Project Ara, Google accelera sullo smartphone modulare

Big G annuncia una conferenza dedicata agli sviluppatori in aprile. L'obiettivo č concludere lo sviluppo entro fine anno e svelare il telefono personalizzabile a inizio 2015. Potrebbe essere venduto a un prezzo di 50 dollari, accessori esclusi

Roma - Passa di mano da Motorola a Google e brucia le tappe per arrivare entro il primo trimestre del 2015: questo il destino di Project Ara, l'idea di sviluppare un dispositivo modulare composto da singoli pezzi facilmente assemblabili e scelti da ogni singolo utente secondo il proprio volere. Un progetto mirato quindi a creare infinite (almeno in teoria) versioni di alcuni terminali accomunati da quello che era stato denominato endoscheletro, cioè la scheda madre standard sulla quale costruire il proprio smartphone.

Project Ara

Lanciato nello scorso ottobre da Motorola, Project Ara rientra nel vasto elenco di brevetti che Big G ha mantenuto per sé dopo aver venduto l'azienda dell'Illinois a Lenovo. Fiutato il potenziale affare, Google non ha nessuna intenzione di rinunciare al progetto, così ha già stilato una tabella di marcia mirata a presentare il primo smartphone entro l'inizio del prossimo anno.

Se al momento si conosce l'esistenza di un unico prototipo dallo spessore di 9,7 millimetri, il team Ara sembra stia testando tre diversi modelli, differenti perlopiù nelle dimensioni, poiché l'idea ultima è quella di immettere sul mercato un tris di basi di taglie diverse per soddisfare gli amanti di piccoli, medi e grandi display. Il prezzo base del dispositivo più semplice dovrebbe aggirarsi attorno ai 50 dollari.
Pur se restano scarni i dettagli forniti, un primo evento cardine per conoscere i futuri sviluppi del Project Ara sarà la conferenza dedicata agli sviluppatori che andrà in scena il 15 e 16 aprile presso il Computer History Museum di Mountain View. Per accedere al quartier generale di Google, gli interessati dovranno sborsare cento dollari, una cifra abbordabile considerata la portata del progetto (senza dimenticare che la conferenza sarà visibile gratuitamente e in diretta anche via streaming).

Per quanto complesso, infatti, l'idea di uno smartphone personalizzabile nell'estetica e nel reparto software, così come in quello hardware, offrendo a ogni utente di scegliere tipologia e peculiarità di fotocamera, display, memoria interna e tutto il resto, ha già suscitato unanimi consensi nelle comunità digitali. A tenere banco c'è anche l'ipotesi, ventilata nella fase iniziale da Motorola, di fare del Project Ara un terminale dal costo ridotto attorno al quale realizzare un ecosistema di servizi per fornire applicazioni utili agli utenti e profittevoli per azienda madre e sviluppatori.

Alessio Caprodossi

fonte immagine
Notizie collegate
34 Commenti alla Notizia Project Ara, Google accelera sullo smartphone modulare
Ordina
  • Certo bisognerà vederne l'applicazione pratica e i costi con cui vengono proposti i vari moduli... certo se si tratterà veramente di moduli standardizzati, liberamente producibili da chiunque (anche i cinesi) e i prezzi si manterranno bassi, secondo me avrà un grande riscontro, anche a fronte di ingombri e pesi lievemente superiori rispetto a soluzioni standard.
    Anche sul fronte riparazioni potrebbe essere rivoluzionario, uno sostituisce da se il componente guasto o fa da se l'aggiornamento di memoria o processore...
    Questa è vera innovazione!
  • A volte innovare significa tornare sui propri passi: benritornati alla filosofia dei PC XD
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Certo bisognerà vederne l'applicazione pratica e
    > i costi con cui vengono proposti i vari moduli...
    > certo se si tratterà veramente di moduli
    > standardizzati, liberamente producibili da
    > chiunque (anche i cinesi) e i prezzi si
    > manterranno bassi, secondo me avrà un grande
    > riscontro, anche a fronte di ingombri e pesi
    > lievemente superiori rispetto a soluzioni
    > standard.

    il settore dei telefoni e dei tablet è miniaturizzazione spinta, la tendenza è mettere tutti i componenti su un unico layer, il più sottile possibile, esattamente il contrario della modularità.
    Probabilmente tra 20 anni i telefoni saranno una lastrina di acciaio spessa come una carta di credito


    > Anche sul fronte riparazioni potrebbe essere
    > rivoluzionario, uno sostituisce da se il
    > componente guasto o fa da se l'aggiornamento di
    > memoria o
    > processore...
    > Questa è vera innovazione!

    ci sono già smartphone che costano meno di 100 euro, non ha senso ripararli.
  • - Scritto da: piezo8

    > il settore dei telefoni e dei tablet è
    > miniaturizzazione spinta, la tendenza è mettere
    > tutti i componenti su un unico layer, il più
    > sottile possibile, esattamente il contrario della
    > modularità.

    Ti si guasta un componente e butti tutto,un tipico esempio oltre allo smartphone è il tablet ...
    Comunque nulla toglie di realizzare uno smartphone con uno spessoreche si avvicina a quelli attuali,questo è solo un prototipo...

    > Probabilmente tra 20 anni i telefoni saranno una
    > lastrina di acciaio spessa come una carta di
    > credito

    Più fai sottile uno smartphone più è facile che si deformi....

    > ci sono già smartphone che costano meno di 100
    > euro, non ha senso
    > ripararli.

