Gaia Bottà

La California vuole disattivare i furti di gadget

Una proposta di legge per rendere vano il furto di smartphone e tablet: con la disattivazione a distanza, un gadget rubato è un gadget inutilizzabile

Roma - Per scoraggiare le rapine e i loro effetti collaterali, una soluzione trasversale: anche la California pensa a rendere obbligatorio su smartphone e tablet una tecnologia di spegnimento remoto affinché il dispositivo possa funzionare solo nelle mani del legittimo proprietario.

Ambiti dai rapinatori per il loro valore compatto, rivendibili facilmente sul mercato nero, smartphone e tablet sono fra gli oggetti più rubati: San Francisco, nel 2013, ha raccolto 2400 denunce, in crescita del 23 per cento rispetto al 2012. È per questo che il senatore democratico della California Mark Leno, su modello delle richieste già avanzate dai procuratori di New York e di San Francisco, ha presentato una proposta di legge che, dal gennaio 2015, vorrebbe obbligare alla vendita di soli smartphone e tablet dotati di una funzione di kill switch. Se l'utente derubato ha la possibilità di rendere inutilizzabile il terminale, il malvivente sceglierà, se non di imboccare la retta via, di puntare su bottini diversi.

Nella proposta non si fa alcun riferimento al tipo di tecnologia che i produttori potrebbero essere obbligati ad implementare, non si specifica se il meccanismo debba essere di natura hardware o software: è solo richiesto che la disattivazione non possa essere aggirata con un reset o con una nuova installazione del sistema operativo.
Se i proprietari del dispositivo, stando alla proposta, avranno la possibilità di scegliere se attivare o meno la funzione di kill switch, per scoraggiare i criminali è necessario che i rivenditori, ad eccezione dei privati e degli operatori del mercato dell'usato, non sgarrino: su di loro pende una sanzione cha va dai 500 e i 2500 dollari per dispositivo venduto senza la tecnologia di disattivazione a distanza.

Se la proposta di legge coinvolge direttamente i rivenditori, però, sono di fatto i produttori ad essere chiamati ad agire: seguendo le orme di Apple e Samsung, che già hanno adottato soluzioni di blocco da remoto, è probabile che, qualora la proposta entri a far parte del quadro normativo, tutti i produttori introducano su vasta scala la funzione, senza limitarsi ad equipaggiare i terminali dedicati al mercato californiano.

È altrettanto probabile, però, che l'implementazione della disattivazione telecomandata incontrerà delle resistenze. Gli operatori hanno già mostrato di non gradire questa soluzione deterrente, alla quale sarebbe da preferire un semplice database dei terminali rubati: una imposizione del genere da parte delle autorità, secondo alcuni rappresentanti dell'industria, potrebbe avere un impatto non positivo sul prezzo dei dispositivi e sul dispiegarsi dell'innovazione. Non ultimo, la possibilità di controllare il terminale da remoto rischia di diventare un cavallo di Troia per smanettoni malintenzionati, ma anche una leva per tutti coloro che possono avere interesse nell'agire sulla vita del cittadino: uno strumento in più per controllarlo, una minaccia latente per obbligarlo a utilizzare il terminale in maniera appropriata.

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • AttualitàUSA, telco contro lo spegnimento remotoIl blocco del dispositivo in funzione antifurto sviluppato da Samsung non piace agli operatori, che lo disabilitano a loro piacimento senza spiegare il perché. Che il furto sia l'anima del commercio?
  • AttualitàProcuratore di NY contro gli smartphone rubatiEric Schneiderman scrive ai principali produttori. Vuole che siano introdotte tecnologie utili a garantire che i telefoni rubati siano inservibili ai ladri e invendibili sul mercato nero
  • AttualitàUSA, il suicidio degli smartphone rubatiI procuratori di New York e San Francisco convocano i principali produttori di dispositivi mobile per chiedere l'introduzione di una funzione di kill switch. In questo modo, gli utenti potranno disattivare il proprio device da remoto
17 Commenti alla Notizia La California vuole disattivare i furti di gadget
Ordina
  • tanti bei Activation Lock di Apple, che maxsix tanto ama?

    http://www.iphonehacks.com/2013/09/turn-off-activa...
    mi piace specialmente il pezzo "So if you’ve already sold the device, "
    non+autenticato
  • e gli asini volano!
    dilla tutta: "per scoraggiare le rapine" e' la scusa al pari del "blocchiamo il P2P per combattere la pedofilia".

    Il motivo vero e' "bloccare le comunicazioni e quindi il coordinamento della folla nel caso di sommosse tipo l'ucraina".

    Il demobraticissimo governo USA guarda avanti, ammazza come guarda avanti!
    non+autenticato
  • - Scritto da: non ci credo
    > e gli asini volano!
    > dilla tutta: "per scoraggiare le rapine" e' la
    > scusa al pari del "blocchiamo il P2P per
    > combattere la
    > pedofilia".
    >
    > Il motivo vero e' "bloccare le comunicazioni e
    > quindi il coordinamento della folla nel caso di
    > sommosse tipo
    > l'ucraina".
    >
    > Il demobraticissimo governo USA guarda avanti,
    > ammazza come guarda
    > avanti!
    Per il momento è solo la california, quelli che avevano terminator come governatoreA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: 2014
    > - Scritto da: non ci credo

    > > Il demobraticissimo governo USA guarda
    > avanti,
    > > ammazza come guarda
    > > avanti!
    > Per il momento è solo la california, quelli che
    > avevano terminator come governatore
    >A bocca aperta
    Micidiale accostamentoA bocca aperta
    Adesso vediamo se il "track and kill lock" sara' assegnato alla Cyberdyne, inc ......... gh.
    non+autenticato
  • - Scritto da: non ci credo
    > e gli asini volano!
    > dilla tutta: "per scoraggiare le rapine" e' la
    > scusa al pari del "blocchiamo il P2P per
    > combattere la
    > pedofilia".

