Alfonso Maruccia

Aspettando Xbox One

La nuova console Microsoft è quasi pronta al debutto e già fioccano recensioni e prove su strada. Redmond presenta il nuovo Bing "assistente personale" e Skype versione da salotto. Mentre i designer di XBone danno i voti alla PS4

Roma - La PS4 è arrivata sul mercato e ha fatto il botto, ora è (quasi) venuto il momento di Xbox One: la nuova console Microsoft è attesa al debutto per questo venerdì, il fatidico momento della verità che tutti aspettano per verificare quanto di buono ci sia in una macchina che l'azienda statunitense ha sempre classificato come sistema di intrattenimento integrato più che come una semplice console di videogiochi.

Questa vocazione omnicomprensiva viene evidenziata in maniera marcata anche nelle recensioni in anteprima già presenti in Rete, dove si sottolinea con dovizia di particolari la possibilità di controllare una parte delle funzionalità della console tramite comandi vocali e l'interfaccia Kinect 2.0. L'interfaccia di Xbox One è poi tutta piastrelle esattamente come quella di Windows 8, e Microsoft ha curato in maniera particolare la gestione del multitasking così che l'utente possa passare da una delle app pensate per la suddetta interfaccia ai giochi installati sull'HDD del sistema, con una capatina alle videochiamate di Skype.


Parlando di Skype, il client VoIP in versione Xbox One è stato ottimizzato per l'uso su una console da salotto e offre quindi un'esperienza diversa rispetto a quella disponibile con il software per computer. Anche Bing, spiega Microsoft, è stato dotato della capacità di riconoscere comandi (vocali) in tono colloquiale, e risulta ora più simile a un personal assistant sul genere di Apple Siri che a un semplice motore di ricerca tradizionale.
Tra le funzionalità potenzialmente più bizzarre di Xbox One si sottolinea la disponibilità di una porta in ingresso HDMI, teoricamente in grado di gestire il segnale di un ulteriore console Xbox One dal dashboard di un Xbox One, oppiure i flussi video provenienti da Xbox 360, PS4, lettori Blu-ray e via di questo passo.

Una bizzarria che avrebbe potuto esserci e invece non c'è, è la capacità del nuovo controller di "rilasciare odori" in funzione dell gioco caricato su schermo. Una funzionalità che doveva esserci ed è stata al contrario posticipata al 2014 è lo streaming live del gameplay sul network di Twitch.tv.

Passato lo scoglio della critica con qualche riserva - la console è ricca di possibilità ma costa troppo, Xbox Live Gold costa troppo e forse non vale la spesa, sono le principali critiche espresse - Xbox One deve ora passare l'esame che conta davvero e cioè quello degli utenti. Per ingannare l'attesa, i designer della nuova macchina Microsoft hanno espresso il loro personale giudizio sulla concorrenza: PS4 è troppo angolata, sostengono, mentre il controller è molto meglio della generazione precedente.

E sempre parlando di PS4, Sony ha spiegato che il numero di unità interessate da problemi sono l'1 per cento di quelle sin qui vendute (quindi almeno 10.000 su 1 milione) e che la sostituzione delle macchine problematiche sarà immediata. Le analisi delle "interiora" della console hanno infine confermato come i costi di produzione siano inferiori rispetto al prezzo al pubblico - 381 dollari contro 399.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Aspettando Xbox One
Ordina