    Ma si gettiamo tutto tanto abbiamo il pozzo senza fondo dove buttarli,ovunque li metti prima o poi te li ritroverai tra i piedi...se non capiterà a te capiterà qualcun'altro...
    non+autenticato
  • Io credo che qualsiasi esso sia il suo spessore , anche 9,7 mm gia' mi aggradano lo stesso , avere un telefono che mi permetta di fargli la stessa cosa dei computer fissi già è un'idea che mi piace , poichè cambiando tutte le componenti che a te non piacciono con altre che migliorano le performance (sia esse custom o non) ti permettonno automaticamente di cambiare telefono senza bisogno di spendere 300 euro , sarebbe un progetto davvero allettante , peccato che il brevetto se lo è preso google , fosse stato motorola (per parere soggettivo) fosse stato meglio
    non+autenticato
  • Se l'interfaccia hardware dei componenti sarà di pubblico dominio e chiunque potrà produrre componenti "custom" questo terminale avrà un successo incredibile.
    Basti pensare a cose del tipo:
    - Fotocamera "più ingombrante" da attaccare quando serve con ottiche serie
    - Moduli custom per qualsiasi funzione immaginabile in ambito industriale
    - Adattatori per hardware già esistente "impacchettato" nel formato custom
    Tutto questo appoggiato da un sistema di plugin software per Android sviluppato Ad Hoc e magari incluso come firmware nell'hardware così da "installare" la periferica nuova collegandola e poi ricevere gli update via internet.

    Sinceramente lo comprerei subito e ho paura che ci spenderei un sacco di soldi cambiando un pezzo qua, un pezzo la.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andrea Cappellett i
    > Se l'interfaccia hardware dei componenti sarà di
    > pubblico dominio e chiunque potrà produrre
    > componenti "custom" questo terminale avrà un
    > successo incredibile.
    > Basti pensare a cose del tipo:
    > - Fotocamera "più ingombrante" da attaccare
    > quando serve con ottiche
    > serie
    > - Moduli custom per qualsiasi funzione
    > immaginabile in ambito
    > industriale
    > - Adattatori per hardware già esistente
    > "impacchettato" nel formato
    > custom
    > Tutto questo appoggiato da un sistema di plugin
    > software per Android sviluppato Ad Hoc e magari
    > incluso come firmware nell'hardware così da
    > "installare" la periferica nuova collegandola e
    > poi ricevere gli update via internet.

    > Sinceramente lo comprerei subito e ho paura che
    > ci spenderei un sacco di soldi cambiando un pezzo
    > qua, un pezzo la.


    E siamo gia' in dueA bocca aperta
    krane
    22544
  • Questa si che è innovazione,uno smartphone modulareSorride
    non+autenticato
  • Spero tu stia scherzando , a me pare una c@gata immonda.
    non+autenticato
  • Certo...certo, perchè non è un prodotto apple.
  • Mi pare una c@gata indipendentemente dal produttore, ma sono pronto a tornare qui e dire che mi sono sbagliato.

    Staremo a vedere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Spero tu stia scherzando

    se ci pensi bene è lo stesso motivo per cui apple ha perso con la sfida con i pc,buffo ehA bocca aperta

    > a me pare una c@gata
    > immonda.

    Sei un utente apple,capisci solamente "quanto è liscio il mio Icoso" e "che begli angoli stondati ha"A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    Non che sia sorpreso che un utente apple se ne esca con una frase del genereA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Spero tu stia scherzando , a me pare una c@gata
    > immonda.

    Non avevamo dubbiSorride
  • giustissimo

    ma adesso vorrei sapere cosa ne pensi degli iphone con schermo più grande

    cagata immonda anche quella? no perchè voi macachi così la definivate quando la facevano samsung e google
    non+autenticato
  • Mi pare che Apple continui a passarsela molto bene nonostante voi.....Andropausi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco bello
    > Mi pare che Apple continui a passarsela molto
    > bene nonostante
    > voi.....Andropausi!
    PS ho due iCosi da tre anni e non si sono mai impallati, li riavvio solo quando aggiorno il firmware dopo anni di PC , DOS, Win, linux, finalmente ho scoperto il paradiso!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco bello
    > PS ho due iCosi da tre anni e non si sono mai
    > impallati

    Idem e non ho nulla di appleSorride

    > li riavvio solo quando aggiorno il
    > firmware

    Io neanche quello ....

    > dopo anni di PC , DOS, Win, linux,
    > finalmente ho scoperto il
    > paradiso!

    No hai scoperto il paradiso per mammolette e per chi nno s'intende minimamente d'informatica...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: Marco bello
    > > PS ho due iCosi da tre anni e non si sono mai
    > > impallati
    >
    > Idem e non ho nulla di appleSorride
    >
    > > li riavvio solo quando aggiorno il
    > > firmware
    >
    > Io neanche quello ....
    >
    > > dopo anni di PC , DOS, Win, linux,
    > > finalmente ho scoperto il
    > > paradiso!
    >
    > No hai scoperto il paradiso per mammolette e per
    > chi nno s'intende minimamente
    > d'informatica...

    cioè per il 99.9 % della gente
    non+autenticato
  • praticamente un mattone
    non+autenticato
  • 1 cm vorrai direA bocca aperta
    non+autenticato
  • Matematica portami via
    non+autenticato
  • - Scritto da: mr_caos
    > praticamente un mattone

    Problemi di matematica o di comprensione del testo?
    Lo scoprirete solo nella prossima puntata!