Gaia Bottà

Utopia, l'illusione del deep web

Aperto da una settimana, il marketplace dell'illecito è stato sequestrato dalle forze dell'ordine dei Paesi Bassi. Il mercato dell'illegale del dark web, però, vuol dimostrare di essere un'idra

Roma - Avrebbe dovuto rappresentare un degno erede di Silk Road, sequestrato dall'FBI nei mesi scorsi, e dei suoi non più fortunati emuli emersi nel profondo del dark web. Le forze dell'ordine dei Paesi Bassi hanno messo le mani su Utopia, marketplace dell'illecito ancora fresco di inaugurazione.

Utopia, una costola di quel Black Market Reloaded cresciuto dopo la chiusura di Silk Road e a sua volta chiuso per incapacità di garantire sicurezze ai propri utenti, era stato aperto al pubblico nei primi giorni di febbraio. Come molti dei suk accessibili sfruttando il protocollo TOR, offriva ogni genere di prodotto o servizio illegale, dalle sostanze psicotrope alle armi, passando per l'hacking su commissione.

Ora il logo della polizia dei Paesi Bassi campeggia sulle pagine di Utopia: le forze dell'ordine hanno confermato di essere intervenute. Sono cinque gli arresti, fra presunti admin e presunti trafficanti di merci illegali, spiegano le autorità, e sono stati sequestrati beni e computer dei sospetti, insieme a 900 Bitcoin, oltre 600mila euro.
Utopia dopo il sequestro

A non essere stato sequestrato, invece, è il forum dedicato a Utopia, dove un utente che si presenta come un amministratore di Silk Road è intervenuto per esprimere il proprio dispiacere: l'intervento delle forze dell'ordine rappresenta "un grande colpo alla community dei marketplace del dark web - spiega - poiché la competizione onesta è la nostra linfa vitale". Se da un lato invita rivenditori e utenti a modificare le proprie credenziali anche presso altri bazar del deep web, non mancano gli incoraggiamenti: "Fatelo ancora - sprona - mostrategli che voi, noi, siamo un'idra a cui si taglia una testa e a cui ne ricrescono dieci".

Gaia Bottà

fonte immagine
Notizie collegate
  • AttualitàRoss Ulbricht e il cartello di Silk RoadIl Pirata Robert è stato incriminato con accuse analoghe a quelle di un boss della droga. Rischia la galera a vita, con in ballo ancora milioni in bitcoin
  • AttualitàSilk Road, bitcoin all'asta federaleLe autorità newyorchesi confiscano l'equivalente di 28 milioni di dollari in valuta elettronica. Si prevede un'asta per liquidare i proventi illeciti dell'impero del deep web
  • AttualitàSilk Road, ancora arrestiNuovi colpi di scena nella travagliata vicenda del marketplace ospitato dal network di Tor, con le autorità statunitensi che arrestano altre due persone e il gran capo del sito che ammette: sì, quei Bitcoin sono miei e li rivoglio
36 Commenti alla Notizia Utopia, l'illusione del deep web
Ordina
  • se vendono cose illegali di che cavolo si lamentano? Lamentele da adolescenti che vogliono affermarsi al mondo?
    Gli specchi sono scivolosi eh...
    non+autenticato
  • > se vendono cose illegali di che cavolo si
    > lamentano? Lamentele da adolescenti che vogliono
    > affermarsi al
    > mondo?

    Eh, ma loro dicono: "la competizione onesta è la nostra linfa vitale".
    Vuoi mettere?Occhiolino
  • - Scritto da: Gepik
    > se vendono cose illegali di che cavolo si
    > lamentano? Lamentele da adolescenti che vogliono
    > affermarsi al mondo?

    Illegali in che paese ? Molti di questi venditori sono olandesi, cosi' si procurano facilmente la merce.

    > Gli specchi sono scivolosi eh...

