Cellulari, italiani stregati?

Lo afferma un rapporto

Roma - Secondo il rapporto annuale che la Commissione Europewa dedicata all'applicazione nei singoli paesi dell'Unione delle direttive comunitarie sulle TLC, gli italiani si confermano innamorati del telefonino. Nel nostro paese, infatti, il 90 per cento delle persone possiede un cellulare, un tasso di diffusione che è secondo in Europa soltanto alla Germania, dove tocca il 92 per cento.

Stando al rapporto in Italia più che altrove sarebbero calate anche le tariffe delle telecomunicazioni, in particolare per quanto riguarda quelle praticate dagli operatori di maggiore peso sul mercato e le tariffa per le chiamate da fisso a mobile. Sul fronte del fisso-mobile, infatti, il rapporto afferma che le tariffe di interconnessione praticate dall'operatore mobile TIM sono scese del 25 per cento attraverso una riduzione, dunque, delle entrate sulla quota spettante al carrier per le chiamate da rete fissa veicolate sui proprio network mobili.
2 Commenti alla Notizia Cellulari, italiani stregati?
Ordina