Toyota punta sull'idrogeno

Un prototipo capace di percorrere 480 km con 5 Kg di idrogeno

In attesa del presunto boom delle auto ibride ed elettriche c'è chi guarda altrove alla ricerca di diverse alternative. Toyota si distingue dalla massa percorrendo una nuova strada fondata sull'energia pulita e si affida all'idrogeno.


Dopo aver presentato in sordina nel 2011 un prototipo a idrogeno della vettura FCV-R, la casa giapponese rilancia la sfida e svela un altro modello, molto più rifinito e avanzato. Un lavoro complesso che ha richiesto parecchio tempo per ridurre il costo dell'autoveicolo che dagli attuali 50mila dollari si ridurrà ulteriormente per essere appetibile al grande pubblico. Per avere un'idea basta ascoltare le parole degli ingegneri Toyota, secondo i quali fino a un lustro fa la tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno aveva un valore pari a un milione di dollari.

Prezzi a parte, il lavoro si è concentrato sul potenziamento del prototipo, capace di percorrere 480 km/h con 5 Kg di idrogeno, presente nelle celle a combustibile che sono collegate a un pacco di batterie da 21 Kw/h. Nella dimostrazione a porte chiuse per i giornalisti, la macchina ha sfoggiato un'accelerazione da 0 a 100 Km/h in nove secondi liberando una potenza di 140 cavalli e farà il pieno in appena tre minuti (ma non sono state rilasciate informazioni su modalità e punti per il rifornimento).
Novità rilevanti anche nel design, ispirato a un catamarano per evocare l'acqua che scorre, con un nuovo paraurti nella parte anteriore con grandi prese d'aria laterali e un cofano blu acceso.
La casa giapponese conta di lanciare la Toyota FCV-R sul mercato entro il 2015.
TAG: gadget
31 Commenti alla Notizia Toyota punta sull'idrogeno
Ordina
  • la tecnologia migliore sarebbe quella con celle a combustibile a metanolo, il metanolo si conserva e si trasporta molto più facilmente dell'idrogeno, può essere prodotto con idrogeno e vari composti, eventualmente anche CO2, utilizzerebbe la stessa rete di distribuzione della benzina, non produrrebbe inquinamento eccetto CO2.
    Peccato che la tecnologia delle celle sia ancora più arretrata di quella dell'idrogeno
    non+autenticato
  • Sono anni che mi sto chiedendo cosa si stia aspettando a costruire le auto elettriche a celle a combustibile, con autonomia pari a quelle attuali, pur avendo l'efficienza dell'elettrico (più del 90%) assolutamente non paragonabile a quella ridicola dei motori a ciclo Otto e simili )15/20% al massimo).
    Certo, capisco che temporeggiare in attesa che tecnologie in grado di legare maggiormente l'acquirente alle case produttrici diventino realtà sia una valida motivazione, ma qui si sta temporeggiando un po' troppo, e il rischio è di arrivare tardi su un mercato che deve nascere adesso, pena gravi conseguenze ambientali...
    Questa comunque non è un'auto a idrogeno, bensì un'auto elettrica dove l'elettricità viene fornita da speciali "batterie", chiamate celle a combustibile, le quali usano un idrocarburo per produrre corrente.
    Un'idea che potrebbe portare cambiamenti enormi, in termini di inquinamento, in brevissimo tempo.
    L'idrogeno non è l'unico medium possibile, come sopra detto, e comunque produrlo è oggi possibile a costi ragionevoli, anche con sorgenti di energia ecologiche; l'unica "rottura" è la doppia conversione che sottrae un po' di efficienza al processo dal (poniamo) campo eolico all'auto.
    Visto che l'auto è elettrica e cambia quindi solo la sorgente della corrente, si fa sempre in tempo in futuro, a inventare qualche bella crisi che giustifichi una tecnologia alla "Zoe", che leghi il compratore in noleggi-capestro.
    Quanto ai costi, quello che raccontano gli ingegneri sono rivisitazioni romanzate di una realtà vecchia di un centinaio di anni, anche se passati buona parte in altri settori...
    Spero solo che si sbrighino...
    non+autenticato
  • > Sono anni che mi sto chiedendo cosa si stia
    > aspettando a costruire le auto elettriche a celle
    > a combustibile,

    Si aspetta che sia economicamente conveniente. Alle aziende automobilistiche non piace fallire. Chiamale sceme.


