PrimeSense è di Apple

L'azienda israeliana che ha dato vita al primo Kinect consentirà di spingere sul riconoscimento gestuale: in rampa di lancio sensori 3D per smartphone e tablet?

Roma - Apple ha acquisito PrimeSense per una cifra attorno ai 360 milioni di dollari. Con l'ufficialità dell'accordo, annunciato dal quotidiano finanziario israeliano Calcalist, si chiudono le speculazioni aperte lo scorso luglio all'epoca dei primi contatti tra le due parti, ma si apre un dibattito ancora più grande. Cosa bolle in pentola a Cupertino per sfruttare al meglio le tecnologie sviluppate dall'azienda israeliana?

PrimeSense è salita alla ribalta tre anni fa grazie al Kinect integrato nella Xbox 360, un sensore capace di percepire e riconoscere i movimenti del corpo umano che, senza l'utilizzo di ulteriori accessori, permette al giocatore di guidare la console. La partnership con Microsoft ha regalato grandi soddisfazioni a PrimeSense, che con la tecnologia utilizzata anche in iRobot AVA e Asus Xtion ha ottenuto profitti superiori ai 200 milioni di dollari. Nonostante il successo, le due società hanno deciso di separarsi, con Microsoft decisa a produrre in casa la seconda edizione del controller gestuale e gli israeliani concentrati sullo sviluppo dei sensori 3D.

L'idea potrebbe essere quella di integrarli in dispositivi mobile di piccole dimensioni come smartphone e tablet, come dimostrato con il Nexus 10 nell'ultima conferenza degli sviluppatori di Google. Tra i vari progetti sviluppati nell'ultimo anno, inoltre, c'è ad esempio Capri 1.25, concepito per l'elaborazione delle immagini tridimensionali su display di varia grandezza. Quindi non solo telefoni e tavolette, ma anche una TV: magari una nuova Apple Tv?
Si parla di ipotesi, ovviamente, perché nessuno può sapere quali siano i reali progetti della Mela, come al solito non propriamente loquace riguardo agli obiettivi dell'acquisizione. "Apple è solita acquisire piccole società hi-tech, ma non parliamo dei nostri piani", ha commentato la portavoce Kristin Huguet. Stessa solfa dall'altra parte, con gli esponenti di PrimeSense che hanno confermato la vendita e l'impossibilità di poter aggiungere dettagli sul futuro assetto.

La certezza è che le segrete stanze di Cupertino brulicano di idee e la dimostrazione è la campagna acquisti 2013: Passif Semiconductor, HopStop, WifiSLAM, Locationary, Embark e ora PrimeSense. Piccole aziende funzionali alle mire di Apple, interessata a battere nuove strade e contestualmente arricchire le potenzialità dei suoi evergreen. Tra queste c'è senza dubbio la volontà di allargare la Gesture Recognition Technology per favorire un controllo a distanza che oltrepassi anche il touchscreen. Probabile che la lista dei nuovi arrivi si allunghi ancora, del resto, tra liquidità e investimenti destinati alle grandi acquisizioni, ci sono da spendere ancora 146,8 miliardi di dollari.

Alessio Caprodossi
13 Commenti alla Notizia PrimeSense è di Apple
Ordina
  • Fanno anche queste cose:

    FDG
    10893
  • Vorranno fare un Kinect con i bordi arrotondati e poi fare causa a Microsoft A bocca aperta
    non+autenticato
  • Ora verranno gli appliani a vantarsi dei possibili scenari fuffettari dicendo che tutto lo fa appleA bocca aperta
    non+autenticato
  • veramente come vedi i primi che fomentano flame siete voi utenti windows. Fanatici come nessuno al mondo. In confronto rispetto a voi, quello che va a far la fina una settimana prima davanti agli apple store, è zero. Poi dite che sono gli utenti apple che iniziano i flame. Siete sempre voi, e non cambierete mai. Ora, per cortesia, silenzio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Protocollo nove
    > veramente come vedi i primi che fomentano flame
    > siete voi utenti windows.

    Certo dimentichi Maxminch,Bertuccia,Ruppolo e company vero ?
    e non sono utente windows ...

    > Fanatici come nessuno
    > al mondo.

    Come quelli di apple ?

    > In confronto rispetto a voi, quello che
    > va a far la fina una settimana prima davanti agli
    > apple store, è zero

    Ma si è tutto normaleA bocca aperta

    > Poi dite che sono gli utenti
    > apple che iniziano i flame.

    ah no ?A bocca aperta

    > Siete sempre voi, e
    > non cambierete mai.

    Voi chi ?A bocca aperta

    > Ora, per cortesia,
    > silenzio.

    :DA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • ho solo detto che chi inizia un flame son sempre gli altri. Guarda qua. Due commenti, due anti apple. Il 95% dei post inizia con flame da parte di utenti windows. Non sono mai gli utenti apple che cominciano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Protocollo nove
    > ho solo detto che chi inizia un flame son sempre
    > gli altri. Guarda qua. Due commenti, due anti
    > apple. Il 95% dei post inizia con flame da parte
    > di utenti windows. Non sono mai gli utenti apple
    > che
    > cominciano.

    Ma, veramente hai cominciato tu il flame, RISPONDENDO!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Protocollo nove

    > di utenti windows. Non sono mai gli utenti apple
    > che
    > cominciano.


    vatti a guardare un pò di discussioni su linux, noterai il mitico massimino che apre thread offensivi a iosa

    e lui mica giudica il sistema, l'azienda, ecc..., attacca Stallman e Torvalds, con epiteti tali da rischiare la denuncia per diffamazione
    non+autenticato
  • Dire piedi puzzosi si rischia la denuncia ? A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Dire piedi puzzosi si rischia la denuncia ? A bocca aperta


    prova a dirlo al tuo capo e vedrai che ti succede Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Come vedi anche di fronte all'evidenza riesce a negare, é peggio degli infanti. Ormai devi prenderlo cosí come si fa con collione senza g.
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin

    > prenderlo cosí come si fa con collione senza
    > g.

    che non è un pallonaro come voialtri fan della mela

    e non è nemmeno ignorante come te http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3937484&m=393...
    non+autenticato