Alfonso Maruccia

Apple e Samsung, duopolio d'America

Le vendite di smartphone sono oramai loro negli States, con il resto dei produttori che arranca e perde quote di mercato. Discorso più o meno simile per lo scenario globale dei tablet previsto per il 2014

Roma - NPD Group fotografa lo stato del mercato degli smartphone negli USA, e l'immagine risultante è la constatazione dell'esistenza di un duopolio costituito da Apple e Samsung: i due giganti crescono, tanto, e a discapito delle avverse fortune
dei concorrenti.

Dati NPD

Nel quarto trimestre del 2013, sostiene NPD, la quota del mercato degli smartphone USA in mano a Apple è salita al 42 per cento - era il 35 per cento alla fine del 2012. Samsung si è invece conquistata il 26 per cento degli utenti, un +4 per cento rispetto al 22 per cento dell'anno precedente.

E i concorrenti? Perdono (a parte LG) e popolano i piani bassi e bassissimi della classifica, con BlackBerry a guadagnarsi prevedibilmente il titolo di peggior perdita (market share crollato di due terzi) seguita da HTC e Motorola - con buona pace di Google e del suo "Moto X made-in-America". Nokia e i suoi Lumia con Windows Phone? Dati non pervenuti compresi nella categoria "altri".
Oltre a classificare le quote di mercato dei singoli produttori, il rapporto NPD registra un sostanzioso aumento della penetrazione degli smartphone (60 per cento contro il 52 per cento del 2012) e un incremento altrettanto significativo della quantità di dati consumati dagli utenti sulle reti mobile (6,6 GB contro i 5,5 GB del 2012).

Lo strapotere di Apple e Samsung nel mercato dei gadget mobile viene infine confermato dalle previsioni - di fonte taiwanese - sulla commercializzazione di tablet per il 2014: il colosso statunitense dovrebbe spedire in giro per il mondo tra gli 80 e i 90 milioni di pezzi, mentre Samsung dovrebbe "fermarsi" a 60-70 milioni di unità.

Alfonso Maruccia

fonte immagine
Notizie collegate
  • TecnologiaMoto X, made in AmericaSarà il primo smartphone dell'era Google. E sfrutta tutti i servizi di Mountain View al meglio. Ascoltando senza sosta il suo padrone in attesa della fatidica frase: ok, Google Now
34 Commenti alla Notizia Apple e Samsung, duopolio d'America
Ordina
  • Se vende di più Apple o Samsung o magari Nokia con Microsoft, ormai è un problema più loro che nostro.

    Hanno riempito il mercato di sti cosi rettangolari senza senso, che ormai sono l'unica cosa che la mente informatica riesce a concepire, e che di per se non servono a niente, se non usi questo o quel servizio (il prezzo lo scoprirai più avanti).

    Cinque anni fa, quando viaggiavo mi portavo un netbook. Tastiera, il suo linux, Firefox, persino Thunderbird con PGP e l'immancabile TOR in un angolino perché non si sa mai. Ero tranquillo, sicuro di quello che facevo (almeno da questa parte della rete).

    Oggi che sti tizi dominano il mercato, ho sta tavoletta, bella blindata , piena di applicazioni come "Torce" che mandano SMS, Uccelli Arrabbiati che vogliono sapere chi sono io e navigatori satellitari che vogliono sapere dove vivo, chi conosco e leggere i miei SMS e le mie email. Con tastierine virtuali che fanno piangere e riconoscitori vocali rigorosamente online.

    Ok, Apple e Samsung ci faranno affari d'oro, ma personalmente non mi sento nè più comodo, nè tantomeno più tranquillo di prima.

