Mauro Vecchio

Twitter pensa a messaggi cinguettati?

Il tecnofringuello starebbe pensando al lancio di un'applicazione indipendente che permetta ai suoi utenti mobile di conversare in tempo reale senza il limite dei 140 caratteri

Roma - Dopo aver rivoluzionato la gestione dei messaggi privati (o Direct Message), i responsabili di Twitter potrebbero fare un ulteriore passo in avanti nella trasformazione della stessa piattaforma cinguettante in un vero e proprio client in stile WhatsApp. Stando alle ultime indiscrezioni pubblicate dalla testata specializzata AllThingsDigital, il sito californiano avrebbe intenzione di lanciare un'applicazione di messaging indipendente.

Trattasi di mere speculazioni, ovviamente non confermate dai vertici dell'azienda californiana. Twitter starebbe osservando con sempre maggiore attenzione il mercato conquistato da popolari applicazioni come WhatsApp, Line e soprattutto KakaoTalk, già indicata come una pericolosa minaccia nei documenti depositati alla Securities and Exchange Commission (SEC) per la IPO.

Sulla scia di Facebook, il tecnofringuello ha prestato particolare attenzione al meccanismo di Snapchat, incontrando alcuni dipendenti di MessageMe, altro popolare servizio di messaggistica istantanea.
In sostanza, Twitter vorrebbe sfruttare al meglio i suoi milioni di utenti, che tramite i dispositivi mobile potrebbero gestire le proprie conversazioni private in un'app separata da quella ufficiale per i cinguettii in 140 caratteri. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàWhatsApp, messaggi da recordIl servizio di messaggistica istantanea festeggia il traguardo dei 27 miliardi di messaggi scambiati dai suoi utenti in tutto il mondo. Battuto il precedente record di 18 miliardi in un solo giorno
1 Commenti alla Notizia Twitter pensa a messaggi cinguettati?
Ordina