Gaia Bottà

App, una madre contro Google

Basta inserire una password per dare il via a 30 minuti di acquisti in-app sconsiderati: i minori, inconsapevoli, ne approfittano; Google pure. I genitori si mobilitano

Roma - Offrono gratuitamente la prima dose di intrattenimento e poi illustrano le meraviglie a cui si potrebbe accedere, se solo si contribuisse con una piccola spesa. Una concessione che i genitori non negano ai propri pargoli, che ha però l'effetto di lasciarli liberi, per 30 minuti, di sbizzarrirsi negli acquisti più incauti. I meccanismi degli acquisti in-app delle applicazioni per Android sono costati 65,95 dollari a una madre statunitense: ora tenta di rivalersi su Google, rivolgendosi alla giustizia.

Ilana Imber-Gluck, madre di due bimbi di 4 e 5 anni, aveva affidato ai piccoli il proprio tablet Samsung: aveva permesso loro di passare del tempo giocando a "Marvel Run Jump Smash!", una app acquistata su Google Play che per meno di un dollaro permette di impersonare i supereroi delle più celebri serie a fumetti americane. I piccoli, solleticati dagli inviti all'upgrade, hanno convinto la madre a fornire password e denari per movimentare il contesto del videogioco, acquistando la valuta virtuale necessaria a potenziare i personaggi e catapultarli in nuove avventure. La donna non ha negato ai figli la propria password, indispensabile per procedere all'acquisto nel quadro dell'applicazione. Poco dopo, via email, le è stato presentato il conto: oltre 65 dollari di spesa.

Le spiegazioni, le informazioni e i monitidi Google non sarebbero stati abbastanza chiari: Ilana Imber-Gluck non si aspettava che i propri figli potessero spendere tanto. Per questo motivo la donna ha scelto di adire le vie legali, nel tentativo di trascinare con sé tutti i genitori traditi dalle app e dai meccanismi scelti da Google, incapaci di tutelarli.
Le regole che governano il Play Store prevedono che l'inserimento della password per autorizzare gli acquisti in-app conceda briglia sciolta per 30 minuti: una mezzora in cui è possibile acquistare senza rinnovare il proprio consenso e spendere cifre enormi, considerato che alcune app permettono di acquistare con una sola transazione contenuti che valgono 100 dollari. Secondo il testo della denuncia, Google non avrebbe informato a sufficienza i genitori a riguardo, inconsapevoli della necessità di vigilare sui minori per un tempo successivo all'acquisto autorizzato. La situazione, secondo la donna, sarebbe aggravata dal fatto che "questi giochi, per come sono concepiti, creano immediatamente dipendenza": sarebbero sviluppati perindurre gli acquisti di valuta virtuale, che si possono concludere con un semplice tocco. I più piccoli non saprebbero resistere, e gli sviluppatori delle applicazioni insieme a Google, che ovviamente lucra sugli acquisti trattenendo la propria percentuale, ne sarebbero perfettamente consapevoli.

Ilana Imber-Gluck, che cerca lo status di class action per la propria azione legale, auspica di ottenere da Google quello che i consumatori hanno già ottenuto da Apple, alla sbarra con le stesse accuse: nonostante avesse serrato i 15 minuti della finestra temporale degli acquisti obbligando all'inserimento della password per ogni transazione, Cupertino si è vista costretta a rimborsare i propri utenti e a rendere più trasparenti le procedure di acquisto secondo quanto indicato dalla FTC statunitense. Anche l'Europa, nel frattempo, sta approfondendo la questione: secondo le autorità del Vecchio Continente la via del freemium, che invoglia agli acquisti senza affiancare procedure capaci di informare appieno gli utenti, potrebbe essere insidiosa.