    Infatti quando viaggio insieme allo smartphone (che uso in roaming internazionale specialmente per i mezzi pubblici all'estero), per il resto porto ancora col notebook, almeno sono sicuro di arrivare a casa e il vecchio tablet che non ricomprerò, è a casa ad aspettarmi sul comodino, alla faccia di chi ha vinto la competizione e ha venduto di più.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Eugenio Guastatori
    > Cinque anni fa, quando viaggiavo mi portavo un
    > netbook. Tastiera, il suo linux, Firefox, persino
    > Thunderbird con PGP e l'immancabile TOR in un
    > angolino perché non si sa mai. Ero tranquillo,

    Ma ti si e' rotto? Io pure adesso vado di netbook Sorride
  • > Ma ti si e' rotto? Io pure adesso vado di netbook
    > Sorride

    No, ho parlato al passato perché lo uso da molti anni, però poi ho fatto un periodo al presente, dicendo che con lo smartphone ho sempre il netbook.

    Seriamente i Tablet o li usi per giorcare, leggere stupidaggini e guardare le notizie, o proprio non si possono usare.
    non+autenticato
  • Noto con stupore come sia passata sotto silenzio una notizia che avrebbe meritato spazio su PI: in Italia ifogn vende meno di WC8.

    http://batista70phone.com/2013/12/rapporto-vendite.../
  • mi sarei meravigliato del contrario, visto che l'Italia è stata ( in passato almeno ) una delle roccaforti di Nokia

    bisognerà vedere se la crescita, o almeno lo share, mantiene, altrimenti significa che la gente compra wp8 e poi si accorge di aver comprato un costoso fermacarte
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > Noto con stupore come sia passata sotto silenzio
    > una notizia che avrebbe meritato spazio su PI: in
    > Italia ifogn vende meno di
    > WC8.
    >
    > http://batista70phone.com/2013/12/rapporto-vendite

    Sorprendente, ma considera un po' di cose.

    - Qui gli ultimi iPhone costano veramente TANTO, ormai ce ne sono tanti in giro e magari qualcuno si accontenta del modello di 3 anni fa (come me) o se lo compra usato. E la gente tra IMU, Tares e balzelli vari inizia ad avere pochi soldi da spendere in ca22ate.

    - In USA il costo del telefono è mascherato dai contratti. Costano tutti niente o quasi, o comunque una cifra irrisoria nell'ottica totale del contratto. Quindi uno quello prende quello che più gli piace, senza troppi calcoli economici.

    - Gli amerricani sono più ricchi di noi, e la Apple è una loro pupilla, Nokia non è mai stata nessuno da loro (da noi invece per una generazione è stata il top).

    Anche di Mac se ne vendono di meno che di Acer. Ma dubito che uno, se il fattore economico fosse irrilevante, preferirebbe un notebook Acer ad un MacBook Air. Il prezzo è tutto. O almeno il 90% per il 90% della gente. Stiamo diventando un paese povero per i prodotti Apple, saranno sempre più di nicchia...
  • Hai ragione, siamo solo dei pezzenti, non ci meritiamo una grande azienda come Apple!
    non+autenticato
  • per forza, l'Italia è l'unico paese che non ha mai capito quanto fosse terribile la roba Nokia
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alex
    > per forza, l'Italia è l'unico paese che non ha
    > mai capito quanto fosse terribile la roba
    > Nokia

