Alfonso Maruccia

E Ink, schermi da professionisti

L'azienda di Cambridge presenta una nuova tecnologia di display elettronico ultra-sottile e ultra-leggera, pensata specificatamente per l'uso sui cantieri per la visualizzazione di progetti AutoCAD

Roma - Al momento gli affari di E Ink non vanno esattamente a gonfie vele, ma la società statunitense risponde alla crisi presentando la nuova tecnologia EPD (Electronic Paper Display) E Ink Fina, un tipo di display pensato per l'uso sugli e-reader di dimensioni sempre più estese.

Il display E Ink Fina è il 50 per cento più sottile e leggero rispetto agli schermi TFT equivalenti, sostiene il comunicato di E Ink, e si presta quindi a essere implementato non solo nei lettori di ebook tradizionali (sul modello di Amazon Kindle) ma anche nei tablet con diagonale corposa da utilizzare negli ambienti in cui la leggerezza è un requisito più che un optional.

A dimostrare le caratteristiche e i vantaggi di Fina arriva dunque il PocketBook CAD Reader, tablet Android (4.0.4) specificatamente pensato per visualizzare i progetti AutoCAD ed equipaggiato con CPU SoC dual-core da 1,1 GHz, 2 Gigabyte di RAM, storage interno da 16 Gigabyte e connettività completa (WiFi/3G). La batteria del dispositivo è da 8.000 mAh e non manca il supporto al digitizer Wacom.
PocketBook CAD Reader

PocketBook CAD Reader non è un prodotto pensato per la massa dei consumatori generalisti, e non a caso il tablet viene offerto con la garanzia di poter funzionare senza particolari problemi anche sui cantieri e in altri ambienti di lavoro. Ciò detto, non è difficile ipotizzare l'espansione dell'uso della tecnologia Fina anche in linee di prodotti meno specifiche e più consumer come nel già citato caso dei lettori di ebook.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaSolo schermi per l'altissima definizioneQualcomm mostra nuovi prototipi Mirasol. Non sono ancora pronti al debutto ma aumentano drasticamente la risoluzione senza intaccare i consumi. Lo stesso provano a fare anche Sharp, Samsung ed E Ink, ciascuno con la propria tecnologia
5 Commenti alla Notizia E Ink, schermi da professionisti
Ordina