Gaia Bottà
Notizie collegate
34 Commenti alla Notizia App, una madre contro Google
Ordina
  • bambini di 4 e 5 anni lasciati soli con un tablet e l'accesso ad internet ?!?!?!!?

    dovevano prosciugargli il conto corrente ..altro che 65$ !!!

    se il genitore non vede il pericolo che c'è a lasciare da solo un bambino con un dispositivo collegato ad internet prima o poi qualcuno si butterà giù dal balcone perchè preso di mira su facebook, qualcuno sarà adescato da qualche pedofilo, qualcuno entrerà nel giro delle baby prostitute....aggià...ma tutto questo sta già succedendo!!! ....un applauso caloroso a tutti quelli che pensano che saper usare un computer voglia dire andare dal commesso a chiedere uno "smarfon" o un "tabble" !! che tristezza....
    non+autenticato
  • Anche Io trovo il meccanismi degli acquisti in app specie dei giochi poco chiaro, tra l'altrop da nessuna parte è indicato che la password ha una validità di ben 30 minuti dalla sua digitazione... Chi mi garantisce quindi che un app cerchi in modo truffaldino di accrdditare ulteriori operazioni dopo una prima realmente autorizzata?
    E' proprio questo il motivo per cui ho fino ad oggi evitato di associare la mia carta di credito o il mio conto telefonico all'account di google, si evitano spiacevoli sorprese!
    Quanto ai figli pazienza, ci sono così tanti giochi gratuiti... possono fare anche a meno dell'upgrade a pagamento!
  • - Scritto da: Enjoy with Us

    > Quanto ai figli pazienza, ci sono così tanti
    > giochi gratuiti... possono fare anche a meno
    > dell'upgrade a pagamento!

    Ma poi loro vanno a scuola, scommetto che non hanno problemi a trovare i software gratis Occhiolino
    krane
    22544
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Anche Io trovo il meccanismi degli acquisti in
    > app specie dei giochi poco chiaro, tra l'altrop
    > da nessuna parte è indicato che la password ha
    > una validità di ben 30 minuti dalla sua
    > digitazione... Chi mi garantisce quindi che un
    > app cerchi in modo truffaldino di accrdditare
    > ulteriori operazioni dopo una prima realmente
    > autorizzata?
    > E' proprio questo il motivo per cui ho fino ad
    > oggi evitato di associare la mia carta di credito
    > o il mio conto telefonico all'account di google,
    > si evitano spiacevoli
    > sorprese!
    > Quanto ai figli pazienza, ci sono così tanti
    > giochi gratuiti... possono fare anche a meno
    > dell'upgrade a
    > pagamento!

    e chi ti garantisce che quando passi in negozio la tua carta di credito il cassiere non faccia qualche transazione in più?
    non+autenticato
  • - Scritto da: mcmcmcmcmc
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Anche Io trovo il meccanismi degli acquisti
    > in
    > > app specie dei giochi poco chiaro, tra
    > l'altrop
    > > da nessuna parte è indicato che la password
    > ha
    > > una validità di ben 30 minuti dalla sua
    > > digitazione... Chi mi garantisce quindi che
    > un
    > > app cerchi in modo truffaldino di accrdditare
    > > ulteriori operazioni dopo una prima realmente
    > > autorizzata?
    > > E' proprio questo il motivo per cui ho fino
    > ad
    > > oggi evitato di associare la mia carta di
    > credito
    > > o il mio conto telefonico all'account di
    > google,
    > > si evitano spiacevoli
    > > sorprese!
    > > Quanto ai figli pazienza, ci sono così tanti
    > > giochi gratuiti... possono fare anche a meno
    > > dell'upgrade a
    > > pagamento!
    >
    > e chi ti garantisce che quando passi in negozio
    > la tua carta di credito il cassiere non faccia
    > qualche transazione in
    > più?

    L'usarne una temporanea generata Rotola dal ridere
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > L'usarne una temporanea generata Rotola dal ridere

    oggi sono più lento del solito. Cosa è che generi di temporanea? La cassiera?
    non+autenticato
  • - Scritto da: mcmcmcmcmc
    > - Scritto da: krane

    > > L'usarne una temporanea generata Rotola dal ridere

    > oggi sono più lento del solito. Cosa è che generi
    > di temporanea? La cassiera?