    ma per piacere...
  • Si, ma la maggior parte di quelli che conosco che hanno il Nokia è perché l'hanno ricevuto in regalo insieme al servizio che hanno comprato. Perfino se apri un conto corrente te lo regalano! É la solita tattica del pusher ma non credo che questa volta funzionerà.
  • ..si vuole far credere qualcosa di falso.
    Mmmmh, come sono state le vendite in numeri reali? Perchè è evidente che se sono cresciute, un certo calo nei soggetti minori, non comporta per forza una tendenza al fallimento (vuol dire che altri hanno venduto di più) mentre se sono scese, la crescita percentuale dei soggetti maggiori, non è motivo di festeggiare (al massimo hanno tenuto le vendite), ma torna utile a farsi auto promozione (negli USA poi dove vige il protezionismo verso le industrie nazionali... certe percentuali potrebbero pure essere "abbellite")
    non+autenticato
  • Apple batterà pure la Samsung... e sai chi se ne frega! Il punto è un altro!
    A livello mondiale (Gli USA alla fine rappresentano forse il 20% del mercato globale) Android è sopra stabilmente all'80% e apple arranca al 12%, ormai ci sono più app su Google play piuttosto che su Apple store... La dimostrazione? Da quanto tempo non sentite più la macchina pubblicitaria di apple citare con orgoglio le centinaia di migliaia di app del suo ecosistema? Eh già non funziona più quando la concorrenza ne ha di più.
    Come già avevo prospettato in tempi non sospetti non solo Android sta vincendo a mani basse, ma addirittura la profittabilità di google play sta incominciando ad avvicinarsi pericolosamente a quella di applestore, con il sorpasso che dovrebbe avvenire entro l'anno in corso.
    Già oggi si osservano diverse app (anche di tutto rilievo) lanciate prima per Android e solo successivamente per iOS, cosa che solo 6 mesi fa non sarebbe mai accaduto.
    Vogliamo parlare poi di un cavallo di battaglia di Ruppolo & C. ossia il Market share sul web? Bene siamo passai dal 24% al 35% nel giro di 12 mesi, iOS secondo tali statistiche (secondo me sempre assai poco credibili) rimane primo con il 54% ma in calo dal 62% di inizio 2013.
    Insomma da qualsiasi parte la si voglia guardare per apple è una debacle, da regina incontrastata degli smartphone e dei tablet si avvia a ritagliarsi il ruolo di piccola elite, come ha già fatto in passato nel mondo dei PC, basterà a salvare il suo business negli anni prossimi venturi? Ho i miei dubbi!
  • Annoiato
    Io sono un androidiano della prima ora, però tutta 'sto tifo per una mega multi nazionale che fa profitti a 6 zeri mentre io faccio fatica a far quadrare i conti non lo capisco.

    Dovrebbero essere loro a tifare per me, non il contrario.

    Tieni conto che se non c'è concorrenza, non c'è sviluppo. Android senza IOS non sarebbe quello che è.

    Tanto per polemizzare, con Android, come si fa a CREARE un nuovo calendario GOOGLE? Non quelli interni della personalizzazione ma quelli di GOOGLE.
    Non puoi, devi perforza passare dal Web. Come vedi, ognuno ha le sue pecche.

    W me!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo per finta
    >Annoiato
    > Io sono un androidiano della prima ora, però
    > tutta 'sto tifo per una mega multi nazionale che
    > fa profitti a 6 zeri mentre io faccio fatica a
    > far quadrare i conti non lo
    > capisco.
    >

    Quale tifo? Sono dati di fatto.

    A me di Google non frega nulla, come anche di Samsung o di Apple, quello che mi frega è tuttavia avere un'alternativa a certe soluzioni chiuse ed ipercostose!

    > Dovrebbero essere loro a tifare per me, non il
    > contrario.

    >
    > Tieni conto che se non c'è concorrenza, non c'è
    > sviluppo. Android senza IOS non sarebbe quello
    > che
    > è.
    >

    Sarà, a me sembra tanto che negli ultimi tre anni sia vero il contrario, Android propone ed iOS si accoda... se mi parli di Windows phone o di Firefox OS, mi sta bene come concorrenza, ma un concorrente come apple che ha come unico scopo quello di spremere come limoni i suoi utenti... ecco quel tipo di modello spero fallisca!

    > Tanto per polemizzare, con Android, come si fa a
    > CREARE un nuovo calendario GOOGLE? Non quelli
    > interni della personalizzazione ma quelli di
    > GOOGLE.

    Non ne ho la più pallida idea, mai avuto necessità di farlo, in compenso ci sono migliaia di app calendario gratuite... sono certo che almeno una di queste sarà adeguata alle tue necessità!

    > Non puoi, devi perforza passare dal Web. Come
    > vedi, ognuno ha le sue
    > pecche.
    >
    > W me!