    > con autonomia pari a quelle
    > attuali, pur avendo l'efficienza dell'elettrico
    > (più del 90%) assolutamente non paragonabile a
    > quella ridicola dei motori a ciclo Otto e simili
    > )15/20% al
    > massimo).

    Dobbiamo fare il ricaricamento ogni 80 chilometri, se va bene, ma vuoi mettere l'efficienza al 90 %? E io c'ho la macchina più efficiente della tua, cicca cicca!
    Mi illumino di efficienza.A bocca aperta


    > Certo, capisco che temporeggiare in attesa che
    > tecnologie in grado di legare maggiormente
    > l'acquirente alle case produttrici diventino
    > realtà sia una valida motivazione, ma qui si sta
    > temporeggiando un po' troppo, e il rischio è di
    > arrivare tardi su un mercato che deve nascere
    > adesso, pena gravi conseguenze
    > ambientali...

    Ah, ecco qui l'intuizione geniale del secolo. Il mercato non si crea adesso in prospettiva di futuri profitti ed un eventuale indotto, no no. Ma per evitare le conseguenze ambientali.


    > Questa comunque non è un'auto a idrogeno, bensì
    > un'auto elettrica dove l'elettricità viene
    > fornita da speciali "batterie", chiamate celle a
    > combustibile, le quali usano un idrocarburo per
    > produrre
    > corrente.

    L'idrogeno è un idrocarburo, sì, buonanotte. Rotola dal ridere
    Meglio fermarsi qui.
  • E il serbatoio per contenerlo quanto pesa?
    E quanto mi costa fare un pieno?
    Le batterie da 21A/ora quanto costano e quanto durano

    Questi signori continuano a parlare di auto elettriche o ad idrogeno, tralasciando sempre di evidenziare il costo chilometrico di tali soluzioni, tanto sono soluzioni "verdi" ed "ecosostenibili"....

    L'idrogeno o la corrente elettrica come li producono? Che perdita di efficienza si ha nel dispacciamento/conservazione di tali forme di energia, con che costi? Se si ricorre a combustibili fossili per produrre idrogeno o corrente elettrica l'assurdità dell'operazione dovrebbe essere ovvia per tutti!

    Invece di prendere in giro i cittadini con pseudo provvedimenti verdi (vedi i blocchi del traffico o i vari EuroXX), perchè non eliminano o regolamentano i veri produttori di inquinamento?
    I dati Arpav parlano chiaro, il nemico numero uno per la salute oggi sono i particolati e il benzopirene, provate un pò ad immaginare chi ne sia il responsabile...

    Riscaldamenti a metano?
    Auto GPL?
    Auto a benzina, da euro 1 in poi?

    Acqua acqua!

    Diesel fino ad euro 4?
    Riscaldamento ad olio combustibile?
    Stufe "ecologiche" a pellet o a legna?

    Ecco ci siamo, ma allora perchè stanno a rompere le scatole con sto inquinamento, limitano la circolazione dei cittadini o ancora si inventano auto elettriche o ad idrogeno?

    Io ancora non l'ho capito, aspetto qualche pseudo ecologista che me lo spieghi e che mi spieghi anche perchè le stufe a pellet sono incentivate, visto l'inquinamento ambientale che producono!
  • A quanto sappia io le emissioni delle stufe a pellet sono comunque minori rispetto ad altri metodi di riscaldamento.

    L'unico inconveniente mi sembra di capire che derivi dal tipo di pellet usato:

    "Attenzione, però: questa situazione è teorica. In concreto, le condizioni di combustione sono tali per cui si provoca comunque una produzione di gas inquinanti, come monossido di carbonio e ossidi di azoto e di zolfo. Se poi il pellet contiene qualche impurità, l’impatto ambientale è superiore. L’eventuale presenza di tracce di metalli pesanti o residui di colla, oltre a essere dannosa per la salute e per l’ambiente, può compromettere il buon funzionamento della stufa."
    http://www.altroconsumo.it/casa-energia/riscaldame...