    Levati di mezzo e lasciaci scoraggiare! Arrabbiato

    Parola di Governatore della California
    non+autenticato
  • Se la funzione sarà bacata prevedo che disattivare il telefono a tanta gente senza colpe, sarà il divertimento preferito dagli script kiddies del prossimo futuro...
    iRoby
    6842
  • - Scritto da: iRoby
    > Se la funzione sarà bacata prevedo che
    > disattivare il telefono a tanta gente senza
    > colpe, sarà il divertimento preferito dagli
    > script kiddies del prossimo
    > futuro...

    La specifica che questa cosa non sia rimuovibile con una formattazione o un reset, a me fa paura.

    Stanno pericolosamente imboccando la strada della simbiosi tra software e ferro, mentre le due cose devono stare assolutamente separate.

    L'utente deve sempre avere la possibilita' di poter installare sul ferro il software che vuole, rinunciando a quello preinstallato.

    Altrimenti c'e' da rivedere il concetto di proprieta' privata, ormai consolidato da millenni di civilta' umana.
  • La strada imboccata è quella della fornitura in licenza e l'accettazione di tutte quelle odiate clausole che conosciamo.

    Ti dirò di un progetto americano di fare lo stesso con tutte le future automobili elettriche, che avrai in una sorta di comodato d'uso ma non potrai farne quello che vuoi e dipenderai da un manipolo di aziende per batterie, motori elettrici, ricambi e un tecnocontrollo molto spinto.
    E sarà talmente diffuso questo andazzo che l'unica alternativa è la rinuncia a questa forma di "progresso".
    iRoby
    6842
  • - Scritto da: iRoby
    > La strada imboccata è quella della fornitura in
    > licenza e l'accettazione di tutte quelle odiate
    > clausole che
    > conosciamo.


    Va bene, ma allora devono assolutamente vietare la parola VENDITA.
    Lo chiamassero NOLEGGIO, e uno lo sa e si adegua e non avrebbe niente da dire.

    Io non ho niente in contrario se fanno una simile politica, basta che parlino chiaro.


    > Ti dirò di un progetto americano di fare lo
    > stesso con tutte le future automobili elettriche,
    > che avrai in una sorta di comodato d'uso ma non
    > potrai farne quello che vuoi e dipenderai da un
    > manipolo di aziende per batterie, motori
    > elettrici, ricambi e un tecnocontrollo molto
    > spinto.
    > E sarà talmente diffuso questo andazzo che
    > l'unica alternativa è la rinuncia a questa forma
    > di "progresso".

    Bicicletta!
  • - Scritto da: panda rossa
    > L'utente deve sempre avere la possibilita' di
    > poter installare sul ferro il software che vuole,
    > rinunciando a quello preinstallato.

    MAI successo. tutto il tuo ferro ha del software proprietario che hai, non sai cos è, e te lo tieni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gianni
    > - Scritto da: panda rossa
    > > L'utente deve sempre avere la possibilita' di
    > > poter installare sul ferro il software che
    > vuole,
    > > rinunciando a quello preinstallato.
    >
    > MAI successo. tutto il tuo ferro ha del software
    > proprietario che hai, non sai cos è, e te lo
    > tieni.

    Tutto il mio ferro ha software rigorosamente libero.
    E quei due o tre devices per i quali non ho potuto mettere un software libero, operano rigorosamente scollegati dalla rete.
  • si certo, bios, firmware, chip radio (nel casodei cell) sorgenti compilati con compilatori con binari compilati da non sai chi.
    ha una forte illusione di aver il controllo del tuo ferro. ma non è cosi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gianni
    > si certo, bios, firmware, chip radio (nel casodei
    > cell) sorgenti compilati con compilatori con
    > binari compilati da non sai
    > chi.
    > ha una forte illusione di aver il controllo del
    > tuo ferro. ma non è
    > cosi.
    lascialo dormire tranquilloOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: gianni
    > si certo, bios, firmware, chip radio (nel casodei
    > cell) sorgenti compilati con compilatori con
    > binari compilati da non sai
    > chi.
    > ha una forte illusione di aver il controllo del
    > tuo ferro. ma non è
    > cosi.

    Sshhhhhhh.....è panda rossa, dai non turbarlo!
    Sai che non ha dormito la scorsa notte per queste rivelazioni che gli hai spifferato?
    Si narra non si sia presentato al lavoro perché sta cercando di dissaldare i chip dal suo cellulare per sostituirli con dei relé da lui stesso programmati.
    non+autenticato
  • ...ci si è provato con l'imei e il database "mondiale", ma tutto quel che è accaduto è che il ladro riesce a cambiare imei con uno "farlocco". La soluzione? Geolocalizzazione e mazzate.
    Nient'altro.

    GT
  • che faranno i governi egiziani, ucraini, siriani...
    non+autenticato
  • tra quanti anni ci sarò una disabilitazione di massa a causa di terzi che ci porterà all età della pietra?
    magari solo anche ad un governo che non si sottometta agli usa.
    o meglio ai produttori cinesi...
    non+autenticato