    Intanto è solo grazie ad Android che si trovano smartphone molto interessanti già a partire da 89 euro!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Apple batterà pure la Samsung... e sai chi se ne
    > frega! Il punto è un
    > altro!
    > A livello mondiale (Gli USA alla fine
    > rappresentano forse il 20% del mercato globale)
    > Android è sopra stabilmente all'80% e apple
    > arranca al 12%, ormai ci sono più app su Google
    > play piuttosto che su Apple store... La
    > dimostrazione? Da quanto tempo non sentite più la
    > macchina pubblicitaria di apple citare con
    > orgoglio le centinaia di migliaia di app del suo
    > ecosistema? Eh già non funziona più quando la
    > concorrenza ne ha di
    > più.
    > Come già avevo prospettato in tempi non sospetti
    > non solo Android sta vincendo a mani basse, ma
    > addirittura la profittabilità di google play sta
    > incominciando ad avvicinarsi pericolosamente a
    > quella di applestore, con il sorpasso che
    > dovrebbe avvenire entro l'anno in
    > corso.
    > Già oggi si osservano diverse app (anche di tutto
    > rilievo) lanciate prima per Android e solo
    > successivamente per iOS, cosa che solo 6 mesi fa
    > non sarebbe mai
    > accaduto.
    > Vogliamo parlare poi di un cavallo di battaglia
    > di Ruppolo & C. ossia il Market share sul web?
    > Bene siamo passai dal 24% al 35% nel giro di 12
    > mesi, iOS secondo tali statistiche (secondo me
    > sempre assai poco credibili) rimane primo con il
    > 54% ma in calo dal 62% di inizio
    > 2013.
    > Insomma da qualsiasi parte la si voglia guardare
    > per apple è una debacle, da regina incontrastata
    > degli smartphone e dei tablet si avvia a
    > ritagliarsi il ruolo di piccola elite, come ha
    > già fatto in passato nel mondo dei PC, basterà a
    > salvare il suo business negli anni prossimi
    > venturi? Ho i miei
    > dubbi!

    se caghi in testa ad apple perche di riflesso significa cacare in testa ai macachi ruppolo per primo mi puo' anche stare bene, si sposa con il mercato delle vacche tipico di questo portale.

    Ma ricordati che non sposta o VERO punto della situazione: sono tutte multinazionali prente a vendere la madre pur di uno 0,0001% in piu' di vendite. Quindi che una di esse faccia la parte del leone con l'80% non deve esssere motivo di orgoglio ma di preoccupazione. avene 3 o 4 che si contendono il mercato signfica avere scelta e concorrenza, se uno solo si mangia piu' del 50%, allora le cose non mi stanno piu' bene.
    il mono/duo/oligopolio e' sempre un danno per il compratore finale, ricordatelo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Apple batterà pure la Samsung... e sai chi se ne
    > > frega! Il punto è un
    > > altro!
    > > A livello mondiale (Gli USA alla fine
    > > rappresentano forse il 20% del mercato globale)
    > > Android è sopra stabilmente all'80% e apple
    > > arranca al 12%, ormai ci sono più app su Google
    > > play piuttosto che su Apple store... La
    > > dimostrazione? Da quanto tempo non sentite più
    > la
    > > macchina pubblicitaria di apple citare con
    > > orgoglio le centinaia di migliaia di app del suo
    > > ecosistema? Eh già non funziona più quando la
    > > concorrenza ne ha di
    > > più.
    > > Come già avevo prospettato in tempi non sospetti
    > > non solo Android sta vincendo a mani basse, ma
    > > addirittura la profittabilità di google play sta
    > > incominciando ad avvicinarsi pericolosamente a
    > > quella di applestore, con il sorpasso che
    > > dovrebbe avvenire entro l'anno in
    > > corso.
    > > Già oggi si osservano diverse app (anche di
    > tutto
    > > rilievo) lanciate prima per Android e solo
    > > successivamente per iOS, cosa che solo 6 mesi fa
    > > non sarebbe mai
    > > accaduto.
    > > Vogliamo parlare poi di un cavallo di battaglia
    > > di Ruppolo & C. ossia il Market share sul web?
    > > Bene siamo passai dal 24% al 35% nel giro di 12
    > > mesi, iOS secondo tali statistiche (secondo me
    > > sempre assai poco credibili) rimane primo con il
    > > 54% ma in calo dal 62% di inizio
    > > 2013.
    > > Insomma da qualsiasi parte la si voglia guardare
    > > per apple è una debacle, da regina incontrastata
    > > degli smartphone e dei tablet si avvia a
    > > ritagliarsi il ruolo di piccola elite, come ha
    > > già fatto in passato nel mondo dei PC, basterà a
    > > salvare il suo business negli anni prossimi
    > > venturi? Ho i miei
    > > dubbi!
    >
    > se caghi in testa ad apple perche di riflesso
    > significa cacare in testa ai macachi ruppolo per
    > primo mi puo' anche stare bene, si sposa con il
    > mercato delle vacche tipico di questo
    > portale.
    >
    > Ma ricordati che non sposta o VERO punto della
    > situazione: sono tutte multinazionali prente a
    > vendere la madre pur di uno 0,0001% in piu' di
    > vendite. Quindi che una di esse faccia la parte
    > del leone con l'80% non deve esssere motivo di
    > orgoglio ma di preoccupazione. avene 3 o 4 che si
    > contendono il mercato signfica avere scelta e
    > concorrenza, se uno solo si mangia piu' del 50%,
    > allora le cose non mi stanno piu' bene.
    >
    > il mono/duo/oligopolio e' sempre un danno per il
    > compratore finale,
    > ricordatelo.

