Luca Annunziata

Non tutte le Gmail sono uguali per Plus

I profili pių cliccati sul social di Mountain View saranno risparmiati dall'eccesso di socializzazione. Niente email dagli sconosciuti

Roma - Forse il passo è stato davvero più lungo della gamba: The Verge segnala che alcuni profili Google non hanno trovato abilitata di default la nuova funzione che permette di inviare email direttamente in casella partendo unicamente dal profilo Google+. Una decisione pare dettata dalla necessità di preservare la quiete di chi, come il CEO di Google Larry Page, ha milioni di contatti e curiosi che visitano il loro profilo social.

"Poiché hai molti follower su Google+, solo le persone nelle tue cerchie potranno contattarti": in pratica tra le opzioni disponibili Mountain View ha scelto una più conservativa per gli account più visibili, di fatto riconoscendo indirettamente che l'approccio tenuto per tutti gli altri è un po' troppo disinvolto. Per questi utenti più "importanti" è stata quindi scelta una via più discreta: per loro di fatto c'è la possibilità di fare opt-in, mentre per tutti gli altri è necessario selezionare a mano l'uscita dalla modalità di massima pubblicità.

Le guide per impostare la funzione sulla massima privacy non mancano, e non mancano neppure di sottolineare che è possibile anche fare opt-out dalle funzioni di social marketing che rischiano di far comparire la propria faccia accanto alle inserzioni pubblicitarie di Google. Una questione già ampiamente dibattuta in passato quando qualcosa di simile era già accaduta su Facebook. (L.A.)