Innovazione, 63 milioni di euro alle imprese

Presto in Gazzetta Ufficiale il bando per accedere ai finanziamenti per l'hi-tech nelle piccole e medie imprese. Con un occhio su università, centri di ricerca e licenze software

Roma - Ammontano a 62,8 milioni di euro gli stanziamenti previsti dal ministero all'Innovazione e da quello delle Attività produttive per incentivare le piccole e medie imprese italiane all'adozione di tecnologie e di processi più innovativi, in modo da competere meglio sul mercato nazionale e su quelli internazionali.

Il bando per l'assegnazione dei fondi sarà a breve pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, un bando che secondo i ministri Stanca e Marzano è il primo in Italia ad essere mirato "in modo diretto al miglioramento dell?efficienza delle PMI attraverso l?applicazione all?organizzazione aziendale delle tecnologie della informazione e della comunicazione".

Lo stanziamento, che rientra nel Piano per l'innovazione digitale nelle imprese che ispira tutti i più recenti progetti di intervento, è indirizzato non solo ai prodotti ma anche ai processi d'impresa sebbene il bando "Innovazione/ICT" sia destinato non solo alle aziende ma anche "ai centri di ricerca e a università ed enti pubblici di ricerca in partnership con le imprese".
Le spese ammissibili dal bando riguardano, in particolare, i servizi professionali per lo studio e la realizzazione di processi aziendali innovativi finalizzati al recupero di competitività; i servizi professionali necessari alla realizzazione di nuove applicazioni informatiche a supporto dell?azione di reingegnerizzazione; gli acquisti sia di brevetti e licenze, sia di hardware o software; l?acquisizione di servizi di connettività a larga banda.

"Le domande di partecipazione - si legge in una nota diffusa dal ministero all'Innovazione - dovranno essere presentate al Ministero Attività produttive a partire dal 30esimo giorno e fino al 90esimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale del bando. La procedura di valutazione dei programmi sarà a graduatoria."
TAG: italia
24 Commenti alla Notizia Innovazione, 63 milioni di euro alle imprese
Ordina
  • noi abbiam fatto il contratto con telecom la scorsa settimana ... ce la si piglia in saccoccia?
    non+autenticato
  • Peccato che l'importo minimo ammissibile di un progetto sia di 200.000 euro... Alla faccia che lo stanziamento sia per le piccole/medie imprese...
  • dove lo hai trovato? hai qualche link? grazie
    non+autenticato

  • - Scritto da: Elendil
    > Peccato che l'importo minimo ammissibile di
    > un progetto sia di 200.000 euro... Alla
    > faccia che lo stanziamento sia per le
    > piccole/medie imprese...

    la tecnologia costa .....
    200.000 Euro non è una grande cifre se hai una azienda meccanica ....
    non+autenticato
  • 60 milioni / 200 = 315 imprese
    bello quindi
    non+autenticato
  • Ora poniamo che non esistano raccomandazioni, tangenti, appalti e bustarelle....(seee)
    Ritengo che sarebbe più produttivo un sistema del tipo :
    azienda da soldi per la ricerca all'ateneo d'interesse (ovviamente indicando alcuni interessi particolari), oppure a un consorzio di PMI (una specie d'incubatore come per le società start-up) che poi provvede a distribuirli alle università ,
    Lo stato a fine anno sgravia a queste aziende l'importo finanziato (anzichè anticiparli per progetti che non vedranno mai una fine..)
    Le università forniscono pubblicamente alle aziende o al consorzio i risultati conseguiti ed eventualmente le persone competenti per determinati processi.
    Va beh questo è uno schemino, la faccenda è ben più complessa, ma come ha detto qualcuno il sistema del governo puzza già di bruciato prima ancora di essere nato...
  • A dire il vero, questo discorso ha un grossissimo difetto: parte dal presupposto che l'Università sia il maggiore se non unico strumento di innovazione tecnologica. Per esperienza posso dirti che dall'Università sono fuggito per andare a lavorare dove veramente si fa innovazione tecnologica (almeno nel settore informatico) ovvero l'azienda privata. Inoltre l'Università è un covo di interessi privati, corporativi, prebende ingiustificate ed ingiustificabili e rendite di posizione. Non mi sembra proprio l'ente che dovrebbe beneficiare di un investimento fatto per migliorare la produttività e la competitività aziendale. Prima, piuttosto,si parli di una profonda ed ormai terribilmente necessaria riforma dell'Università, dopodiché un discorso come il tuo sarà condivisibile, altrimenti, sinceramente, rimane senza capo nè coda.
    Ciao
    non+autenticato
  • applausi
    non+autenticato
  • Condivido in pieno

