Alfonso Maruccia

Lo smartphone con vocazione da oculista

Ricercatori statunitensi adattano il tradizionale cellulare all'uso oftalmologico a costo ridotto. Una soluzione ideale per i paesi pių poveri, dicono gli autori

Roma - Gli esperti oftalmologi della Stanford School of Medicine si sono inventati il cellulare-oculista, un sistema in grado di trasformare un tradizionale smartphone in uno strumento di analisi della salute degli occhi grazie all'uso di un adattatore economico.

L'idea è quella di sfruttare le componenti hardware-software dello smartphone (fotocamera in primis) per catturare un'immagine digitale della superficie dell'occhio e una della retina, immagini che possono poi essere trattate come una qualunque foto in formato elettronico.

L'aspetto più complicato del lavoro è stata individuare il modo migliore e più efficiente di montare le lenti e gli elementi di illuminazione sull'adattatore, dicono i ricercatori, un compito reso più complesso dalla necessità di focalizzare la luce attraverso la pupilla per ottenere un'immagine soddisfacente della retina (presente sul fondo dell'occhio).
A ogni modo, il risultato finale del lavoro dei ricercatori californiani permette di adattare uno smartphone a utilizzi oftalmologici con una spesa di appena 90 dollari, un costo che si può ancora ridurre e che potrebbe garantire un accesso più frequente alle cure oculistiche in quei paesi dove la salute è tutto fuorché un diritto acquisito.

A Stanford lavorano ad adattare i cellulari alla cura della salute mentre in Corea del Sud le autorità sbrigano la pratica Galaxy S5: il nuovo smartphone Samsung è atteso al debutto il mese prossimo ed è dotato - tra le altre cose - di un sensore per il battito cardiaco, ma nonostante questo il ministero della salute coreano ha stabilito che non si tratta "tecnicamente" di un dispositivo medico e non dovrà quindi seguire la trafila dedicata a questo genere di strumentazioni.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Lo smartphone con vocazione da oculista
Ordina