    Abbi pazienza molto meglio Google con un pool di produttori che apple con il suo walled garden per di più con terminali proposti a prezzi osceni!
    Con Android almeno ti puoi comprare un Y300 a 89 euro o anche meno!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: ...
    > > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > > Apple batterà pure la Samsung... e sai
    > chi se
    > ne
    > > > frega! Il punto è un
    > > > altro!
    > > > A livello mondiale (Gli USA alla fine
    > > > rappresentano forse il 20% del mercato
    > globale)
    > > > Android è sopra stabilmente all'80% e
    > apple
    > > > arranca al 12%, ormai ci sono più app
    > su
    > Google
    > > > play piuttosto che su Apple store... La
    > > > dimostrazione? Da quanto tempo non
    > sentite
    > più
    > > la
    > > > macchina pubblicitaria di apple citare
    > con
    > > > orgoglio le centinaia di migliaia di
    > app del
    > suo
    > > > ecosistema? Eh già non funziona più
    > quando
    > la
    > > > concorrenza ne ha di
    > > > più.
    > > > Come già avevo prospettato in tempi non
    > sospetti
    > > > non solo Android sta vincendo a mani
    > basse,
    > ma
    > > > addirittura la profittabilità di google
    > play
    > sta
    > > > incominciando ad avvicinarsi
    > pericolosamente
    > a
    > > > quella di applestore, con il sorpasso
    > che
    > > > dovrebbe avvenire entro l'anno in
    > > > corso.
    > > > Già oggi si osservano diverse app
    > (anche
    > di
    > > tutto
    > > > rilievo) lanciate prima per Android e
    > solo
    > > > successivamente per iOS, cosa che solo
    > 6 mesi
    > fa
    > > > non sarebbe mai
    > > > accaduto.
    > > > Vogliamo parlare poi di un cavallo di
    > battaglia
    > > > di Ruppolo & C. ossia il Market share
    > sul
    > web?
    > > > Bene siamo passai dal 24% al 35% nel
    > giro di
    > 12
    > > > mesi, iOS secondo tali statistiche
    > (secondo
    > me
    > > > sempre assai poco credibili) rimane
    > primo con
    > il
    > > > 54% ma in calo dal 62% di inizio
    > > > 2013.
    > > > Insomma da qualsiasi parte la si voglia
    > guardare
    > > > per apple è una debacle, da regina
    > incontrastata
    > > > degli smartphone e dei tablet si avvia a
    > > > ritagliarsi il ruolo di piccola elite,
    > come
    > ha
    > > > già fatto in passato nel mondo dei PC,
    > basterà
    > a
    > > > salvare il suo business negli anni
    > prossimi
    > > > venturi? Ho i miei
    > > > dubbi!
    > >
    > > se caghi in testa ad apple perche di riflesso
    > > significa cacare in testa ai macachi ruppolo
    > per
    > > primo mi puo' anche stare bene, si sposa con
    > il
    > > mercato delle vacche tipico di questo
    > > portale.
    > >
    > > Ma ricordati che non sposta o VERO punto
    > della
    > > situazione: sono tutte multinazionali prente
    > a
    > > vendere la madre pur di uno 0,0001% in piu'
    > di
    > > vendite. Quindi che una di esse faccia la
    > parte
    > > del leone con l'80% non deve esssere motivo
    > di
    > > orgoglio ma di preoccupazione. avene 3 o 4
    > che
    > si
    > > contendono il mercato signfica avere scelta e
    > > concorrenza, se uno solo si mangia piu' del
    > 50%,
    > > allora le cose non mi stanno piu' bene.
    > >
    > > il mono/duo/oligopolio e' sempre un danno
    > per
    > il
    > > compratore finale,
    > > ricordatelo.
    >
    > Abbi pazienza molto meglio Google con un pool di