    "Caminetto e stufa, un ritorno di fiamma"
    http://www.viviconstile.org/consigli/caminetto-e-s...
    Akiro
    1895
  • "percorrere 480 km/h con 5 Kg di idrogeno"

    Figo...sicuri?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ndr
    > "percorrere 480 km/h con 5 Kg di idrogeno"
    >
    > Figo...sicuri?

    Di sicuro c'è un errore.
    Quell'acca deve essere stata inserita in "automatico" dato che non si percorre una velocità.
    5 kg della sostanza (atomica) più leggera dell'Universo, non è poca roba, anche perchè se si considera che 5 kg di benzina sono 6,5 litri circa ma c'è poi da considerare tutta un'altra serie di fattori (numero di molecole, efficienza energetica, ecc).
    non+autenticato
  • 5Kg di Idrogeno, quanti litri sono e quanto costano?
  • > 5Kg di Idrogeno, quanti litri sono e quanto
    > costano?

    Ti informo che la tua domanda è priva di senso. Il chilogrammo è la misura del peso, mentre i litri sono una misura del volume (un litro è un decimetro cubo). E tutti sanno che i gas sono comprimibili, molto raramente vengono venduti e trasportati alla pressione atmosferica.
  • - Scritto da: Leguleio
    > > 5Kg di Idrogeno, quanti litri sono e quanto
    > > costano?
    >
    > Ti informo che la tua domanda è priva di senso.

    ma anche no.

    > Il chilogrammo è la misura del peso, mentre i
    > litri sono una misura del volume (un litro è un
    > decimetro cubo).

    la relazione che lega litri a chili e' prelevabile qui :http://it.wikipedia.org/wiki/Chilogrammo

    cito:
    Storicamente, [il chilo] è nato come la massa di un litro (decimetro cubo) di acqua distillata alla temperatura di 4 °C. Il chilogrammo è pari a mille grammi (simbolo: g).

    > E tutti sanno che i gas sono
    > comprimibili, molto raramente vengono venduti e
    > trasportati alla pressione atmosferica.

    cosa che non significa che non siano "litrizzabili".

    Ricominicamo col conteggio "leguleio vs il-resto-del-mondo?" Per me va bene, hai il diritto di rivincita.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > - Scritto da: Leguleio
    > > > 5Kg di Idrogeno, quanti litri sono e quanto
    > > > costano?
    > >
    > > Ti informo che la tua domanda è priva di senso.
    >
    > ma anche no.
    >
    > > Il chilogrammo è la misura del peso, mentre i
    > > litri sono una misura del volume (un litro è un
    > > decimetro cubo).
    >
    > la relazione che lega litri a chili e'
    > prelevabile qui
    > :http://it.wikipedia.org/wiki/Chilogrammo
    >
    > cito:
    > Storicamente, [il chilo] è nato come la massa di
    > un litro (decimetro cubo) di acqua distillata
    > alla temperatura di 4 °C. Il chilogrammo è pari a
    > mille grammi (simbolo:
    > g).

    Di acqua, appunto, che è un liquido e quindi incomprimibile (o quasi) e non un gas...

    Nel caso di un gas è necessario specificare temperatura e pressione!
    non+autenticato
  • > Nel caso di un gas è necessario specificare
    > temperatura e
    > pressione!

    cambiando la temperatura e la pressione cambia il volume non la massa.
  • - Scritto da: pippo75
    > > Nel caso di un gas è necessario specificare
    > > temperatura e
    > > pressione!
    >
    > cambiando la temperatura e la pressione cambia il
    > volume non la
    > massa.

    Appunto! La domanda originale era a quanti litri corrisponde una certa massa...
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo75
    > > Nel caso di un gas è necessario specificare
    > > temperatura e
    > > pressione!
    >
    > cambiando la temperatura e la pressione cambia il
    > volume non la
    > massa.

