DVD Jon forgia un DeCSS per iTunes

Il giovane programmatore che ha creato il primo e più celebre programma cracca-DVD torna alla carica con un nuovo tool capace, con una manciata di linee di codice, di decrittare i file audio protetti di iTunes

Boston (USA) - Passato alla storia per aver creato il DeCSS, il primo e celebre programma in grado di superare la protezione dei DVD video, Jon Johansen, meglio noto come DVD Jon, ha ora posato gli occhi sul meccanismo di digital rights management (DRM) adottato da iTunes Music Store, il noto negozio on-line di musica di Apple.

Pochi giorni fa DVD Jon ha pubblicato sul proprio blog il link ad un piccolo programma, chiamato QTFairUse, descritto come un "QuickTime for Windows AAC memory dumper": il tool non è accompagnato da nessuna istruzione e viene distribuito unicamente sotto forma di codice sorgente in C.

Jon JohansenNei giorni scorsi su forum e gruppi di discussione è emerso che il codice, apparentemente scritto per Windows, consente di aggirare il sistema anticopia che protegge i brani di musica in formato AAC acquistabili attraverso iTunes. QTFairUse non è però alla portata di tutti, ed anzi richiede una buona dose di conoscenze tecniche per essere utilizzato: oltre alla necessità di compilarlo, i file che crea non sono direttamente utilizzabili ma necessitano di essere "ricostruiti" in un certo modo.
Per il momento Johansen non ha fornito dettagli in merito al funzionamento del suo software, tuttavia alcuni sviluppatori che hanno esaminato il codice di QTFairUse, in tutto poco più di 200 righe, affermano che questo salva su disco il contenuto "grezzo" (raw) della memoria temporanea utilizzata dal QuickTime Player per sproteggere e poi riprodurre i file audio: il risultato è un file contenente i dati AAC decrittati ma privo delle intestazioni necessarie per essere riprodotto con i player tradizionali.

DVD Jon, che non si definisce un cracker, si è limitato a mostrare la strada, l'idea: da qui alla comparsa dei primi tool user friendly, capaci di craccare in modo semplice e veloce i file audio protetti dalla tecnologia FairPlay di Apple, il passo appare quanto mai breve.

Apple, che fino a questo momento non ha rilasciato commenti sulla questione, potrebbe essere costretta a rivedere il proprio sistema di protezione, così come fece Microsoft per fronteggiare, un paio d'anni fa, la diffusione di un programmino, chiamato FreeMe, capace di decrittare i file WMA protetti.

Lo scorso gennaio la causa legale intentata contro Johansen dalla Motion Picture Association of America si è risolta in una completa assoluzione del giovane hacker norvegese, che ora può persino permettersi di pubblicare, sul proprio sito, una collezione di varianti del DeCSS.
177 Commenti alla Notizia DVD Jon forgia un DeCSS per iTunes
Ordina
  • Ma quale crack... si tratta di un semplice sistema per registrare il file riprodotto. A 'sto punto basta farsi il CD audio e da lì riconvertire il tutto in un MP3 (oviamente con una qualità finale inferiore rispetto all'originale)

    Mi sa che questo tizio è in cerca di pubblicità

    Saluti
    non+autenticato
  • Ma questo vuole inimicarsi tutte le aziende di questo pianeta ?
    Sara' anche nel giusto (o no ? ai legali l'ardua sentenza) ma sembra che se le stia cercando ...
    Non potrebbe trovarsi uno svago comune ? Che ne so' una ragazza ad esempio ....
    samu
    506
  • Prima delle leggi sul copyright e similari c'è una legge fondamentale che TUTTI dovrebbero conoscere.

    >>> Non esiste alcun metodo di protezione sicuro al 100% per i dati digitali. <<<

    Quindi, perché sprecare soldi in ricerche su protezioni (impossibile) invece di rendere più conveniente comprare musica originale ?

