Ora l'ADSL costa 99mila lire

Lo propone Telvia, pronta ad aggredire un mercato emergente con tariffe di connessione vicine alla flat-rate non-ADSL di Galactica. Sfida all'ultimo bit sulle linee veloci. Revolution offresi

Ora l'ADSL costa 99mila lireMilano - Telvia ha annunciato il primo abbonamento di connettività ADSL al di sotto delle 100mila lire al mese. Si tratta di un prezzo inferiore a qualsiasi altra offerta, su un mercato destinato a favorire grandemente la diffusione delle tecnologie a banda larga nel nostro paese. Perché, dopo l'offerta annunciata oggi, è lecito pensare che gli altri operatori del settore dovranno "inventarsi" qualcosa per rincorrere Telvia.

Il nuovo abbonamento a basso prezzo riguarda l'offerta "Highway ADSL Basic" di Telvia, ovvero abbonamento annuale con connessione permanente alla rete via ADSL. L'azienda non nasconde l'aggressività della propria offerta. Secondo Davide Calvo, direttore del marketing di Telvia, "la nostra offerta si confronta direttamente con le nuove proposte Flat Internet apparse da poco tempo in Italia e riteniamo non abbia nessun punto debole rilevante. Contiamo di ricevere oltre 8.000 sottoscrizioni entro dodici mesi".

Per 99 mila lire al mese, Iva esclusa, Telvia garantisce una banda che nei momenti migliori può raggiungere 640K in trasmissione e 128K in ricezione e che nei momenti di maggiore traffico e utilizzo della rete non potrà comunque scendere, come dicono all'azienda, "sotto le prestazioni della migliore ISDN". Compresi nel prezzo ci sono anche 10 megabyte di spazio sui server di Telvia, assistenza telefonica per l'intera durata del contratto e 3 caselle di posta elettronica senza limiti di tempo.
Va detto che la nuova offerta Highway ADSL Basic è già disponibile a Milano, Roma, Napoli e Catania con tempi medi di attivazione dalla richiesta dell'utente, assicurano all'azienda, di circa tre giorni. In cantiere c'è anche l'estensione del servizio ad altre zone d'Italia, cosa che dipende soprattutto dall'aggiornamento delle centraline di Telecom Italia. Dicono i responsabili Telvia: "Prevediamo di ampliare la copertura del servizio entro pochi mesi, ma già da oggi siamo in grado di servire oltre il 50 per cento dei potenziali clienti ADSL in Italia". Come noto, infatti, il maggior numero di centraline ADSL si trovano a Milano e Roma.

Da segnalare che Galaflat, l'offerta flat-rate ma non ADSL annunciata da Galactica, ha un costo di poco inferiore all'offerta di Telvia, 70mila lire al mese. Un dato che prefigura su cosa verterà lo "scontro tra titani" dei prossimi mesi?
TAG: adsl