    La carta di credito virtuale, conosci ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: mcmcmcmcmc
    > > - Scritto da: krane
    >
    > > > L'usarne una temporanea generata Rotola dal ridere
    >
    > > oggi sono più lento del solito. Cosa è che
    > generi
    > > di temporanea? La cassiera?
    >
    > La carta di credito virtuale, conosci ?

    non conosco quella temporanea. E nemmeno quella usabile alle casse dei negozi fisici. Tu ne conosci?
    non+autenticato
  • - Scritto da: mcmcmcmcmc
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: mcmcmcmcmc
    > > > - Scritto da: krane

    > > > > L'usarne una temporanea generata
    > Rotola dal ridere
    > >
    > > > oggi sono più lento del solito. Cosa è
    > che
    > > generi
    > > > di temporanea? La cassiera?
    > >
    > > La carta di credito virtuale, conosci ?
    >
    > non conosco quella temporanea. E nemmeno quella
    > usabile alle casse dei negozi fisici. Tu ne
    > conosci?

    Si, con la tipa d'estate la usiamo sempre, in pratica ti danno una carta di debito usabile nei negozi che di suo non ha sopra niente, via sito della banca ci puoi caricare cifre dando limiti di spesa, di tempo, se vuoi mi faccio dire come si chiama (la carta non la tipaA bocca aperta ).
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > Si, con la tipa d'estate la usiamo sempre, in
    > pratica ti danno una carta di debito usabile nei
    > negozi che di suo non ha sopra niente, via sito
    > della banca ci puoi caricare cifre dando limiti
    > di spesa, di tempo, se vuoi mi faccio dire come
    > si chiama (la carta non la tipaA bocca aperta
    > ).

    quindi non parliamo di virtuale, ma di ricaricabile. Potrebbe essere una carta iban. Le carte ricaricabili sono sicure nella misura in cui le tieni vuote. Che fatto il danno non si recupera più.
    Se riesci a farmi avere il nome ben venga, che ci guardo (alla carta, che non si sa mai che sei geloso).
    non+autenticato
  • - Scritto da: mcmcmcmcmc
    > - Scritto da: krane

    > > Si, con la tipa d'estate la usiamo sempre, in
    > > pratica ti danno una carta di debito usabile
    > nei
    > > negozi che di suo non ha sopra niente, via
    > sito
    > > della banca ci puoi caricare cifre dando
    > limiti
    > > di spesa, di tempo, se vuoi mi faccio dire
    > come
    > > si chiama (la carta non la tipaA bocca aperta
    > > ).
    >
    > quindi non parliamo di virtuale, ma di
    > ricaricabile. Potrebbe essere una carta iban. Le
    > carte ricaricabili sono sicure nella misura in
    > cui le tieni vuote. Che fatto il danno non si
    > recupera
    > più.
    > Se riesci a farmi avere il nome ben venga, che ci
    > guardo (alla carta, che non si sa mai che sei
    > geloso).

    Flash visa.

    http://www.intesasanpaolo.com/carte/flash-visa-pay...
    krane
    22544
  • graze.
    Condizioni interessanti. Ma è una prepagata, con i suoi pro e i suoi contro. Di solito preferisco la carta si credito, ma anche io ho un paio di prepagate.
    non+autenticato
  • Noi non ci facciamo mica fregare come la mitica Casalinga di Philadelpia. Noi le cose le sappiamo.

    Per esempio quando all'ultimo aggiornamento odierno dell'APP Youtube su Android è apparso il nuovo permesso : "Forza la condivisione dei contatti e della posizione indipendentemente dalle impostazioni di sistema" , noi l'abbiamo tutti cancellata dal tablet, perché noi siamo previdenti.
    non+autenticato
  • Per una volta spero che vinca Google. Se non si conosce qualcosa non la si dovrebbe utilizzare; se ci si esime da questa semplice regola si paga. Chi agisce con imprudenza e ignoranza è giusto ci rimetta e venga sfruttato.
    non+autenticato
  • Questa è la dimostrazione che i sistemi Linux sono per poppanti ed utonti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: trollinux
    > Questa è la dimostrazione che i sistemi Linux
    > sono per poppanti ed
    > utonti.
    Sei OFF TOPIC!!!
  • - Scritto da: trollinux
    > Questa è la dimostrazione che i sistemi Linux
    > sono per poppanti ed
    > utonti.

    è già un miglioramento, una volta dicevano che era solo per i gurICon la lingua fuori
    Funz
    12946
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)