Un altro portatile rubato a 007

Per la terza volta un furto ai danni di un agente dell'intelligence britannica mette a rischio "documenti top secret". L'imbarazzo dell'amministrazione appare evidente

Londra - Era accaduto una volta e non doveva accadere mai più. Poi è accaduto una seconda volta,il 4 marzo scorso, e le autorità hanno annunciato che mai più gli 007 inglesi avrebbero portato in giro notebook con documenti classificati. Ora c'è stato un terzo furto: un altro notebook è stato sottratto ad un agente dei servizi britannici che si trovava a Heatrow, l'areoporto londinese.

Pare che un alto ufficiale dell'intelligence britannica stesse attendendo l'imbarco con il portatile appoggiato tra i piedi. Con un gesto rapido un ladro ha preso il notebook da 2mila sterline e si è dileguato. Pare che "dentro", il portatile contenesse informazioni su stipendi, pensioni e altri elementi finanziari legati all'Esercito britannico.

Va detto che il secondo portatile rubato è stato recuperato. La polizia ha infatti pubblicato un annuncio promettendo importanti compensi a chi lo avesse restituito. E così è accaduto. Il tabloid inglese Sun, intanto, suggerisce che l'agente che porta in giro un portatile così prezioso dovrebbe esservi ammanettato?
TAG: