La rivoluzione francese ai tempi di Uber

Il successo della start-up statunitense mina il lavoro dei tassisti tradizionali. Quelli transalpini sono scesi in strada per protestare, ma la manifestazione Ŕ degenerata in una guerriglia urbana

Roma - Una guerriglia urbana scatenata dal successo di un'applicazione: si tratta di una lunga giornata di violenza vissuta lunedì nelle maggiori città francesi: Parigi, Marsiglia, Lione, Montpellier, Bordeaux, nessuna è stata risparmiata dalle manifestazioni dei tassisti, che per protestare contro il successo di Uber, SnapCar e le altre app per il noleggio di auto che stanno rivoluzionando il settore, hanno bloccato gli accessi cittadini per poi convogliare verso il centro e far sentire la propria indignazione.

taxiSi sentono defraudati da un avversario che attua una concorrenza sleale, poiché svolgerebbe un servizio di trasporto pubblico senza autorizzazione, basato su veicoli privi di tassametro e tariffe definite singolarmente con un accordo tra privati. Un modello illegale, sostengono, che si serve delle potenzialità offerte dalla tecnologia - un semplice GPS che consente ai clienti di conoscere la macchina più vicina e prenotarla con un click direttamente dallo smartphone - per rubare clienti. Questa la colpa di Uber e soci, anche se il j'accuse dei tassisti trascura l'affidabilità e l'efficienza del servizio, capace di ridurre le lunghe attese per il taxi e soddisfare le richieste di ogni cliente che può scegliere il tipo di vettura su cui viaggiare e gli optional per un comodo spostamento.

A nulla sono servite le concessioni elargite dal governo transalpino che, oltre a sospendere per due volte il piano per liberalizzare le licenze, ha provato a ridimensionare l'incremento delle auto con conducente a noleggio imponendo un ritardo di quindici minuti a ogni chiamata. Un tentativo per alleggerire l'insofferenza dei tassisti, che non ha però intaccato la parabola crescente di Uber. Anzi, essendo praticamente impossibile verificare il rispetto dei tempi, la norma è passata quasi inosservata, tanto che i tassisti son tornati alla carica chiedendo di dilatare a trenta minuti l'attesa dei rivali tra una corsa e l'altra. Le compagnie di auto a noleggio francesi rispondono a suon di ricorsi, sostenendo che le nuove regole siano privi di fondamento e nel frattempo proseguono imperterriti nella propria azione, mirata a incrementare l'offerta che, con una media inferiore ai tre taxi per ogni mille abitanti (2,6 quella parigina), non riesce a soddisfare la domanda.

Penalizzati dal progresso, i tassisti francesi non hanno ancora escogitato una forma di protesta condivisibile e, invece di sposare nuovi servizi per mettersi al passo con i tempi, hanno peggiorato la propria reputazione aggredendo autisti e clienti. L'epicentro delle proteste si è consumato nella capitale, dove al mattino è scattato il blocco degli aeroporti e gli attacchi ai rivali. Lanci di vernice, pneumatici bucati e finestrini sfondati hanno creato il panico tra conducenti e viaggiatori, costretti prima alla fuga anche in autostrada, dove i tassisti scioperanti non hanno risparmiato neppure i colleghi, colpevoli di non prendere parte alla protesta organizzata da cinque sigle sindacali.

Se negli USA utilizzare un'applicazione per prenotare un veicolo con conducente è una consuetudine (anche se per perorare la causa un'associazione è arrivata a strumentalizzare l'uccisione di una bimba di sei anni, investita da un autista di Uber che nell'occasione era fuori servizio e guidava come normale cittadino privato), il mercato francese, così come quello italiano, fatica nell'accogliere le nuove vie e invece che integrarle tenta in tutti i costi di penalizzarle.
Nell'occhio del ciclone c'è appunto Uber, l'azienda di San Francisco che ha attirato le attenzioni di Google ricevendo finanziamenti per oltre 260 milioni di dollari. Avviato negli USA, il servizio compatibile con dispositivi iOS e Android si sta espandendo a macchia d'olio nel resto del mondo e nell'orbita di Big G (che dopo Waze, la macchina priva di autista e la recente Open Alliance Automotive, continua a investire ingenti capitali nel settore auto) non potrà che proseguire nella conquista di tutti i mercati mondiali. Con buona pace dei tassisti, inclusi quelli transalpini che hanno indetto per il 20 gennaio una nuova e ancor più dura manifestazione.

Alessio Caprodossi
Fonte immagini: 1, 2
130 Commenti alla Notizia La rivoluzione francese ai tempi di Uber
Ordina
  • Incidente mortale per l'Uber, anche se qui il PC non c'entra nulla:

    http://www.ilpost.it/2014/01/27/problemi-uber/

    L'assicurazione non paga. Chi paga?
  • Allora, io sono un "tassinaro" romano, possessore di licenza e con auto di proprietà. Io non dico che la faccenda delle licenze debba essere difesa a spada tratta però credo che in questo caso debbano intervenire degli ammortizzatori sociali (che in fondo a questo servono!)
    non+autenticato
  • È un nonsenso che certe categorie attacchino chi fa comunque servizio pubblico. È il nemico sbagliato. Il problema non è se l'offerta del servizio pubblico si diversifica e migliora, a beneficio di tutti. Il problema è l'eccesso di traffico privato, cioè un'enorme bacino potenziale di utenza.
    FDG
    10893
  • Quello che voglio far capire, ed è per questo che ho cominciato a rilasciare i miei commenti sotto questo articolo sui taxi, che non si può solo criticare il servizio taxi che abbiamo ad esempio qui in Italia... A parte che molte delle persone che rilasciano qui i commenti non hanno una vaga idea di quali siano i requisiti per fare un tassista, quali siano le regole che ci sono per esercitare questo tipo di professione, quali siano i costi che i taxi sostengono per dare il servizio pubblico, quali siano i controlli periodici a cui si devono sottoporre i taxisti...ecc!!! Non sono contro le nuove proposte come uber... ╚ vero porterebbe essere un buon servizio alternativo per le persone... Poi è da valutare se il servizio offerto risulterebbe migliore o più sicuro rispetto a quello dato dai taxi... Logico non bisogna pensare solo che è migliore perché il cliente può contrattare con il conducente, è più economico ecc... Bisogna esaminare il servizio a 360 gradi... Non sono negli aspetti che fa comodo... Ad esempio qualche giorno fa una nostra collega che arriva da Parigi ha elogiato il servizio taxi milanese... ╚ stata da noi nella sede di Milano più di 10 giorni e si è sempre spostata in taxi... Le sue parole sono state: ottimo servizio... Auto pulite... Conducenti educati e accoglienti... Molti preparati anche al livello culturale e nelle lingue straniere!!!infatti molti tassisti sono laureati e con la conoscenza di più lingue straniere... Ecco... Milano nel 2015 ospiterà l'EXPO... Pensiamo anche a questo... Non sarebbe meglio migliorare allora il servizio taxi??!! Non certo aumentando le licenze perché la soluzione è errata ma potenziando il servizio... App per trovare il taxi più vicino a te e prenotarlo... Ad esempio mi sembra un ottima trovata!!! Sai che bel servizio per gli stranieri?? Sarebbe una bella pubblicità per il paese e magari anche il resto dell'Europa prenderebbe il ns esempio..e i tassisti non protesterebbero anzi... ╚ il cliente sarebbe più soddisfatto!!! Miglioriamo ciò che già abbiamo... Se questo miglioramento non dovesse risultare utile... Proponiamo prima nuove alternative e poi come ultima spiaggia pensiamo a usufruire i altri servizi come uber... Penso che servirebbero pochi servizi ma gestiti bene invece che tanti è organizzati male!!! Sindacato taxi e comune attiviamoci per migliorare il servizio e con questo ho concluso!!!! Niente più proteste e guerre fra poveri... Aumentiamo posti di lavoro... La creazione di nuove app sui taxi aprirebbe molte posizioni per giovani sviluppatori informatici in cerca di lavoro!!!!
    non+autenticato
  • come ultima spiaggia?
    sono finiti quei tempi, qui bisogna liberalizzare e basta!

    Chi vuole il super-servizio multi-lingue con autista con 3 lauree lo paga, io invece voglio solo risparmiare e mi vanno bene taxi sporchi con autista che rutta!

    dovete cambiare e basta, c'è poco da fare.
    non+autenticato
  • Sono figlia di un tassista e mamma casalinga!! Si fa fatica a tirare avanti.... Tutta questa concorrenza ci sta rovinando!!! Basta uber, CAR sharing, auto elettriche, NCC e aumento licenze taxi.. Non se ne può più... Stanno rovinando la categoria taxi!!! Per giunta con la crisi sono diminuiti anche i cliente e se aumentano anche questi servizi come si fa a campare??!! A chi non è dentro a questa situazione non può capire comunque e farebbe bene a tacere!! Faccio un appello anche ai comuni e nello specifico a quelli di Milano dove vivo... Create app e sistemi più rivoluzionari per far lavorare i taxi k lavorano proprio x il servizio pubblico... ╚ ora k vi attiviate!!! Date più servizi ai clienti milanesi e italiani!!! Svegliatevi!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco pallino
    > Sono figlia di un tassista e mamma casalinga!! Si
    > fa fatica a tirare avanti.... Tutta questa
    > concorrenza ci sta rovinando!!! Basta uber, CAR
    > sharing, auto elettriche, NCC e aumento licenze
    > taxi.. Non se ne può più... Stanno rovinando la
    > categoria taxi!!! Per giunta con la crisi sono
    > diminuiti anche i cliente e se aumentano anche
    > questi servizi come si fa a campare??!! A chi non
    > è dentro a questa situazione non può capire
    > comunque e farebbe bene a tacere!! Faccio un
    > appello anche ai comuni e nello specifico a
    > quelli di Milano dove vivo... Create app e
    > sistemi più rivoluzionari per far lavorare i taxi
    > k lavorano proprio x il servizio pubblico... ╚
    > ora k vi attiviate!!! Date più servizi ai clienti
    > milanesi e italiani!!!
    > Svegliatevi!!!

    bella trollata

    tassisti=parassiti
    non+autenticato
  • Evitiamo di scrivere cose senza senso grazie!!! Sono ben accetti solo commenti seri e sensati!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco pallino
    > Evitiamo di scrivere cose senza senso grazie!!!
    > Sono ben accetti solo commenti seri e
    > sensati!!!

    tassisti = parassiti
    non+autenticato
  • Io sono seria! Accetto solo commenti sensati al mio scritto... I parassiti sono altri se permetti!!! Non commento perchè non discuto con gente di questi livelli
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco pallino
    > Io sono seria! Accetto solo commenti sensati al
    > mio scritto... I parassiti sono altri se
    > permetti!!! Non commento perchè non discuto con
    > gente di questi livelli

    E pensi che quando usciranno le auto a guida automatica si ritireranno in buon ordine o cominceranno ad avere pretese da casta ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco pallino
    Create app e
    > sistemi più rivoluzionari per far lavorare i taxi
    > k lavorano proprio x il servizio pubblico... ╚
    > ora k vi attiviate!!! Date più servizi ai clienti
    > milanesi e italiani!!!
    > Svegliatevi!!!

    Create? Date? Attivate?
    Sempre gli altri, sempre ad aspettare la manna dal cielo.
    Se non l' hai capito è dal 2001 che la favola del capitalismo è finita, mancando l' alibi del comunismo. N
    Non abbiamo trovato sistemi economici sostitutivi e magari più etici e cerchiamo di far funzionare a forza qualcosa che non funziona più.
    Non è certamente con il monopolio e il numero chiuso che possiamo migliorare le cose.
    Svegliati! Smetti di guardare il tuo giardinetto e pensa alla foresta che brucia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Quelo

    > Create? Date? Attivate?

    Appunto. C'è un detto: aiutati che dio t'aiuta.
    FDG
    10893
  • Abbiamo delle risorse i taxi che è un servizio pubblico sfruttiamo al meglio questa risorsa.. Non ha senso creare 50mila soluzioni alternative concorrenziali (CAR sharing, NCC ecc).. Solo questo voglio far capire.. Svegliati tu.. Non va bene.. Per esempio i comuni si lamentano dello smog.. Delle troppe auto in circolazione e poi autorizzano l'aumento di auto in giro come CAR sharing che per giunta ruba anche posti auto alle macchine dei cittadini??!! Ma perché?? Potenziamo il servizio taxi... Concentriamo nel migliorare ciò che abbiamo....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco pallino
    > Abbiamo delle risorse i taxi che è un servizio
    > pubblico sfruttiamo al meglio questa risorsa..
    > Non ha senso creare 50mila soluzioni alternative
    > concorrenziali (CAR sharing, NCC ecc).. Solo
    > questo voglio far capire.. Svegliati tu.. Non va
    > bene.. Per esempio i comuni si lamentano dello
    > smog.. Delle troppe auto in circolazione e poi
    > autorizzano l'aumento di auto in giro come CAR
    > sharing che per giunta ruba anche posti auto alle
    > macchine dei cittadini??!!

    il car sharing farebbe diminuire le auto dei cittadini e allo stesso tempo aumenterebbe le auto in circolazione? Incoerente al massimo.
    Funz
    12975
  • - Scritto da: Pinco pallino

    > Per esempio i comuni si lamentano dello
    > smog.. Delle troppe auto in circolazione e poi
    > autorizzano l'aumento di auto in giro come CAR
    > sharing che per giunta ruba anche posti auto alle
    > macchine dei cittadini??!! Ma perché??

    Car sharing, cioè condivisione di un'automobile tra più utenti. Chi lo fa di solito lo preferisce al possesso di un'auto privata. Io uso il Car Sharing di GuidaMI, e a breve mi abbonerò pure al servizio Car2Go. Raramente uso il taxi. Non ho l'automobile. Anzi, sono ragionevolmente contrario al traffico privato. Perché è uno spreco di risorse: spazio occupato dal mezzo, mezzo utilizzato e costo sostenuto per acquistarlo e mantenerlo. Non vedo perché dovrei essere obbligato a prendere il taxi quando mi pare evidente che il problema non è nelle maggiori alternative di trasporto pubblico, ma nell'eccessiva presenza e inefficienza del traffico privato.
    FDG
    10893
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)