    Esatto. L'utente pippo75 ha chiesto quanti litri, che è una misura di volume.
    Per i gas la nozione di litri ed ettolitri va sempre accompagnata ad altri parametri, da sola non significa (quasi) nulla.
  • > Esatto. L'utente pippo75 ha chiesto quanti litri,
    > che è una misura di volume.

    vero, mi sono confusoOcchiolino

    Anche il litro indica il volume, confuso in questo punto. Sono anni che non vedevo questi discorso, mi sono ravveduto su di un punto.

    Grassie.
  • - Scritto da: pignolo
    > - Scritto da: attonito
    > > - Scritto da: Leguleio
    > > > > 5Kg di Idrogeno, quanti litri sono
    > e
    > quanto
    > > > > costano?
    > > >
    > > > Ti informo che la tua domanda è priva
    > di
    > senso.
    > >
    > > ma anche no.
    > >
    > > > Il chilogrammo è la misura del peso,
    > mentre
    > i
    > > > litri sono una misura del volume (un
    > litro è
    > un
    > > > decimetro cubo).
    > >
    > > la relazione che lega litri a chili e'
    > > prelevabile qui
    > > :http://it.wikipedia.org/wiki/Chilogrammo
    > >
    > > cito:
    > > Storicamente, [il chilo] è nato come la
    > massa
    > di
    > > un litro (decimetro cubo) di acqua distillata
    > > alla temperatura di 4 °C. Il
    > chilogrammo è pari
    > a
    > > mille grammi (simbolo:
    > > g).
    >
    > Di acqua, appunto, che è un liquido e quindi
    > incomprimibile (o quasi) e non un
    > gas...

    e allora? qui si parlava di relazione tra volume e peso: tizio_A diceva che non ha senso, tizio_B lo ha smentito, fine della storia.


    > Nel caso di un gas è necessario specificare
    > temperatura e pressione!

    che sono le condizioni standard, cioe' 298 gradi Kelvin a una atmosfera (o per meglio dire, a 1,01325 bar): non ha dato l'esame di chimica all'universita?
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > - Scritto da: pignolo
    > > - Scritto da: attonito
    > > > - Scritto da: Leguleio
    > > > > > 5Kg di Idrogeno, quanti litri
    > sono
    > > e
    > > quanto
    > > > > > costano?
    > > > >
    > > > > Ti informo che la tua domanda è priva
    > > di
    > > senso.
    > > >
    > > > ma anche no.
    > > >
    > > > > Il chilogrammo è la misura del peso,
    > > mentre
    > > i
    > > > > litri sono una misura del volume (un
    > > litro è
    > > un
    > > > > decimetro cubo).
    > > >
    > > > la relazione che lega litri a chili e'
    > > > prelevabile qui
    > > > :http://it.wikipedia.org/wiki/Chilogrammo
    > > >
    > > > cito:
    > > > Storicamente, [il chilo] è nato come la
    > > massa
    > > di
    > > > un litro (decimetro cubo) di acqua
    > distillata
    > > > alla temperatura di 4 °C. Il
    > > chilogrammo è pari
    > > a
    > > > mille grammi (simbolo:
    > > > g).
    > >
    > > Di acqua, appunto, che è un liquido e quindi
    > > incomprimibile (o quasi) e non un
    > > gas...
    >
    > e allora? qui si parlava di relazione tra volume
    > e peso: tizio_A diceva che non ha senso, tizio_B
    > lo ha smentito, fine della
    > storia.


    Non lo ha affatto smentito. La relazione ha senso solo dando per scontato di avere una certa temperatura e pressione, ma non è questo il caso...

    > > Nel caso di un gas è necessario specificare
    > > temperatura e pressione!
    >
    > che sono le condizioni standard, cioe' 298 gradi
    > Kelvin a una atmosfera (o per meglio dire, a
    > 1,01325 bar): non ha dato l'esame di chimica
    > all'universita?

    Sì certo. Prova a portarti in giro nel bagagliaio 5 kg di idrogeno a temperatura e pressione standard, poi ne riparliamo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo75
    > 5Kg di Idrogeno, quanti litri sono e quanto
    > costano?
    sono circa 60.000 litri in condizioni normali (25° e 1 atm.)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)