Claudio Tamburrino

Apple, lavoratori sani e materiali puliti

Niente tantalio né materie prime che provengano da zone di guerra e un massimo di 60 ore a settimana per i dipendenti delle fabbriche di suoi fornitori. Apple mette in mostra il proprio impegno

Roma - Apple ha divulgato il codice di condotta che fa rispettare ai suoi fornitori ed il rapporto su quanto fatto finora in materia di diritti fondamentali dei lavoratori e dei principi di produzione etica.

Cupertino si è sempre detta interessata alla questione della corporate responsability, o almeno dopo le critiche ricevute prima per il mancato rispetto dell'ambiente nella produzione dei suoi prodotti, poi per le condizioni nelle fabbriche dei suoi fornitori, ha sempre cercato di essere in prima fila sul fronte di ecologia e rispetto dei lavoratori.

Ora Apple ha confermato che nessuno dei suoi fornitori ha impiegato i tantalio, un metallo comunemente usato nei componenti elettronici, né altri minerali estratti da zone interessate da conflitti armati: il riferimento è in particolare alla Repubblica democratica del Congo, dove i signori della guerra si finanziano anche attraverso la vendita di tantalio, tungsteno, stagno e oro ai produttori di componenti utilizzate nell'elettronica.
Per quanto riguarda i diritti dei lavoratori, invece, Apple ha riferito di aver tenuto corsi per formare i dipendenti e ha ricordato il suo grande impegno per ridurre le ore di lavoro settimanali (fino ad un massimo di 60 ore, con la possibilità di andare oltre in situazioni eccezionali e solo se il lavoratore è d'accordo): ha ottenuto un 95 per cento di rispetto dei suoi standard da parte dei fornitori.

A favore della trasparenza, inoltre, Apple ha pubblicato la lista dei suoi principali fornitori, tra cui figurano tre stabilimenti italiani: ST Microelectronics di Agrate Brianza, ST Microelectronics di Catania e la KEMET (azienda USA di componenti passivi) con la sua sede di Bologna.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
77 Commenti alla Notizia Apple, lavoratori sani e materiali puliti
Ordina
  • Sti cazzi meno male c'è il limite
    non+autenticato
  • - Scritto da: Panda rosa
    > Sti cazzi meno male c'è il limite

    Infatti, ipotizzando 5 giorni a settimana come da noi, sono più di 14 ore al giorno!!! Mettiamo che lavorano il Sabato, sono comunque 10 ore!!! Deluso
  • Infatti sono fuori come una campana. Lavorano come schiavi e dovrebbero pure ringraziare di fare "solo" 60 ore a settimana...
    non+autenticato
  • come la mettiamo con il coltan ? ... il coltan non è tantalio ed è la causa primaria di bagni di sangue vAnnoiato
    non+autenticato
  • Voglio dare un aiutino a chi non comprende la differenza tra coltan e tantalio: senza coltan niente batterie per telefoni/melafonini superperformanti!! ...
    L'articolo è quantomeno fuorviante!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > come la mettiamo con il coltan ? ... il coltan
    > non è tantalio ed è la causa primaria di bagni di
    > sangue v
    >Annoiato

    eh? Se è una battuta non ho capito.
    Coltan = minerale di niobio o tantalio, Fe2Nb2O6 o (Fe,Mn)Ta2O6
    Funz
    12943
  • è piu di un anno che chi lavora con gli usa deve firmar la dichiarazione sull uso dei materiali NON provenienti da certe zone
    http://en.wikipedia.org/wiki/Conflict_minerals
    Apple arriva tardino, ma meglio tardi che mai, sempre che prima non potesse firmarla...
    non+autenticato
  • Ma se gli USA sono il maggiore venditore di armi, ed il maggiore produttore di droga tramite il controllo dell'oppio in paesi come l'Afganistan?
    iRoby
    6842
  • - Scritto da: iRoby
    > Ma se gli USA sono il

    anche fosse, che c entra?
    non+autenticato
  • anche in colombia non scherzano citta intere come miami sono lavanderie a cielo aperto
    youtube "mena connection"
    non+autenticato
  • ... e ci stava la marmotta che incartava la cioccolata.. e tante pecorelle bianche li intorno....
    non+autenticato
  • "Samsung and other consumer electronics companies should follow Apple’s example and map its suppliers, so the industry can exert its collective influence to build devices that are better for people and the planet."

    Firmato: Greenpeace
    http://techcrunch.com/2014/02/13/apples-2014-suppl.../
  • E tu ci credi pure a questa panzana ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • Ni, nel senso che Apple sa di dover tenere nell'immaginario collettivo una immagine di azienda modello, innovativa, corretta nei limiti del sistema di profitto, ecc.
    Quindi fa quanto possibile per non bruciarsi la reputazione.
    iRoby
    6842
  • A parer mio bisogna scindere da quello che è veramente giusto per l'ambiente,ovvero inquinare il meno possibile,dalla pubblicità è il marketing che le multinazionali ci rifilano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Ni, nel senso che Apple sa di dover tenere
    > nell'immaginario collettivo una immagine di
    > azienda modello, innovativa, corretta nei limiti
    > del sistema di profitto,
    > ecc.
    > Quindi fa quanto possibile per non bruciarsi la
    > reputazione.

    Quale reputazione?
  • Quella che a te manca.
    non+autenticato
  • Ben detto!
    ruppolo
    33147
  • Quella Mainstream...

    La gente come me e te, le porcate le riconosce subito.

    Il resto della gente crede che questo occidentale sia il migliore dei mondi possibili... Che Apple abbia inventato i tablet e gli smartphone, e vive felice così...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 14 febbraio 2014 16.57
    -----------------------------------------------------------
    iRoby
    6842
  • Sei libero di andartene quando vuoi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Sei libero di andartene quando vuoi.

    Non essendo mai entrati nella prigione dove vivi, non c'e' alcun bisogno che ci inviti ad andarcene.
  • Eccerto !

    Immagino peró che qui ci credevi con tutte le tue forze.

    http://punto-informatico.it/3140358/PI/News/greenp...

    Annoiato
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)