Gaia Bottà

Internet Archive, cupe vampe

Un incendio colpisce la sede di Archive.org: i danni sono consistenti ma la cultura digitale non può andare in fumo

Roma - Le fiamme si sono levate nella notte di San Francisco, hanno investito il centro dedicato alla digitalizzazione di Archive.org. Nessun ferito, nessun dato perso, ad eccezione di parte del materiale che attendeva di essere digerito dagli scanner della non profit che dal 1996 opera per conservare e rendere accessibile l'eredità culturale dell'umanità intera.


I danni proovocati dall'incendio, si legge sul blog ufficiale di Internet Archive, sono pari a 600mila dollari, e sarà necessario ricostruire l'edificio deputato alle operazioni di digitalizzazione. Per questo motivo Archive.org chiede la collaborazione dei cittadini della Rete: le donazioni sono più che ben accette.


Alla luce del giorno


Se l'incendio ha danneggiato gli immobili e le apparecchiature di Internet Archive, non c'è da temere per i 10 petabyte di cultura e di informazione messi a dispozione da Archive.org: "digitalizzare e effettuare delle copie sono delle buone strategie sia per rendere accessibile che per preservare il materiale - ha ricordato il fondatore Brewster Kahle - Abbiamo copie dei dati conservati su Internet Archive in diversi luoghi, così anche se il nostro edificio principale fosse stato coinvolto dall'incendio non avremmo perso gli straordinari contenuti che abbiamo raccolto con tanto duro lavoro". (G.B.)

fonte immagine
Notizie collegate
16 Commenti alla Notizia Internet Archive, cupe vampe
Ordina
  • A sti tizi brucia il datacenter e dobbiamo pagarlo noi?!?
    Questa struttura non aveva un'assicurazione contro gli incendi??

    Mi pare una presa per il c...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mano
    > A sti tizi brucia il datacenter e dobbiamo
    > pagarlo
    > noi?!?
    > Questa struttura non aveva un'assicurazione
    > contro gli
    > incendi??
    >
    > Mi pare una presa per il c...
    e' un organizzazione no profit ... di riffa o raffa li prende sempre da qualcuno.. mica fa business.

    Cmq non e' bruciato "il datacenter" per fortuna... pero' pc, scan machine, arredamento si... (e pure opere, se ben ricordo. mi pare di ricordare qualcosa sul coordinamento biblioteche). e sopratutto si e' diffuso nell'adiacente complesso di 3 piani...

    Nel post che lessi non si menzionava l'assicurazione... ma immagino ci sia. Bisogna vedere COSA copre e quando/to sgancia pero'.
    non+autenticato
  • https://archive.org/details/tosec

    P.S. Prima che i soliti noti vengano qui a dire stupidaggini, faccio presente che Archive.org ha un'eccezione nel DMCA data direttamente dal Congresso degli Stati Uniti, riguardante TUTTO il software prodotto per tutti gli hardware non più commercializzati dalle case produttrici:

    http://tech.slashdot.org/story/13/04/15/0222245/th...

    Archive.org now hosts the files of the TOSEC collection. It is still getting prettied up, but the files are there. For anyone who plans on doing emulation on the OUYA, this is interesting.

    The key to this is that the Library of Congress gave archive.org a waiver for the DMCA. This allows them to host software/games for systems that are no longer commercially for sale. It works because the waiver is specifically for preservation.