    E si...
    krane
    22544
  • > > se vendono cose illegali di che cavolo si
    > > lamentano? Lamentele da adolescenti che
    > vogliono
    > > affermarsi al mondo?
    >
    > Illegali in che paese ? Molti di questi venditori
    > sono olandesi, cosi' si procurano facilmente la
    > merce.

    La vendita di sostanze stupefacenti è illegale anche nei Paesi Bassi.
    Semplicemente è legalmente tollerata nei "coffeeshop" con la licenza (curiosità: è uno pseudoanglicismo: in inglese è coffee shop).
  • E se la merce viene richiesta da un paese in cui è illegale loro si fanno riguardo e non la vendono...
    :)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gepik
    > E se la merce viene richiesta da un paese in
    > cui è illegale loro si fanno riguardo e non
    > la vendono...
    >Sorride

    Mica ricadono sotto le leggi del paese di arrivo loro.
    krane
    22544
  • - Scritto da: Gepik
    > se vendono cose illegali di che cavolo si
    > lamentano? Lamentele da adolescenti che vogliono
    > affermarsi al mondo?
    > Gli specchi sono scivolosi eh...

    e il "concetto" di illegalità è ancora più scivoloso
    non+autenticato
  • - Scritto da: jeke
    > - Scritto da: Gepik
    > > se vendono cose illegali di che cavolo si
    > > lamentano? Lamentele da adolescenti che
    > vogliono
    > > affermarsi al mondo?
    > > Gli specchi sono scivolosi eh...
    >
    > e il "concetto" di illegalità è ancora più
    > scivoloso
    preferisci la legalità alla tex willer?
    non+autenticato
  • - Scritto da: 2014
    > - Scritto da: jeke
    > > - Scritto da: Gepik
    > > > se vendono cose illegali di che cavolo
    > si
    > > > lamentano? Lamentele da adolescenti che
    > > vogliono
    > > > affermarsi al mondo?
    > > > Gli specchi sono scivolosi eh...
    > >
    > > e il "concetto" di illegalità è ancora più
    > > scivoloso
    > preferisci la legalità alla tex willer?

    Non e' che sia molto diverso attualmente eh, se sostituisci USA a willer...
    krane
    22544
  • - Scritto da: Gepik
    > se vendono cose illegali di che cavolo si
    > lamentano? Lamentele da adolescenti che vogliono
    > affermarsi al mondo?
    > Gli specchi sono scivolosi eh...

    ma non hai capito, con "onesta" si rifericono alla competizione tra vonditori, non alla "onesta'" del prodotto venduto.

    Mi spiego: se vuoi comprare e c'e' solo il magrebino, allora sei costretto a comprare da lui. Ma se oltre al magrebino ci sono anche un senegalese, un calabrese e un algerino, ecco che hai maggiore possibilita' di scelta. La concorrenza e' sempre a favore del cliente.

    Che il materiale venduto sia illegale e' per loro un argomento a latere.
    non+autenticato
  • > > se vendono cose illegali di che cavolo si
    > > lamentano? Lamentele da adolescenti che vogliono
    > > affermarsi al mondo?
    > > Gli specchi sono scivolosi eh...
    >
    > ma non hai capito, con "onesta" si rifericono
    > alla competizione tra vonditori, non alla
    > "onesta'" del prodotto
    > venduto.
    >
    > Mi spiego: se vuoi comprare e c'e' solo il
    > magrebino, allora sei costretto a comprare da
    > lui. Ma se oltre al magrebino ci sono anche un
    > senegalese, un calabrese e un algerino, ecco che
    > hai maggiore possibilita' di scelta. La
    > concorrenza e' sempre a favore del cliente.

    Ora siamo tutti molto più tranquilli.A bocca apertaA bocca aperta
    Spaccio sì. Cartelli no. E nemmeno concorrenza sleale, guai! Arrabbiato
    Ma la mafia, la 'ndrangheta, la sacra corona unita e la stidda si fanno concorrenza leale o sleale? Non l'ho mai capito. Newbie, inesperto