    Un ex dottorando
    non+autenticato
  • Le aziende investono in tecnologia: magari comprano Robot industriali che sostituiscono alcuni operai.
    Effetto: ancora meno posti di lavoro!

    Che boiata!

    Sirio
    non+autenticato
  • Giusto ragionamento.

    Io porporrei ti togliere i carroponti nelle fabbriche e far trasportare tutto a spalla. Assumendo nuovi braccianti.
    Oppure proponi all'Atac di Roma di eliminare Autobus, tram e metropolitane, introducendo più carrozze a cavallo. Meno gene per carrozza: più "autisti" stipendiati, e anche più allevatori di cavalli.

    E l'economia vola...
    non+autenticato
  • Non è questo che volevo dire:
    il discorso è che questi finanziamenti, se non distribuiti correttamente e con opportuni controlli, spesso vanno a finire nelle tasche di industriali che non li usano per un'effettivo miglioramento della produzione e della competitività (con conseguente incremento delle opportunità di lavoro), ma solo in un'ottica di guadagno immediato: ci danno 10 miliardi! Wow, spendiamoli subito in attrzzature prima che ce li tolgano.

    Il progresso è un'altra cosa.

    Sirio
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non è questo che volevo dire:
    > il discorso è che questi finanziamenti, se
    > non distribuiti correttamente e con
    > opportuni controlli, spesso vanno a finire
    > nelle tasche di industriali che non li usano
    > per un'effettivo miglioramento della
    > produzione e della competitività (con
    > conseguente incremento delle opportunità di
    > lavoro), ma solo in un'ottica di guadagno
    > immediato: ci danno 10 miliardi! Wow,
    > spendiamoli subito in attrzzature prima che
    > ce li tolgano.
    >

    Bisogna prima leggere il bando e poi dare la propria opinione. Come si fa così su queste poche informazioni fornite da punto informatico avere già un giudizio e non un pregiudizio?
    non+autenticato
  • > Bisogna prima leggere il bando e poi dare la
    > propria opinione. Come si fa così su queste
    > poche informazioni fornite da punto
    > informatico avere già un giudizio e non un
    > pregiudizio?

    Il bando non l'ho letto.
    Ma l'info ce l'avevo già prima di PI.
    Ho lavorato per un rappresentante di Macchine Utensili e Robot Industriali.
    Questo tipo, già due mesi fa, andava dicendo ai suoi clienti "state attenti ed informatevi bene, perchè so che a fine hanno esce un provvedimento dello stato che stanzia soldi per acquisti in tecnologia. Ci possiamo fare un sacco di soldi!"
    Il concetto era: lui vendeva le macchine (guadagnandoci), loro le acquistavano con i soldi dello stato (guadagnandoci).
    Secondo te chi ci perde?

    Saluti

    Sirio
    non+autenticato
  • In un periodo di crisi economica internazionale (solo gli USA corrono, all'est fanno i protezionisti e dell'Europa... non parliamo!) gli investimeni pubblici mirati sono essenziali.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > In un periodo di crisi economica
    > internazionale (solo gli USA corrono,
    > all'est fanno i protezionisti e
    > dell'Europa... non parliamo!) gli
    > investimeni pubblici mirati sono essenziali.

    se non hai ancora adeguato la tua impresa al business model della new economy probabilmente non conti più un c@zzo.
    Questi investimenti non servono a nulla se lo stato in primis è ancora nell'era paleozoica(sistemi informativi e burocrazia)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)