Brevetti, AT&T denuncia eBay

Il colosso delle TLC americane sostiene che eBay ha utilizzato un sistema di pagamento sviluppato più di dieci anni fa proprio da AT&T. Viene preso di mira PayPal

New York (USA) - I brevetti non lasciano in pace eBay: nei giorni scorsi il gigante delle telecomunicazioni americano AT&T ha infatti denunciato il sito delle aste online per la violazione di un proprio brevetto sui pagamenti garantiti, un sistema utilizzato da PayPal, il celebre servizio di intermediazione del credito acquisito l'anno scorso da eBay.

AT&T nella sua denuncia chiede che venga impedito a PayPal di utilizzare le funzionalità di "intermediazione garantita" tra venditori e acquirenti che non si conoscono l'un l'altro, una caratteristica tipica, peraltro, dei servizi d'aste online. Si tratta di quel servizio, in sostanza, che consente alle due parti della transazione di sapere che un garante conosce entrambe le parti anche se queste non sono tra loro in diretto contatto. Il colosso delle TLC si dichiara disponibile, comunque, ad accettare delle compensazioni sotto forma di "licenza d'uso" per il sistema che dichiara di aver brevettato molti anni fa.

Stando alle dichiarazioni di AT&T, infatti, nel 1991 tre dei propri ingegneri hanno ottenuto il brevetto numero 5,329,589 su un progetto che avevano studiato per alcuni anni, un brevetto dal titolo "Mediazione di transazioni in un sistema di comunicazione". AT&T ha spiegato che le trattative con eBay sono andate avanti per più di un anno ma non si è giunti ad una conclusione utile e, dunque, l'iniziativa legale sarebbe divenuta ineludibile.
Per ora eBay si è limitata a bollare la causa intentata da AT&T come "priva di fondamento" e ad invitare i propri partner e clienti ad utilizzare PayPal con fiducia. Ma è chiaro che la questione andrà affrontata con la massima serietà vista l'importanza cruciale che non solo PayPal ma anche la funzionalità di garanzia riveste per il business di eBay. Una eventuale sconfitta in tribunale potrebbe avere conseguenze decisamente importanti sul sito d'aste e sull'intero settore. Va anche detto che il peso di AT&T è decisamente diverso dalle tante aziende più o meno improvvisate che in questi anni hanno cercato di carpire ad eBay una parte del suo tesoro adducendo la paternità su questa o quell'altra tecnologia.

eBay è peraltro già reduce da una pesante condanna sui brevetti, un procedimento che in primo grado ha portato ad una sentenza che impone il pagamento di 29,5 milioni di dollari ad un inventore che ha rivendicato il brevetto sulla funzionalità di acquisto a prezzo fisso utilizzata anche dal portalone delle aste sul proprio sito.
18 Commenti alla Notizia Brevetti, AT&T denuncia eBay
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)