Alfonso Maruccia

MWC 2014/ Samsung e NVIDIA, la sfida dei core

A Barcellona va in scena il confronto in differita fra Samsung e NVIDIA con la presentazione delle nuove tecnologie di processore delle due aziende: Samsung pensa alle CPU multi-core, mentre NVIDIA mostra Tegra K1

Roma - Il Mobile World Congress 2014 di Samsung fa rima con Exynos, la linea di SoC del colosso coreano che per l'occasione si arricchisce di due nuovi processori con spiccata vocazione alle configurazioni multi-core. Ancora niente supporto ai 64 bit, ma per quello c'è tempo.

I nuovi Exynos 5 di Samsung sono Exynos 5 Octa 5422 e Exynos 5 Hexa 5260 e, stando a quanto sostiene la corporation, integrano potenza da vendere assieme alla capacità di risparmiare sul consumo energetico - e quindi di allungare la durata della batteria sui gadget mobile in cui sono integrati.

Exynos 5 Octa 5422 è un processore SoC con 8 core, 4 dei quali a basse prestazioni (Cortex-A7 a 1,5GHz) e 4 ad alte prestazioni (Cortex-A15 a 2,1 GHz), dotato di supporto nativo a risoluzioni fino all'Ultra HD 4K.
Exynos 5 Hexa 5260 è invece un SoC a 6 core, con 4 core Cortex-A7 a 1,3 GHz e due core Cortex-A15 a 1,7 GHz. Più "contenute", ovviamente, le performance rispetto all'octa-core, con supporto garantito "solo" a risoluzioni massime di 2560x1600 pixel.

Samsung è già impegnata a distribuire i suoi nuovi Exynos ai produttori, usandoli altresì nei suoi stessi gadget mobile come nel caso di Galaxy Note 3 Neo (Exynos 5 Hexa 5260) e Galaxy S5 (Exynos 5 Octa 5422).



Alla sfida delle prestazioni lanciata dal colosso coreano risponde NVIDIA con il recentemente presentato Tegra K1, SoC ARM che si caratterizza per la presenza di una componente GPU derivante dalle GPU discrete per PC della linea GeForce (GTX 780). Al MWC 2014 c'era anche la corporation californiana per mostrare quello che i SoC "con GeForce" sono in grado di fare per l'intrattenimento e le capacità tecniche dei gadget mobile e non solo.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaLo scandalo dei benchmark mobile truccatiSamsung pescata di nuovo ad alterare i risultati dei test sui suoi smartphone. Ma non è la sola azienda a portare avanti questa pratica. L'industria si muove verso nuovi metodi di verifica?
  • HardwareTegra K1, benchmark che spaccanoI primi test sul campo incoronano il SoC di NVIDIA come il nuovo metro di paragone per le prestazioni grafiche in campo mobile. Mentre Nokia fa Android e Intel programma kernel a 64 bit
  • HardwareMWC2014/ La sfida tra ARM e x86Sempre più accesa la sfida tra architetture concorrenti nel mondo dei gadget mobile, con Qualcomm (ARM) che pensa ai 64 bit e Intel (che i 64 bit li ha già adottati) che si dice competitiva come non mai