Claudio Tamburrino

Facebook, il video spot di soppiatto

L'advertising video partirÓ automaticamente ma silenziosamente nelle timeline degli utenti

Roma - Facebook ha deciso di lanciare un nuovo modo di inserire i video dedicati all'advertising sulla sua piattaforma, rendendoli più coinvolgenti per gli utenti nelle cui timeline appariranno. O, forse, più invasivi.

Il social network in blu, in pratica, estenderà alla pubblicità una funzionalità che da settembre sta sperimentando per la normale condivisione di contenuti video: consiste nel far partire i video, silenziosamente, quando si naviga in home, con la possibilità di visualizzarli a schermo intero con l'audio con un solo click (o tap, da piattaforma mobile) o di passare oltre scrollando la pagina in basso.

Nella sperimentazione che ha riguardato i contenuti condivisi dagli utenti Facebook ha registrato un aumento del 10 per cento nelle visualizzazioni, nei like, nelle condivisioni e nei commenti ai video.
Così, da questa settimana, la funzionalità è estesa anche ai contenuti pubblicitari: per quanto sia innegabile l'interesse delle aziende (che con Facebook possono veicolare pubblicità a target specifici di mercato), la piattaforma, piuttosto che il desiderato "nuovo formato di comunicazione più ricco per gli inserzionisti" e incentivo per pubblicità di alta qualità, rischia inevitabilmente di dare luogo ad un sistema vissuto dagli utenti come invasivo e fastidioso, come d'altronde spesso avviene ogni nuova forma pubblicitaria.

Anche per questo, per il momento il sistema verrà adottato solo sulle pagine di pochi utenti, sia per gli accessi desktop che in quelli mobile: l'esordio avverrà con il trailer del film Divergent e poi con le inserzioni di altri partner commerciali di Facebook.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
6 Commenti alla Notizia Facebook, il video spot di soppiatto
Ordina