    "molto meglio"? vorrai dire "meno peggio".

    > produttori che apple con il suo walled garden per
    > di più con terminali proposti a prezzi
    > osceni!
    > Con Android almeno ti puoi comprare un Y300 a 89
    > euro o anche
    > meno!

    so, ma l'OS e' sempre in mano a google.
    passare dalla brace alla padella e' un miglioramento, ma sei sempre li col culo che brucia...

    sono tutti balordi, ecco perche' piu' ce ne e' e maggiore e la possibilita di scegliere il meno balordo. io intanto mi tengo stretto il mio telefono "non-smart" il piu' a lungo possibile.
    non+autenticato
  • mhm, non capisco il perché di tutta questa google-paura

    anch'io leggo su wired e simili le stesse disquisizioni, google grosso e peloso, brutto e cattivo, ecc...

    tuttavia noto che tali affermazioni non tengono conto di un elemento vitale che circonda android, ovvero la sua natura opensource

    android non è google, e lo dimostrano le decine di fork esistenti, a partire dai famosi cyanogen fino alla decina di fori più o meno diffusi fatti dai cinesi ( baidu, alibaba e compagnia )

    ci sono pure amazon e barnes&nobles

    mi rendo conto che in Occidente abbiamo una visione ristretta del fenomeno android, non per colpa nostra ovviamente, ma perché non abbiamo idea dell'esistenza di player fortissimi come oppo, meizu, xiaomi e compagnia

    ed è tutta gente che se ne frega delle google apps, del market ufficiale e non hanno ancora realizzato dei fork full-fledge solo per pura convenienza
    non+autenticato
  • > android non è google, e lo dimostrano le decine
    > di fork esistenti, a partire dai famosi cyanogen
    > fino alla decina di fori più o meno diffusi fatti
    > dai cinesi ( baidu, alibaba e compagnia
    > )

    Tu ancora non hai capito due particolari.

    1) Senza Google, Android non esiste, un po' come Mozilla che, da quanto esiste Chrome, sta perdendo consensi giorno per giorno.

    2) Google sfrutta la natura "open" e "free" per distruggere il mercato. Se uno offre a 0 (zero), quanto puoi permetterti di investire per creare un'alternativa? Niente.
    Chi ha la possibilità di fare concorrenza? Apple con il suo sistema proprietario vincente e Microsoft che può regalare denari a tutti i programmatori pur di convincerli a sostenere WP.

    Puoi avere tutti i fork che vuoi di Android, ma la verità è che la scelta sta crollando inesorabilmente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Teze

    > 1) Senza Google, Android non esiste, un po' come
    > Mozilla che, da quanto esiste Chrome, sta
    > perdendo consensi giorno per
    > giorno.

    finché resta il browser più personalizzabile e configurabile che c'é, e finché ci sarà una user base sufficiente, a me sta bene. Non è che sei obbligato a passare al programma alla moda del momento.

    > 2) Google sfrutta la natura "open" e "free" per
    > distruggere il mercato. Se uno offre a 0 (zero),
    > quanto puoi permetterti di investire per creare
    > un'alternativa?
    > Niente.

    E ti lamenti di avere tutto a costo zero?
    Che bizzarra creatura.

