AOL: la rete rinunci al PC

AOL e Gateway hanno congiuntamente lanciato una linea di Internet appliance per il mercato casalingo basate su Linux e Gecko. All'orizzonte scontro con Microsoft

Los Angeles (USA) - Armata di Gecko, il noto motore di browsing open source che sta alla base di Netscape 6, AOL lancia sul mercato tre differenti modelli di Internet appliance per la casa.

Sviluppate congiuntamente con Gateway, le tre Internet appliance si basano su di una speciale versione di Linux e costeranno meno di 500 dollari. I primi due modelli, previsti per l'autunno, consisteranno uno in un monitor LCD touch-screeen e l'altro in un sistema simile ad un PC equipaggiato con tastiera. Il terzo modello, previsto invece per il prossimo anno, sarà un WebPad wireless di dimensioni molto contenute.

Per la fine dell'anno, a contendersi la fetta più grossa del mercato delle home appliance, si ritroveranno con tutta probabilità AOL e Microsoft: anche quest'ultima, infatti, insieme ad alcuni produttori di hardware come Compaq, sta sviluppando delle Internet appliance basate su Windows CE e interfacciate al portale MSN.
Uno scontro che AOL non può però portare avanti nel campo dei browser per PC, dove i contratti stipulati con Microsoft le impediscono di distribuire, con i suoi client per Windows, browser diversi da Internet Explorer: per questo la società di Steve Case è obbligata a mantenere il suo marchio ancora ben separato da quello di Netscape.
TAG: hw