LindowsOS si fa portatile

Lindows vuol competere con Windows anche sul mercato dei notebook, un segmento a cui ha dedicato una specifica versione del proprio sistema operativo che migliora gestione dei consumi e supporto alle reti wireless

San Diego (USA) - Alle diverse edizioni di LindowsOS, un sistema operativo che Lindows.com sta tentando di spingere in vari ambiti del mercato, se n'Ŕ aggiunta un'ennesima specificamente pensata per girare sui notebook.

LindowsOS Laptop Edition (LE), definito dalla societÓ capitanata da Michael Robertson come "il primo sistema operativo Linux-based confezionato su misura per i laptop", si pu˛ di fatto considerare una versione di LindowsOS 4.0 ottimizzata per la mobilitÓ.

Rispetto all'edizione desktop, la nuova incarnazione di LindowsOS migliora in modo particolare la gestione dei consumi, una funzione per la gran parte demandata ad una versione personalizzata di KLaptop: attraverso questo software open source l'utente pu˛ tenere sotto controllo lo stato di carica della batteria, mettere il sistema in stand-by e accedere in modo rapido alle impostazioni riguardanti il power management. LindowsOS LE Ŕ inoltre in grado di attivare automaticamente la modalitÓ di sospensione "sleep" quando il notebook viene fisicamente chiuso.
Il sistema operativo mobile di Lindows.com supporta poi una pi¨ vasta gamma di schede di rete Wi-Fi e promette di ridurre al minimo le configurazioni necessarie per installare questo tipo di periferica.

"╚ possibile passare - afferma Lindows.com in un comunicato - da una connessione Ethernet ad una wireless in soli due passi".

LindowsOS LE gestisce alcuni dei tasti divenuti standard nei notebook, fra cui quelli per lanciare da tastiera il browser o il client di e-mail.

"Lo scorso anno le aziende hanno prodotto 30,5 milioni di computer portatili?, ha commentato Robertson, CEO di Lindows.com. "Questa cifra rappresenta circa un terzo del mercato mondiale dei PC. LindowsOS Laptop Edition porta i vantaggi di Linux in quest?area in forte crescita favorendo la diffusione delle soluzioni di mobile computing a buon mercato".

LindowsOS LE, distribuito in Italia da Questar, pu˛ essere acquistato sia in versione download, al prezzo di 49,95 dollari, sia in versione retail, al prezzo di 59,95 dollari. Il sistema operativo si torva inoltre giÓ pre-installato su due modelli di notebook, uno da 899 dollari e uno da 959 dollari, venduti dalla catena di negozi americana PC Club.

Sebbene questa sia la prima volta che Lindows.com rilascia una versione del proprio sistema operativo espressamente dedicata ai PC portatili, in passato LindowsOS ha giÓ fatto capolino su una linea di notebook a basso costo chiamata MobilePC.
10 Commenti alla Notizia LindowsOS si fa portatile
Ordina
  • ma visto che lindows e' basato su una marea di codice GPL, come mai non permettono di scaricare nulla?

    mi sono perso qualcosa sulla GPL o sul loro sito (da cui non sono riuscito a trovare la distro o i sorgenti)
  • Tu hai capito bene: guarda che siamo alle solite sul pro e contro gli Unix_derivati, definiti impropriamente "free". Linux è il classico esempio di come - sul lavoro di migliaia di appassionati/volontari/smanettoni/etc - solo poche multinazionali (IBM in testa) fanno una paccata di soldi. Altro che Zio Bill!!! Almeno lui dichiara che il profitto serve ANCHE a pagare gli sviluppatori. Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Tu hai capito bene: guarda che siamo alle
    > solite sul pro e contro gli Unix_derivati,
    > definiti impropriamente "free". Linux è il
    > classico esempio di come - sul lavoro di
    > migliaia di
    > appassionati/volontari/smanettoni/etc - solo
    > poche multinazionali (IBM in testa) fanno
    > una paccata di soldi. Altro che Zio Bill!!!
    > Almeno lui dichiara che il profitto serve
    > ANCHE a pagare gli sviluppatori. Ciao

    ehm... non mi hai rispostoSorride

    cmq, forse non ti e' chiara la GPL.
    Linux non e' di nessuno ed e' di tutti.
    Puoi farlo anche tu di farti i soldi con linux, basta (si fa per dire) fare assistenza. Quindi TUTTI i linux-competenti possono usare linux per fare soldi.
    Molte delle funzionalita' che Linux attualmente ha sono dovute alle esigenze di aziende che hanno pagato per avere un driver di una tale scheda sotto linux, un gruppo di programmatori...
    ma per la GPL questo lavoro e' di tutti, in quanto tutto il resto delle funzionalita' la suddetta azienda le avute aggratis.
    Ah, altra cosa: puoi anche vendere delle tue distro. nessuno te lo vieta.
    chiaro?