    > Chi ha la possibilità di fare concorrenza? Apple
    > con il suo sistema proprietario vincente e
    > Microsoft che può regalare denari a tutti i
    > programmatori pur di convincerli a sostenere
    > WP.

    molto furbi, non c'è che dire. Darwinismo economico allo stato puro.

    > Puoi avere tutti i fork che vuoi di Android, ma
    > la verità è che la scelta sta crollando
    > inesorabilmente.

    ma dove? Ma quando?
    Schemino:
    -Android: dominante, fino a pochissimo tempo fa era il secondo.
    -iOS: ex-dominante, oramai ridotto alla nicchia macaca come ampiamente previsto
    -Blackberry: aveva una grossa fetta, oggi è morente se non si danno una svegliata.
    -Win mobile: si è ritagliato una fetta, improbabile che diventi dominante
    -Tizen: al lancio, supportato da Samsung, buone prospettive.
    -FirefoxOS: lanciato nei mercati emergenti, in arrivo da noi.
    -Ubuntu Mobile: in sviluppo.
    -Jolla: in sviluppo, mi pare dovrebbe uscire qualche dispositivo a breve.
    -Cyanogenmod: fork di Android e compatibile con tutti i suoi programmi, previsto il lancio di qualche dispositivo preinstallato.
    -qualcun altro che non mi viene in mente.

    Insomma: la situazione è estremamente fluida e chi domina oggi può venire sorpassato in tromba tra nemmeno un anno.
    Ma la mancanza di scelta, proprio noA bocca aperta
    Funz
    12946
  • - Scritto da: Teze
    > 2) Google sfrutta la natura "open" e "free" per
    > distruggere il mercato. Se uno offre a 0 (zero),
    > quanto puoi permetterti di investire per creare
    > un'alternativa?
    > Niente.

    Dovresti considerare maggiormente le conseguenze di questo punto fondamentale, soprattutto in campo mobile.
    L'open e il free, abbracciato fortemente dai produttori di ferraglia, porterà inesorabilmente ad una standardizzazione dell'hardware.

    Ovvero l'esatto contrario di come MS, Apple e affini intendono spingere con hardware proprietario e obbligo dei loro OS senza possibilità di switchare (= maggiore obsolescenza, maggior dipendenza a politiche aziendali, maggior costo per il consumatore).

    Android in questo senso lo vedo come un ariete temporaneo. Quando l'hardware si sarà seriamente uniformato è probabile che otterremo finalmente quanto accade negli attuali PC: ci trovi il preinstallato, ci monti sopra ciò che ti piace, scegli l'hardware in base alla compatibilità.
    La fioritura di un ampio ventaglio di OS e sistemi customizzati sarà soltanto l'ovvia conseguenza (e la dimostrazione ce l'hai già in piccolo oggi; gli OS alternativi si possono montare più facilmente su dispositivi android o iphone o lumia?)
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 gennaio 2014 11.40
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Teze

    > 1) Senza Google, Android non esiste, un po' come

    come mysql che non sarebbe sopravvissuto senza oracle?

    > Mozilla che, da quanto esiste Chrome, sta
    > perdendo consensi giorno per
    > giorno.

    mozilla sta talmente male che ha pure lanciato un OS


    > 2) Google sfrutta la natura "open" e "free" per
    > distruggere il mercato. Se uno offre a 0 (zero),

    come?

    > quanto puoi permetterti di investire per creare
    > un'alternativa?

    vecchie logiche da appaltatori militari

    se sei IBM e vendi hardware e servizi, allora puoi permetterti di fare un OS concorrente e regalarlo a meno di zero

    il tuo ragionamento è nè più nè meno identico a quello che fanno SIAE, MPAA e compagnia

    > Chi ha la possibilità di fare concorrenza? Apple
    > con il suo sistema proprietario vincente e

    apple che vende hardware e servizi e ti relaga l'OS!!! quindi si può fare, ovviamente bisogna avere una testa pensata e non una noce di cocco

    > Puoi avere tutti i fork che vuoi di Android, ma
    > la verità è che la scelta sta crollando
    > inesorabilmente.

    se cerchi su internet, troverai decine di fork di android e tutti in ottimo stato di salute

    quindi "di che parli"?
    non+autenticato