    I am pretty happy about this. The preservation of our history is very important to me. I am a history nut with a lot of history books. Our digital history is an interesting thing to try and preserve. This goes a long way towards capturing a big part of it.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 08 novembre 2013 17.14
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > https://archive.org/details/tosec
    >
    > P.S. Prima che i soliti noti vengano qui a dire
    > stupidaggini, faccio presente che Archive.org ha
    > un'eccezione nel DMCA data direttamente dal
    > Congresso degli Stati Uniti, riguardante TUTTO il
    > software prodotto per tutti gli hardware non più
    > commercializzati dalle case
    > produttrici:
    >
    > http://tech.slashdot.org/story/13/04/15/0222245/th
    >
    > Archive.org now hosts the files of the TOSEC
    > collection. It is still getting prettied up, but
    > the files are there. For anyone who plans on
    > doing emulation on the OUYA, this is
    > interesting.
    >
    > The key to this is that the Library of
    > Congress gave archive.org a waiver for the DMCA.
    > This allows them to host
    > software/games for systems that are no longer
    > commercially for sale.
    It works
    > because the waiver is specifically for
    > preservation.
    >

    >
    > I am pretty happy about this. The preservation of
    > our history is very important to me. I am a
    > history nut with a lot of history books. Our
    > digital history is an interesting thing to try
    > and preserve. This goes a long way towards
    > capturing a big part of
    > it.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 08 novembre 2013 17.14
    > --------------------------------------------------
    NON LO SAPEVO. Notevole! Cioe che in archive.org ci siano kg di roba "dubbia" si... (anzi speravo/spero sempre che nessun avvocato fiaccaballe se ne accorgesse/accorga)... ma di questa esenzione al DMCA no... ma la biblio del congresso ha sto potere?
    tutti gli azzeccagarbugli delle sw ancora viventi (o morte, ma le cui scartoffie sono state ereditate da altri.. come la C= ) lo sanno?Sorride
    non+autenticato
  • (mi) appendo altre info..... (andando a vedere la pagina di Scott-ascii, quasi certamente l'avevo vista... ma non enfatizzava un exemption al DMCA o altro).
    Le chiacchiere che hanno scaturito l'azione, nascono da qua
    (..) Provided by attendees of the Library of Congress Preserving.exe summ
    it, May 20 and 21, 2013 - http://www.digitalpreservation.gov/meetings/preser...

    Vedo -e lo immaginavo- che e' una luuuunga lotta in realta' .. propugnando il "archiviare in obsolete formats without violating the anti-
    circumvention provisions of 17 USC§1201. del DMCA". Leggevo una bella e documentata richiesta qui http://www.copyright.gov/1201/2006/comments/kahle_... (DIC'2005).
    Ispirato da questo.. ho fatto qualche check su archive.org e, o il metadata-search funge ancora abbastanza male... o anche TOSEC ha subito l'azione censoria di singoli soggettiCon la lingua fuori Cmq meglio mozzato che niente. MA Male che non ci sia scritto..
    Cmq chissa' se la Cloanto lo saCon la lingua fuori? Ma poi mi vien anche il dubbio... ma il DMCA (e quindi le sue esenzioni) valgono su scala planetaria secondo l'arrogante interpretazione che gli Usa governano il mondo?Con la lingua fuori

    Cmq devo approfondirli sti aspetti... perche ... mi pare TOSTA.. cioe'.. perche' non i fumetti allora? o la musica? E se aprissi io una fondazione secondo le rule 501(c)(3) nonprofit ? posso avvalermi anch'io o e' un azione ad personam?Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Lo so che è salvo ... ce l'ho in un disco rigido a un metro da meOcchiolino
  • - Scritto da: Joe Tornado
    > Lo so che è salvo ... ce l'ho in un disco rigido
    > a un metro da me
    >Occhiolino

    Ammazza e che disco è?Occhiolino
  • mai che succeda alla sede della RIAACon la lingua fuori

    ...dopo vado a documentarmi mejo sul sito originale... e magari riscaldo il paypal
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > mai che succeda alla sede della RIAACon la lingua fuori
    >

    o magare tutte le "SIAE" del mondo prendano fuoco, quel giorno diventerebbe una festività mondiale!A bocca aperta