  • Scusa, in effetti sono andato fuori tema: il fatto è che proprio oggi, leggendo la notizia, ho voluto chiamare la Questar, al loro numero verde, dopo avere visionato il loro sito. La domanda che volevo fare era praticamente la tua, poiché mi sono trovato davanti un bel listino di 2 kilometri con dei bei prezzi (circa la metà di un WinXP Agg.to), senza alcun link a scaricamenti aggratis. Non mi ha risposto nessuno. La GPL non l'ho letta, mi interessa il sistema: in compenso ti riporto quanto scritto dal RIVENDITORE:

    LindowsOS 4.0
    Rivoluzionario sistema operativo alternativo per il desktop. Facile da installare, veloce da utilizzare, economico per l'acquisto. Compralo oggi e ricevi LindowsCD, per un valore di ?29,90, gratuitamente.


    Comunità:
    LinuxOnline: progetto ufficiale dell'associazione Openlabs, ha l'obiettivo di far conoscere il mondo del Software Libero e GNU/Linux, con la pubblicazione di news, howto, eventi a livello nazionale e altro.

    Ciao
    non+autenticato

  • > ma visto che lindows e' basato su una marea
    > di codice GPL, come mai non permettono di
    > scaricare nulla?

    Nella GPL non si cita il modo in cui deve essere dato il sorgente, da nessuna parte c'è scritto che devono essere disponibili su un sito.
    Se compri Lindows, ti vengono dati i sorgenti. Allo stesso modo, se tu fai un programma sotto GPL, non significa che questo deve avere i sorgenti online, l'importante è che tu rendi disponibili i sorgenti (nella forma che TU ritieni opportuna), a chi dai il programma (indifferentemente che tu lo regali o lo vendi).

    Ciao
    Gianni
    non+autenticato
  • sapevo che nella versione 3 non avevano ancora reso disponibili i sorgenti per problemi di non so quale natura e che avrebbero dovuto farlo nelle successive versioni... ora però non so se ci siano o no
  • > ma visto che lindows e' basato su una marea
    > di codice GPL, come mai non permettono di
    > scaricare nulla?
    >
    > mi sono perso qualcosa sulla GPL o sul loro
    > sito (da cui non sono riuscito a trovare la
    > distro o i sorgenti)
    La gpl dice che il sorgente deve essere dato assieme al codice, e che si può modificare e usare liberamente, non che tutto deve essere scaricabile gratuitamente da internet. Se compri lindows ti daranno anche i sorgenti e tutto, li potrai modificare e ridistribuire, ma nessuno li obbliga a distribuirli via internet se non vogliono. E non vogliono.
    non+autenticato

  • > La gpl dice che il sorgente deve essere dato
    > assieme al codice, e che si può modificare e
    > usare liberamente,

    > Se compri lindows ti daranno anche i sorgenti e
    > tutto, li potrai modificare e ridistribuire,
    > ma nessuno li obbliga a distribuirli via
    > internet se non vogliono. E non vogliono.

    quindi secondo te potrei comprare lindows, ottenere i sorgenti, modificarlo per fare il caffè rinomiralo Lind00wz e ridistribuirlo sotto GPL a mia volta con i sorgenti?Sorride
    non+autenticato
  • ma i driverloader di linuxant (gli unici che permettono di usare la wi-fi intel 2100 inclusa nei centrino) saranno inclusi o si devono pagare a parte?

    p.s. speriamo che intel rilasci qualcosa, altrimenti aspetto ndiswrapper e li mando in mona!A bocca aperta

  • - Scritto da: zanac
    > ma i driverloader di linuxant (gli unici che
    > permettono di usare la wi-fi intel 2100
    > inclusa nei centrino) saranno inclusi o si
    > devono pagare a parte?
    >
    > p.s. speriamo che intel rilasci qualcosa,
    > altrimenti aspetto ndiswrapper e li mando in
    > mona!A bocca aperta

    E fai bene! (a mandarli in m...) per il resto ci stiamo lavorando e si incomincia a intravedere la luce in fondo al tunnell!
    A presto! Occhiolino
    non+autenticato