Alfonso Maruccia

Google, le app per Chrome si sviluppano online

Nuovo progetto open source di Mountain View, che questa volta pensa al comfort degli sviluppatori di app per il web... sul web. Un IDE telematico per Chrome realizzato con il nuovo linguaggio di scripting Dart

Roma - Il nuovo progetto FOSS di Google si chiama Spark, e ha l'obiettivo di realizzare un ambiente di sviluppo accessibile dal Web per la creazione di app dedicate a Chrome. Il nuovo IDE (integrated development environment) telematico si propone come alternativa all'uso di un sistema operativo tradizionale (Windows, Mac OS, Linux) per la creazione di software, anche se questo vuol dire concentrarsi esclusivamente sul browser e l'OS "cloud" di Mountain View.

Spark, neanche a dirlo, è realizzato interamente in Dart, un'altra iniziativa per sviluppatori - questa volta pensata per sostituire JavaScript - che ha recentemente raggiunto l'importante obiettivo della release 1.0. L'IDE gira interamente su browser, quindi è fruibile anche dai sistemi Internet-dipendenti basati su Chrome OS (Chromebook).

Il progetto è appena agli inizi, la prospettiva è quella di fornire agli sviluppatori Google-centrici una piattaforma per creare la "prossima generazione di app per Chrome". Spark dovrebbe essere accessibile anche agli altri browser tramite libreria dart2js (per convertire gli script Dart in JavaScript), ma l'obiettivo non cambia, con tanti saluti alla lotta alla frammentazione per il bene del web "open" e interoperabile.
La realizzazione di un IDE "cloud" accessibile esclusivamente online non è infine una novità assoluta, visto che prima di Spark si sono cimentati con l'obiettivo i creatori di tool quali ShiftEdit, Cloud9 e il defunto progetto Skywriter (ex-Bespin) di Mozilla Corporation.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaBeSpin diventa GPLMozilla ha rilasciato una nuova versione preliminare del suo editor di codice via cloud, la 0.6, che migliora modularitÓ e versatilitÓ. I sorgenti sono ora disponibili anche sotto licenze GNU
  • TecnologiaGoogle Dart, l'SDK è 1.0Mountain View distribuisce la prima versione definitiva dell'SDK per il suo nuovo linguaggio di sviluppo su web. Disponibile anche una versione di Chrome con VM Dart nativa, ma le polemiche non si placano. A che serve Dart?
16 Commenti alla Notizia Google, le app per Chrome si sviluppano online
Ordina
  • (per loro) almeno non devono ravanare sui nostri hd per curiosareA bocca aperta
    non+autenticato
  • Curiosare cosa? La webapp che tanto intendi pubblicare online e visibile a tutti comunque?
    non+autenticato
  • Lasciali perdere, i complottisti in italia aumentano ogni giorno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Panda Rosa
    > Lasciali perdere, i complottisti in italia
    > aumentano ogni
    > giorno.

    A parte la pessima scelta del nick, che è troppo simile ad un utente che sta qui da tanto tempo, hai mai sentito parlare di Snowden? Del cellulare di Angela Merkel?
    non+autenticato
  • E dei fatti tuoi invece chi si interessa? Sei un famosissimo politico?
    non+autenticato
  • - Scritto da: cicciobello
    > Curiosare cosa? La webapp che tanto intendi
    > pubblicare online e visibile a tutti
    > comunque?

    Intanto nessuno si sognerebbe di fare vedere una applicazione web che non è ancora stata ultimata, né tantomeno si sognerebbe di farne vedere il codice sorgente.
    E' come dire che Microsoft dovrebbe rilasciare il codice sorgente di Windows perché tanto ormai il sistema operativo l'hanno visto tutti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: vituzzo
    > - Scritto da: cicciobello
    > > Curiosare cosa? La webapp che tanto intendi
    > > pubblicare online e visibile a tutti
    > > comunque?
    >
    > Intanto nessuno si sognerebbe di fare vedere una
    > applicazione web che non è ancora stata ultimata,
    > né tantomeno si sognerebbe di farne vedere il
    > codice
    > sorgente.
    > E' come dire che Microsoft dovrebbe rilasciare il
    > codice sorgente di Windows perché tanto ormai il
    > sistema operativo l'hanno visto
    > tutti.
    Forse adesso il ciccio l'ha capitaA bocca aperta
    non+autenticato
  • > Intanto nessuno si sognerebbe di fare vedere una
    > applicazione web che non è ancora stata ultimata,

    Forse perchè non c'è molto da far vedere?

    > né tantomeno si sognerebbe di farne vedere il
    > codice
    > sorgente.

    Guarda che molte webapp sono scritte in javascript, e chiunque può vederne il codice sorgente.

    > E' come dire che Microsoft dovrebbe rilasciare il
    > codice sorgente di Windows perché tanto ormai il
    > sistema operativo l'hanno visto
    > tutti.

    Il codice sorgente no... ma il codice compilato ormai è reperibile ovunque.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cicciobello
    > > Intanto nessuno si sognerebbe di fare vedere
    > una
    > > applicazione web che non è ancora stata
    > ultimata,
    >
    > Forse perchè non c'è molto da far vedere?
    >
    > > né tantomeno si sognerebbe di farne vedere il
    > > codice
    > > sorgente.
    >
    > Guarda che molte webapp sono scritte in
    > javascript, e chiunque può vederne il codice
    > sorgente.
    >
    > > E' come dire che Microsoft dovrebbe
    > rilasciare
    > il
    > > codice sorgente di Windows perché tanto
    > ormai
    > il
    > > sistema operativo l'hanno visto
    > > tutti.
    >
    > Il codice sorgente no... ma il codice compilato
    > ormai è reperibile
    > ovunque.
    e quindi?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dr Doom
    > (per loro) almeno non devono ravanare sui nostri
    > hd per curiosare
    >A bocca aperta

    Non so devo cercare di capire meglio...
    Essendo un progetto open source in teoria dovrei poter creare un mio server e lavorare su un cloud "privato"...
    Comunque io sono nauseato dalla frammentazione dei linguaggi...
    Avevano appena fatto nodejs per farti usare un linguaggio solo e adesso rimpiazzano javascript? quindi a breve uscirà node dart?
    mah...
  • - Scritto da: saverio_ve
    > - Scritto da: Dr Doom
    > > (per loro) almeno non devono ravanare sui
    > nostri
    > > hd per curiosare
    > >A bocca aperta
    >
    > Non so devo cercare di capire meglio...
    > Essendo un progetto open source in teoria dovrei
    > poter creare un mio server e lavorare su un cloud
    > "privato"...
    > Comunque io sono nauseato dalla frammentazione
    > dei
    > linguaggi...

    Basta non usarliOcchiolino
    non+autenticato