Interpol e Microsoft contro il Pedoweb

Avviato un programma di formazione internazionale rivolto in particolare ai cybercops, per attivare in tutto il mondo meccanismi di controllo e repressione del traffico di immagini di pornografia infantile

Roma - Realizzare strategie di attacco comuni e in piena collaborazione tra i diversi paesi, per non togliere libertà alla rete aumentando invece la sicurezza dei minori in internet. Sono questi gli obiettivi dichiarati di un programma internazionale di formazione rivolto ai cybercop di tutto il mondo e avviato in queste ore da Interpol, Microsoft e International Centre for Missing and Exploited Children (ICMEC).

L'idea è quella di rivolgersi agli esperti di tutti i paesi interessati, per l'applicazione internazionale di strategie comuni contro i reati informatici commessi ai danni di minori. ICMEC prevede di organizzare ogni anno in tutto il mondo da otto a dieci programmi di corsi intensivi di formazione. Il primo di questi corsi è appena stato avviato a Lione, in Francia, e si concluderà domani.

In questo primo appuntamento alla conferenza organizzata da ICMEC, Interpol e Microsoft, intervengono esperti, consulenti e cybercop ai quali Interpol intende fornire, come si legge in una nota, "un training completo e tutti gli strumenti per poter svolgere indagini on-line su coloro che compiono crimini contro i minori, per raccogliere prove e informazioni sulle indagini informatiche e per richiedere assistenza da parte di società private per condurre investigazioni contro lo sfruttamento di minori".
Alla conferenza internazionale sono rappresentati 36 paesi, tra i quali molti paesi europei, come l'Italia, e numerosi paesi africani, mediorientali, asiatici e americani. "Si tratta - ha dichiarato Hamish McCulloch, vicedirettore dell'ufficio dell'Interpol che si occupa del Trafficking in Human Beings - di un esempio molto significativo di come organizzazioni non governative, quali Interpol, e società private possano collaborare per fornire ai legislatori tutti gli strumenti necessari al fine di combattere l'uso illecito di Internet da parte di pedofili e, in particolare, per arrestare lo scambio di immagini di minori".

Secondo ICMEC, i partecipanti ai corsi "impareranno le procedure tecniche per condurre le indagini, riceveranno una formazione per sviluppare le capacità investigative e per la valutazione del profilo psicologico di coloro che commettono crimini su minori".

L'attenzione degli esperti è focalizzata sul fatto che, come sempre più spesso appare ovvio nei fenomeni mondiali che corrono sulla rete delle reti, per affrontare la questione ci vuole un coordinamento internazionale e la capacità dei paesi di agire in collaborazione con gli altri. "Questo tipo di attività criminale - ha spiegato Ruben Rodriguez di ICMEC - è una questione internazionale che trascende i confini e le giurisdizioni".
TAG: cybercops
19 Commenti alla Notizia Interpol e Microsoft contro il Pedoweb
Ordina
  • oramai come ti giri ti trovi offerta robaccia
    non+autenticato
  • Una pura operazione di marketing, nel tentativo di Microsoft di recuperare un po' di immagine pubblica, visto che, nonostante gli utenti numerosi, tra processi ed accuse dirette di gestione immorale del proprio vantaggio competitivo , la compagnia di Redmond ha bisogno di raccogliere consensi.
    Il fatto che per ottenere questo obiettivo si impegni - ma anche strumentalizzi la propria presenza - in un settore così delicato mi lascia molto perplesso ma aspettiamo di vedere cosa metteranno in campo e soprattuto se utilizzeranno tali mezzi per aumentare (anzi, salvaguardare) la propria posizione dominante, la qual cosa farebbe veramente SCHIFO.
    D'altronde dai promotori del progetto Palladium che ti aspetti?
  • Fa parte dell'operazione di isteria antirete usando come scusa la pedofili.... non e' che accuseranno chi e' contro MS di essere pedofilo?... sai in italia accusano chi e' Contro la legge30 (legge biagi) di essere amico degli avventuristi che biagi lo uccisero...

    Attenti si profila la caccia alle streghe contro i
    pedoislamcomunisttranvierterroristacherlinuxari

    OpenCurcio Fan Linux
  • secondo me ci sono + pedofili che si dedicano al cybercops che altro...basti pensare alla mole d'immagini che possono accedere.
    non+autenticato
  • Bel ragionamento complimenti malato che pensa che tutto il mondo sia malato, Cambieranno le cose cambieranno...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Bel ragionamento complimenti malato che
    > pensa che tutto il mondo sia malato,
    > Cambieranno le cose cambieranno...

    Scusa, invece tu chi sei, il pedofobo di turno?
    O il moralizzatore universale?
    Gia' in passato sono stati coinvolti appartenenti alle forze dell'ordine in operazioni anti pedofilia.
    Ipotizzare che ce ne possano essere tra coloro che svolgono indagini contro la pedopornografia ("magari" traviati dal materiale a cui sono esposti, ma ne dubito) non e' cosi' campato in aria.