    Ragioniamo un attimo, archivo di cultura, conoscenza/contenuti a disposizione di tutti gratuitamente un attimo solo....... è sicuramente doloso l'incendio!!! Tutte le SAIE del mondo, MPAA..ecc. si sono messe d'accordo per bruciare la sede di quegli eretici, per loro è sacrilegio qualcosa da leggere, vedere, ascoltare gratis! Rotola dal ridere
  • - Scritto da: thebecker
    > - Scritto da: bubba
    > > mai che succeda alla sede della RIAACon la lingua fuori
    > >
    >
    > MPAA..ecc. si sono messe d'accordo per bruciare
    > la sede di quegli eretici, per loro è sacrilegio
    > qualcosa da leggere, vedere, ascoltare gratis!
    > Rotola dal ridere
    e' probabile che i primi nuclei di Mpaa & Riaa si siano formati in mississippi (dopo aver dismesso i cappucci bianchi)... e da noi dopo aver dismesso il passo d'ocaSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > mai che succeda alla sede della RIAACon la lingua fuori
    >
    > ...dopo vado a documentarmi mejo sul sito
    > originale... e magari riscaldo il
    > paypal

    Accettano anche i bitcoinSorride :

    http://blog.archive.org/2013/02/21/employees-to-be.../
    Strano che non hai colto la citazione del titolo. È questa:
    http://tinyurl.com/nykg5le
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: bubba
    > > mai che succeda alla sede della RIAACon la lingua fuori
    > >
    > > ...dopo vado a documentarmi mejo sul sito
    > > originale... e magari riscaldo il
    > > paypal
    >
    > Accettano anche i bitcoinSorride :
    >
    > http://blog.archive.org/2013/02/21/employees-to-be
    > Strano che non hai colto la citazione del titolo.
    > È
    > questa:
    > http://tinyurl.com/nykg5le
    Ehh.. a parte che stavo uscendo quando ho visto il post... io sono piu' uno da "La notte che bruciammo Archive"Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: bubba
    > > mai che succeda alla sede della RIAACon la lingua fuori

    > > ...dopo vado a documentarmi mejo sul sito
    > > originale... e magari riscaldo il
    > > paypal

    > Accettano anche i bitcoinSorride :

    > http://blog.archive.org/2013/02/21/employees-to-be
    > Strano che non hai colto la citazione del titolo.
    > È
    > questa:
    > http://tinyurl.com/nykg5le

    E non e' il primo titolo che cita i CCCP - CSI da queste parti.
    krane
    22544
  • - Scritto da: bubba
    > mai che succeda alla sede della RIAACon la lingua fuori

    Chiediti perche' la RIAA ha delle guardie armate all'ingresso, e invece su Archive c'era scritto "Free entrance".
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: bubba
    > > mai che succeda alla sede della RIAACon la lingua fuori
    >
    > Chiediti perche' la RIAA ha delle guardie armate
    > all'ingresso, e invece su Archive c'era scritto
    > "Free
    > entrance".

    Per entrare negli uffici RIAA bisogna avere la licenza, chiudere gli occhi perchè è vietato memorizzare quello che si vede, se vuoi tenere gli occhi aperti devi pagare delle royalty. Ovviamete ogni cosa che dirai negli uffici diventerà in automatico di proprietà della RIAA a cui cedi tutti i diritti e il copyright!A bocca aperta
  • - Scritto da: thebecker
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: bubba
    > > > mai che succeda alla sede della RIAACon la lingua fuori
    > >
    > > Chiediti perche' la RIAA ha delle guardie
    > armate
    > > all'ingresso, e invece su Archive c'era
    > scritto
    > > "Free
    > > entrance".
    >
    > Per entrare negli uffici RIAA bisogna avere la
    > licenza, chiudere gli occhi perchè è vietato
    > memorizzare quello che si vede, se vuoi tenere
    > gli occhi aperti devi pagare delle royalty.
    > Ovviamete ogni cosa che dirai negli uffici
    > diventerà in automatico di proprietà della RIAA a
    > cui cedi tutti i diritti e il copyright!
    >A bocca aperta

    Per quello sono tutti parenti li' dentro, per potersi guardare intorno spendendo meno con la condivisione della visione tra familiari.
    krane
    22544