DDR2 sulla rampa di lancio

Micron parte con la produzione dei primi moduli di memoria DDR2, uno standard che il prossimo anno si affermerà su quello attuale in tutti gli ambiti del mercato dei PC

Boise (USA) - Le memorie di nuova generazione DDR2, già ampiamente adottate dai produttori di schede grafiche, sono finalmente pronte per sostituire le tecnologie DDR SDRAM di prima generazione anche nel settore delle memorie di sistema. Ad aprire le danze è uno dei maggiori produttori al mondo di memorie SDRAM, Micron, che ieri ha annunciato l'inizio della produzione in volumi di moduli DDR2 con capacità variabile fra i 128 MB e i 4 GB.

Lo standard di memoria DDR2, creato dal consorzio di produttori JEDEC, promette di incrementare le prestazioni e ridurre il consumo di energia. Rispetto alle DDR, le nuove memorie sono in grado di trasferire una maggiore quantità di dati per secondo: questo, secondo Micron, le rende compagne ideali della nuova generazione di CPU e delle nuove architetture per PC a 64 bit.

"Grazie alla tecnologia DDR2 un sistema a 64 bit può trasferire 4.300 MB di dati al secondo, oltre una volta e mezzo la velocità oggi permessa dallo standard DDR333", si legge sul sito di Micron.
La mossa di Micron arriva a ridosso dell'annuncio con cui Samsung, altro grande produttore di memorie, ha rivelato l'intenzione di iniziare la produzione in volumi di memorie DDR2 a partire dal prossimo marzo. L'obiettivo dei produttori affiliati al JEDEC è quello di spingere in tempi rapidi l'adozione della nuova generazione di memoria nei tre principali segmenti del mercato dei PC: notebook, desktop e server.

I maggiori produttori di PC prevedono di iniziare la transizione verso le DDR2 a partire dalla prima metà del prossimo anno, migrazione che, durante il corso del 2004, verrà accelerata anche dal rilascio di chipset Intel in grado di supportare il neo standard.

Lo scorso settembre Intel ha investito in Micron 450 milioni di dollari per sviluppare ulteriormente le DDR2 e altre tecnologie di memoria.

Nella fascia alta dei server, le DDR2 dovranno affrontare la concorrenza delle memorie progettate da Rambus, un'azienda che qualche anno fa tentò, insieme ad Intel, di conquistare l'intero mercato delle memorie per PC: tentativo, come noto, ampiamente fallito. Rambus non ha tuttavia rinunciato a competere con le memorie DDR anche sul mercato consumer ed è per questo motivo che, per il prossimo anno, ha annunciato l'introduzione di memorie di nuova generazione, chiamate XDR DRAM, destinate a rivaleggiare con le DDR2 anche sotto il profilo economico.

Micron afferma che le DDR2 avranno un prezzo che, almeno inizialmente, sarà sensibilmente più elevato di quello oggi praticato per le DDR: per il consumatore finale questo potrebbe tradursi in rincari compresi fra il 15 e il 20%.
TAG: hw