  • - Scritto da: The FoX
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Bel ragionamento complimenti malato che
    > > pensa che tutto il mondo sia malato,
    > > Cambieranno le cose cambieranno...
    >
    > Scusa, invece tu chi sei, il pedofobo di
    > turno?
    > O il moralizzatore universale?
    > Gia' in passato sono stati coinvolti
    > appartenenti alle forze dell'ordine in
    > operazioni anti pedofilia.
    > Ipotizzare che ce ne possano essere tra
    > coloro che svolgono indagini contro la
    > pedopornografia ("magari" traviati dal
    > materiale a cui sono esposti, ma ne dubito)
    > non e' cosi' campato in aria.
    >

    nn ne dubitare, è cosi. conosco una persona che è andata in cura per un anno da uno psicologo dopo aver svolto solo 3 mesi di indagini.

    credetemi è possibile
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > nn ne dubitare, è cosi. conosco una persona
    > che è andata in cura per un anno da uno
    > psicologo dopo aver svolto solo 3 mesi di
    > indagini.
    >
    > credetemi è possibile

    In effetti non posso immaginare a cosa possono essere esposti coloro che svolgono queste indagini.
    Solo non si puo' escludere che tra questi non ci siano
    cmq dei pedofili "a priori".
    O altri che lo sono diventati senza rendersene conto.
    CMQ, la tesi che chiunque venga a contatto con materiale
    pedofilo sia un pedofilo o necessariamente lo diventi e'
    assolutamente campata in aria.
    Altrimenti tutti coloro che andranno a vedere il film "Non aprite quella porta" (x fare un esempio) dovrebbero essere arrestati all'uscita dal cinema xche' altrimenti andrebbero in giro a massacrare persone con una motosega!!!!
  • Ma vadano a salvari i bambini per la strada o nelle famiglie disagiate, nel mondo reale, i bambini sfruttati sessualmente ma anche i bambini fatti lavorare illegalmente. Lo vogliamo capire che l'abuso sui minori e' quello fatto per davvero sul corpo del bambino? Il resto sono tutte ca..ate. Io non so come si possa investire tanto tempo e denaro contro reati minori come una foto. Certo e' comunque un abuso ma ci rendiamo conto che c'e' chi viene picchiato e stuprato? Chiedetelo a lui quanto ca..o gliene frega di una foto nella sua situazione. Si investano energie per fermare i reati. Finche' c'e' un solo bambino abusato e' immorale e vergognoso perdere tempo correndo dietro a segaioli del web che hanno visto una foto pedopornografica di un bambino che non hanno mai conosciuto, non conosceranno mai, non gli hanno mai fatto del male e non gliene faranno mai ne' a lui ne' a qualunque altro bambino.
    non+autenticato
  • Concordo pienamente...
    ma con l'aria che si respira affermare certe cose comporta essere subito indicati come pedofili dall'isterico (paranoico? invasato?) di turno.
    non+autenticato
  • Sei un tipo su quale varrebbe la pena investigare, ne ho denunciati tanti, uno più uno meno, passo sempre di qui a leggere le vostre letterine, che tanto mi fanno capire sul vostro modo di pensare... Allora con le foto non si fa sfruttamento... bene bene se la pensi così è facile trarre le conclusioni... Ci sentiamo....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sei un tipo su quale varrebbe la pena
    > investigare, ne ho denunciati tanti, uno più
    > uno meno, passo sempre di qui a leggere le
    > vostre letterine, che tanto mi fanno capire
    > sul vostro modo di pensare... Allora con le
    > foto non si fa sfruttamento... bene bene se
    > la pensi così è facile trarre le
    > conclusioni... Ci sentiamo....

    Ahahah...hai letto il post sopra, prima di rispondere vero? A bocca aperta

    almeno potevi rispondere a quello, così la Trollata è meno evidente.
    non+autenticato
  • Eccolo il benpensante di turnoSorride

    Il tipo ha ragione. Chi guarda la foto è un pervertito ma il vero colpevole è chi le foto le fà...
    Purtroppo fà tanto + bella figura pubblicare "fermato pedofilo del web. Aveva 2 foto con ragazzine che dimostrano 17 anni!!" che dire "Arrestato un uomo che violentava bambine".

    Qualcuno mi spiega perchè leggo di migliaia di persone arrestate perchè scaricano foto e leggo di pochissimi arrestati perchè foto ne fanno e magari violentano pure ???

    Scusa, eh. A me piacerebbe vedere le foto che hanno fatto quei fotografi di Diana morta. Sono colpevole come loro che l'hanno uccisa per fare quelle foto ?? Spiegami...

    Denuncia pure amico mio, denuncia.
    Anzi, denuncia anche a me. Però poi non piangere quando ti becchi 'na denuncia x diffamazione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Sei un tipo su quale varrebbe la pena
    > investigare, ne ho denunciati tanti, uno più
    > uno meno, passo sempre di qui a leggere le
    > vostre letterine, che tanto mi fanno capire
    > sul vostro modo di pensare... Allora con le
    > foto non si fa sfruttamento... bene bene se
    > la pensi così è facile trarre le
    > conclusioni... Ci sentiamo....

    Bell'anonimo di turno (che strano! certi post sono scritti solo da gente anonima Sorride, visto che ne hai un gran bisogno, posso
    consigliartene uno veramente bravo, ma bravo veramente!!!
    Qualche seduta (ma forse qualcuna in piu' x stare sicuri) e vedrai che tutto tornera come prima, o cmq un po' piu' simile alla normalità...
    Tu stà tranquillo... col riposo e le giuste cure tutto si sistema!

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sei un tipo su quale varrebbe la pena
    > investigare, ne ho denunciati tanti, uno più
    > uno meno, passo sempre di qui a leggere le
    > vostre letterine, che tanto mi fanno capire
    > sul vostro modo di pensare... Allora con le
    > foto non si fa sfruttamento... bene bene se
    > la pensi così è facile trarre le
    > conclusioni... Ci sentiamo....

    Hai tutta l'aria di essere un demente, anzi se proprio demente;
    ti pubblico il mio IP:195.103.74.185
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)