    >>Forward Agency
    Crediamo (sempre) nel progresso.
    non+autenticato
  • !!!!!!!!!!!!!!!!!! APPLAUSO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Prima delle leggi sul copyright e similari
    > c'è una legge fondamentale che TUTTI
    > dovrebbero conoscere.
    >
    > >>> Non esiste alcun metodo di protezione
    > sicuro al 100% per i dati digitali. <<<
    >
    > Quindi, perché sprecare soldi in ricerche su
    > protezioni (impossibile) invece di rendere
    > più conveniente comprare musica originale ?
    >
    > >>Forward Agency
    > Crediamo (sempre) nel progresso.

    e l'apple store ti sembra poco conveniente?

    voglio dire, a me sì. ma a te?
  • a che serve togliere la protezione visto che ti puoi fare lo stesso 10 cd audio e puoi inserire il files nel tuo ipod tranquillamente per metterlo in un altro pc o mac con semplici utility????????
    e poi bastava inserire una traccia audio di 1 secondo e potevi farti altri 10 cd e il trucco lo puoi riutiliuzzare????????
    almeno che non masterizzate cd per lavoro tutto ciò è praticamente inutile =)
  • Perche' in questo modo hai i files originali (AAC) senza DRM, e non devi passare attraverso ricompressioni. Mi sembra semplice.
  • Difatti molti lo fano per lavoro e sono capaci di chiederti 30/40 euro per un cd di mp3 che manco contiene quanto promesso... bastardi!

    - Scritto da: eMac@700
    > a che serve togliere la protezione visto che
    > ti puoi fare lo stesso 10 cd audio e puoi
    > inserire il files nel tuo ipod
    > tranquillamente per metterlo in un altro pc
    > o mac con semplici utility????????
    > e poi bastava inserire una traccia audio di
    > 1 secondo e potevi farti altri 10 cd e il
    > trucco lo puoi riutiliuzzare????????
    > almeno che non masterizzate cd per lavoro
    > tutto ciò è praticamente inutile =)
    non+autenticato
  • Sicuro o non sicuro il sistema di protezione è servito a convincere le mayors a distribuire musica.
    Che lo scopo di Apple sia vendere hardware è risaputo e forse più sono facili da ridistribuire i files audio e più cresce l'esigenza di lettori portatili.
    Riuscirà il nostro eroe DVD John a diventare iPod John bypassando l'AppleStore e distribuendo iPod gratis?
    Chi vivrà vedràOcchiolino
    Teo_
    2309
  • di la verita': tu e i tuoi amici eppuolsiani date un parti Happy Hour ogni volta che la multinazionale che rappresenta il vostro credo religioso presenta un bilancio in attivo, vero?

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > di la verita': tu e i tuoi amici eppuolsiani
    > date un parti Happy Hour ogni volta che la
    > multinazionale che rappresenta il vostro
    > credo religioso presenta un bilancio in
    > attivo, vero?
    >
    Alè, ecco il troll!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > di la verita': tu e i tuoi amici
    > eppuolsiani
    > > date un parti Happy Hour ogni volta che la
    > > multinazionale che rappresenta il vostro
    > > credo religioso presenta un bilancio in
    > > attivo, vero?
    > >
    > Alè, ecco il troll!

    Presente!A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > di la verita': tu e i tuoi amici
    > > eppuolsiani
    > > > date un parti Happy Hour ogni volta
    > che la
    > > > multinazionale che rappresenta il
    > vostro
    > > > credo religioso presenta un bilancio in
    > > > attivo, vero?
    > > >
    > > Alè, ecco il troll!
    >
    > Presente!A bocca aperta

    o bravo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > di la verita': tu e i tuoi amici eppuolsiani
    > date un parti Happy Hour ogni volta che la
    > multinazionale che rappresenta il vostro
    > credo religioso presenta un bilancio in
    > attivo, vero?


    vero, e visto che è sempre in attivo da anni, sono anni di stupore alcolico!

