Claudio Tamburrino

Microsoft, lista corta per il dopo Ballmer

Sembra ormai una corsa a due: Alan Mulally e Satya Nadella. Mono loro i candidati che il consiglio ritiene in grado di risollevare le sorti di Big M

Roma - Secondo nuove indiscrezioni, la già corta lista dei papabili successori di Steve Ballmer alla guida di Microsoft si è ulteriormente ristretta, finendo per riguardare solo due nomi: Alan Mulally e Satya Nadella.

Questi due "probabili" sostituti sembrano aver staccato per probabilità di successo il cavallo di ritorno Stephen Elop e l'ex-CEO di Skype Tony Bates, che restano in gara, ma solo come "possibili" nuovi CEO.

Alan Mulally è l'uomo che ha traghettato Ford fuori dalla crisi economica globale ed è molto stimato da Steve Ballmer: tuttavia proprio il fatto che rappresenti una linea di continuità con il CEO uscente potrebbe non fare di lui il profilo ideale per essere "il CEO della prossima decade" che stanno cercando a Redmond. Satya Nadella è invece l'uomo delle nuvole a Redmond e la sua influenza è cresciuta in maniera proporzionale al crescere dell'importanza del business cloud nel fatturato di Microsoft. In questo caso il problema potrebbe poi essere proprio la sua sostituzione a capo della divisione Azure. (C.T.)
Notizie collegate
  • AttualitàLa calma di Ballmer, le lacrime di GatesL'incontro con gli azionisti si chiude col sorriso del CEO dimissionario. Mentre il presidente spiega che la ricerca del successore prosegue. Mulally sempre in testa nella corsa, con Elop che registra una debacle di popolarità in Finlandia
  • BusinessCEO Microsoft, la lista si accorciaLe indiscrezioni dicono che ormai i candidati al ruolo di CEO si contano sulle dita di una mano. E in cima alla lista c'è sempre Alan Mulally, tallonato da Stephen Elop e dall'ex-CEO di Skype Tony Bates
5 Commenti alla Notizia Microsoft, lista corta per il dopo Ballmer
Ordina