Alfonso Maruccia

Le nuove APU AMD arrivano a gennaio

Sunnyvale presenta Kaveri, nuova generazione di processori x86 integrati per sistemi desktop e server. La fusione tra GPU e CPU è ormai quasi completa, e si arricchisce di API e SDK pensati per esaltare l'accoppiata

Roma - In occasione della conferenza per sviluppatori APU13 che si tiene in quel di San Jose, AMD ha ufficialmente presentato le nuove APU già note con il nome in codice di Kaveri. La prossima generazione di processori x86 integrati (CPU+GPU) debutterà sul mercato il 14 gennaio 2014, mentre i partner OEM si vedranno recapitare il prodotto entro la fine dell'anno in corso.

lo schema costruttivo dell'APU KaveriLe APU Kaveri saranno realizzate con processo produttivo a 28 nanometri, conferma AMD, e saranno compatibili con il nuovo socket FM2+: almeno inizialmente, il prodotto sarà destinato ai sistemi desktop mentre la declinazione mobile (sostanzialmente laptop mainstream) dovrebbe arrivare comunque nella prima metà dell'anno prossimo. Idem per i processori per server noti con il nome in codice di Berlin.

La generazione Kaveri sarà basata su microarchitettura x86 Steamroller e potrà vantare un massimo di 4 core montati in contemporanea, mentre la GPU (basata su architettura Graphics Core Next) avrà 8 compute unit per un totale di 512 stream processor. Le frequenze di funzionamento dovrebbero raggiungere un massimo di 3,7GHz per la componente CPU e 720MHz per la GPU.
Con Kaveri AMD arriva a un punto fondamentale per l'evoluzione della tecnologia APU, una configurazione che ha in un certo senso "fatto la storia" (ora anche Intel monta una GPU accanto alla CPU nei suoi die) e che nel caso della nuova generazione sancisce una integrazione sempre più stretta tra le due componenti di calcolo: AMD ci tiene a precisare che il 47 per cento dei transistor del processore è dedicato alla GPU.

Questione hardware a parte, ore più che mai Sunnyvale si gioca la carta del software e delle funzionalità evolute - spesso esclusive - che le nuove APU sono in grado di offrire: Kaveri segnerà il debutto dell'architettura di memoria unificata nota come Heterogeneous Unified Memory Access, mentre la GPU potrà sfruttare le librerie proprietarie Mantle e TrueAudio al pari delle potenti Radeon R9 290(X).

A una conferenza per sviluppatori come APU13 non poteva naturalmente mancare la presentazioni di nuovi tool di sviluppo pensati per sfruttare in maniera adeguata le funzionalità dell'hardware di AMD: tra i software presentati da Sunnyvale in tal senso si segnalano un SDK aggiornato, compilatori per vari linguaggi di programmazione (Fortran, C, C++) per Linux e Windows, librerie per OpenCL e altro ancora.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • HardwareAMD, dalle APU ai SoC Il chipmaker di Sunnyvale cambia strategia e cerca alleati per lasciare il segno anche sui nuovi mercati. Aggiornate le roadmap
  • HardwareAMD unifica la memoria per CPU e GPULe nuove specifiche studiate da Sunnyvale permetteranno la gestione trasparente dell'architettura di memoria unificata per i diversi elementi di computing presenti in un sistema. La latenza è (ancora) alta, ma le possibilità sono notevoli
  • HardwareAMD Radeon, inizia l'era MantleDopo mesi di attesa, Sunnyvale fa debuttare le nuove VGA di classe R9 e R7. Che vanno oltre Direct3D e OpenGL, puntando sull'architettura per sopravanzare la concorrenza Nvidia
  • TecnologiaRadeon R9 290, AMD colpisce ancoraSunnyvale continua a scompaginare le carte sul mercato delle GPU discrete con il suo nuovo prodotto, una sorta di R9 290X depotenziata ma caratterizzata da un rapporto prezzo/prestazioni a dir poco invitante
1 Commenti alla Notizia Le nuove APU AMD arrivano a gennaio
Ordina