  • - Scritto da: Teo_
    > Sicuro o non sicuro il sistema di
    > protezione è servito a convincere le mayors
    > a distribuire musica.
    > Che lo scopo di Apple sia vendere hardware è
    > risaputo e forse più sono facili da
    > ridistribuire i files audio e più cresce
    > l'esigenza di lettori portatili.
    > Riuscirà il nostro eroe DVD John a diventare
    > iPod John bypassando l'AppleStore e
    > distribuendo iPod gratis?
    > Chi vivrà vedràOcchiolino

    Indipendentemente dall'impresa di DVD Jon, che sinceramente ammiro, perche' e' un ragazzino intelligente, perche' e' un hacker cazzuto, perche' e' un sognatore, perche' ha una buona educazione, perche' e' cresciuto in un paese abbastanza sano che gli ha permesso di diventare intelligente avere una buona famiglia ecc. ecc.
    Oltre al fatto etico (parlo dell'etica hacker) che lo ha spinto a fare una cosa per il semplice piacere di farlo, o di dimostrare a qualcuno una forma di bravura, anche se non serviva dato cio' che alla fine permette la licenza di iTunes.

    Penso pero' che la sua impresa abbia un significato.
    I brani scaricati da iTunes sono in un formato che si puo' utilizzare solo sugli iPod. E perche' questa limitazione.   
    Perche' la fruibilita' dell'opera, il buon servizio fornito da iTunes, e tutto quello che ci sta attorno, deve poi obbligare a poter suonare il branosolo su quel bussolotto limitato come l'iPod?
    Si trova dappertutto? Costa cosi' poco come un comune walkman CD+CDR+CDRW+MP3 che trovi a 50 euro al megastore?
    Apple ha avuto una bella idea, sta facendo quattrini, ma al solito suo ci ha infilato il suo hardware limitato e costoso e ha creato una comunita' di semplici utilizzatori di quella macchinetta.

    Non ne faccio mistero, dai tempi di Amiga, Apple mi e' sempre stata un po' antipatica e Steve Jobs mi e' sempre sembrato piu' impegnato a trovare modi di vendere le sue "cariole" che innovare veramente come successe con Wozniak ad inizio anni '80.
    I Mac saranno belli, ma se li apre qualcuno che ci capisce qualcosa, si accorgera' subito della qualita' posticcia e tipicamente coreana delle sue motherboard, l'incidenza di guasti e insomma il tutto non vale la meta' di quello che costa. Ma si sa ormai le aziende perseguono il raggiungimento dello status symbol per i propri prodotti piu' che una qualita' e funzionalita' reali.

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
    mechano@punto-informatico.it
  • Mamma mia, questo è FUD di classe.

    Mi sa che è dai tempi dell'Amiga che rosichi...
    non+autenticato
  • Ben poco FUD amico mio. Quello che dice il buon Mechano è purtroppo tutto vero.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ben poco FUD amico mio. Quello che dice il
    > buon Mechano è purtroppo tutto vero.

    e se prima ero solo a rosicare,
    adesso siamo in due a rosicare...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Mechano
    > Indipendentemente dall'impresa di DVD Jon,
    > che sinceramente ammiro,
    [cut]
    Condivido fino in fondo.

    Comunque per spezzare una lancia a favore dell'iPOD (N.B. ho scritto iPOD e non Apple) vorrei riportare qui questo link:
    http://ipodlinux.sourceforge.net
    E' un lavoro di adattamento del kernel di linux per iPod.
    Perchè Bernard Leach ritiene che l'hardware ci sia...
    basta levare di torno le limitazioni imposte dal software
    per poterlo usare in modo più "versatile".
    Per "versatile" intende (ad esempio) la possibilità di interfacciarlo alle macchine fotografiche digitali e usare i suoi 40GB di HardDisk come archivio anche quando stai in giro.
    Oppure per leggere formati non originalmente supportati...
    e chi più ne ha... più ne metta. A bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)