    Infatti secondo me tra un po' scoppierà un casino in USA, con 'sta storia dei brevetti.
    Si creano delle situazioni assurde come questa......
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > A parte microsoft, ma se uno fa un software con una
    > lavagnetta condivisa in rete e lo mette sotto GPL in
    > america viene denunciato per violazione di brevetto?

    Non ci vedo nulla di strano: se no ke ci sta a fare il brevetto? ?_?

    La stessa cosa vale anke x vari FAAC, LAME, XviD, ... (se li compili dovresti pagare una licenza ai vari Via e Thomson).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Non ci vedo nulla di strano: se no ke ci sta
    > a fare il brevetto? ?_?

    Ma scrivi come dio comanda non è mica un sms.
    C'è di strano che è una grandissima ladrata
    non+autenticato
  • Scusa ma secondo te un brevetto a cosa serve. Ad aspettare che qualcuno faccia la stessa cosa dopo di te? Ormai con internet è diventato costume ritenere FONDAMENTALE avere tutto, gratis possibilmente. Condiviso, necessariamente, open doverosamente.
    non+autenticato
  • Ma cosa dici....

    Una cosa e' un brevetto per un programma (un pacchetto, non un algoritmo) che fa una cosa nuova e che serve
    in un determinato prodotto ..... una cosa il 'concetto'

    come il concetto di lavagna

    i 'concetti' non dovrebbero essere brevettati
    e basta....

    qualsiasi persona dotata di un minimo di
    intelligenza puo inventarsi un 'concetto' nuovo
    in ambito informatico, e non e' giusto che se
    ne prenda la proprieta' tipo squatting (che e'
    quello che fanno appunto queste azienducole
    che non producono niente).

    Punto.

    e poi puoi dire e inventarti quel che vuoi...

    adieu
    Francesco


    - Scritto da: Anonimo
    > Scusa ma secondo te un brevetto a cosa
    > serve. Ad aspettare che qualcuno faccia la
    > stessa cosa dopo di te? Ormai con internet è
    > diventato costume ritenere FONDAMENTALE
    > avere tutto, gratis possibilmente.
    > Condiviso, necessariamente, open
    > doverosamente.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Scusa ma secondo te un brevetto a cosa
    > serve. Ad aspettare che qualcuno faccia la
    > stessa cosa dopo di te? Ormai con internet è
    > diventato costume ritenere FONDAMENTALE
    > avere tutto, gratis possibilmente.
    > Condiviso, necessariamente, open
    > doverosamente.

    Metti sullo stesso piano il brevetto su un'idea con la creazione del programma stesso come se fossero la stessa cosa. Trascuro invece la parte sul "FONDAMENTALE avere tutto gratis ecc.." visto che non c'entra un'emerita pippa. Qui si parlava di condividere il codice del proprio programma non di usare quello altrui...
    Il brevetto è solo una grande furbata per chi arriva primo, se i brevetti sul software fossero arrivati in america molto prima l'informatica sarebbe ancora al paleolitico.
    non+autenticato
  • ma qualche cosa inventato da loro c`e`?
    non+autenticato
  • si...hanno inventato lo schermo blu della morte....!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > si...hanno inventato lo schermo blu della
    > morte....!

    E' una copia anche quella ....... ricorda tanto le vecchie "GURU MEDITATION" dell' Amiga !!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ma qualche cosa inventato da loro c`e`?

    Mi permetto solo di far notare che, fortunatamente, Linux sta prendendo la via del "non c'è più niente gratis davvero". Questo secondo me, aspirante utente Linux, è molto positivo perchè può darsi che si cominci ad avere un software commerciale di qualità, invece che un prodotto sviluppato in mille direzioni diverse con somma media nulla.
    Detto questo, cominceranno a fioccare cause e sentente anche su Linux, visto che ci sarà qualcuno a cui rivolgersi cercando di mungere.
    In quel momento, mi piacerebbe leggere di nuovo commenti come questo e farmi due risate.
    In quel momento, mi verrà in mente l'elenco dei brevetti e tecnologie che altri sistemi si sognano.
    In quel momento, chiaramente, nessuno leggerà commenti di questo tono e saranno tutti a scannarsi su quanto M$ abbia fatto chissà quale altra cosa. Mai pensato ad incolpare Bill di abigeato?
    LV
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > ma qualche cosa inventato da loro c`e`?

    _Mi pare_ i conceti di build e release candidate.

    Accontentiamoci va......
    non+autenticato
  • Uno fra i pochi programmi decenti di MS:.....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Uno fra i pochi programmi decenti di MS:.....


    Scritto da cani. Funziona (male) per miracolo.
    non+autenticato
  • Non so come sia scritto (poco mi interessa) ma io lo uso d molto, molto tempoSorride (circa 3 anni) ogni santo giorno, per circa 2-3 ore ininterrotte. Mai alcun problema ne con il video (tra l'altro ad oggi non ho trovato nulla che lo superi in qualità e velocità), ne con la chat (semplicissima) ne con il file transfer (usato poco).

    Su XP, Win 2000 e Win ME.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)