Luca Annunziata

Sistri, ancora arresti

La Procura di Napoli prosegue le sue indagini. Fermati altri 4 indagati, sequestri e perquisizioni. L'ipotesi è la costituzione di fondi neri mediante false fatturazioni

Roma - Il sistema integrato per il tracciamento dei rifiuti non è ancora pienamente operativo, ma il totale degli arresti per un presunto giro di fatturazioni false è salito a 26: altri quattro fermati dalla Procura di Napoli, per l'inchiesta del DDA che indaga sulle modalità di assegnazioni degli appalti per la realizzazione del Sistri. I reati contestati sono associazione per delinquere e corruzione, e nella giornata di oggi sono state condotte anche delle perquisizioni, secondo le fonti Reuters anche a carico dell'ex-amministratore delegato di Finmeccanica Pier Francesco Guarguaglini. Nel corso dell'operazione di oggi sono stati sequestrati anche 28 conti corrente e 2 cassette di sicurezza, tutte riconducibili secondo gli inquirenti agli indagati.

Secondo i PM Maresca, Del Guadio, Guadagni e Greco, le indagini avrebbero accertato un sistema di fatturazioni false o sovrafatturazioni che avrebbe consentito a Selex di accantonare fondi neri poi utilizzati per versare tangenti: i soldi sarebbero finiti su conti aperti all'estero (citati Delaware e Svizzera), e poi utilizzati direttamente dai vertici di Finmeccanica per attività illecite. Ci sarebbe una maxi-tangente da 4 milioni di euro passata addirittura per gli uffici dell'azienda, nascosti in due borse da palestra. Il Corriere della Sera identifica i fermati in Lorenzo Borgogni, ex-direttore delle relazioni esterne Finmeccanica; Stefano Carlini, ex-direttore operativo della Selex; e infine due imprenditori di Roma, Vincenzo Angeloni e Luigi Malavisi.

Il racconto di quanto scoperto dai PM non suona molto diverso da quello venuto alla luce nello scorso anno: l'intero processo di sviluppo di Sistri sarebbe stato viziato dalla pratica di fattura gonfiate o emesse per servizi inesistenti, al solo scopo di costituire delle risorse economiche destinate a scopi illeciti. L'intero affaire Sistri fino a questo punto è valso un giro d'affari da centinaia di milioni di euro, pur non essendo ancora arrivato ad una conclusione. Ora si parla di "semplificazioni" per il processo di gestione dei rifiuti speciali e pericolosi, nonostante sia teoricamente entrato definitivamente in funzione: visti gli sviluppi dell'inchiesta napoletana, appare lecito chiedersi se il risultato si all'altezza dello sforzo profuso dagli addetti costretti ad adeguarsi a questa novità. (L.A.)
Notizie collegate
  • AttualitàSistri riparte a ottobreIl ministro dell'Ambiente Corrado Clini firma il decreto che ripristinerà il sistema di tracciabilità elettronica dei rifiuti. Sarà pienamente operativo a marzo 2014
  • AttualitàSistri, solo per rifiuti pericolosiIl sistema di tracciabilità elettronica dei rifiuti sarà obbligatorio solo per alcune specifiche tipologie. La sua estensione ai rifiuti generici non sarebbe stata prevista dalla direttiva europea
10 Commenti alla Notizia Sistri, ancora arresti
Ordina
  • > eccoli qua. complimenti, magari ce ne forreto
    > tanti
    > altri
    >
    > http://stradafacendo.tgcom24.it/wpmu/2014/03/27/il

    Le cause degli autotrasportatori contro il Sistri sono numerose, e ne vedremo delle belle in futuro, secondo me.
    Per esperienza ti posso però dire che la pubblica amministrazione perde quasi sempre in primo grado, ma poi vince nel grado di appello e In Cassazione, su tutte le controversie. Probabilemnte in primo grado nemmeno manda avvocati capaci, tanto sa che è una sentenza senza seguito.
  • Quando verranno chiesti i danni ai ministri incompetenti e licenziati i tecnici del ministero responsabili di questa burocrazia, sparata a caso sui cittadini, allora l'Italia potrà uscire dal declino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Morti di burocrazia
    > Quando verranno chiesti i danni ai ministri
    > incompetenti e licenziati i tecnici del ministero
    > responsabili di questa burocrazia, sparata a caso
    > sui cittadini, allora l'Italia potrà uscire dal
    > declino.

    E pensare che quando e' uscita 'sta roba dei commentatori del forum si erano offerti di fornire materiale per un articolo.
    Ovviamente la redazione non ha manco dato risposta.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Morti di burocrazia
    > > Quando verranno chiesti i danni ai ministri
    > > incompetenti e licenziati i tecnici del
    > ministero
    > > responsabili di questa burocrazia, sparata a
    > caso
    > > sui cittadini, allora l'Italia potrà uscire
    > dal
    > > declino.
    >
    > E pensare che quando e' uscita 'sta roba dei
    > commentatori del forum si erano offerti di
    > fornire materiale per un
    > articolo.
    > Ovviamente la redazione non ha manco dato
    > risposta.
    lungi da me difendere la redazione... ma non capisco bene l'obiezione... P.I. avra' fatto 30 articoli, negli anni, su quel cesso del SISTRI...
    non+autenticato
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Morti di burocrazia
    > > Quando verranno chiesti i danni ai ministri
    > > incompetenti e licenziati i tecnici del
    > ministero
    > > responsabili di questa burocrazia, sparata a
    > caso
    > > sui cittadini, allora l'Italia potrà uscire
    > dal
    > > declino.
    >
    > E pensare che quando e' uscita 'sta roba dei
    > commentatori del forum si erano offerti di
    > fornire materiale per un
    > articolo.
    > Ovviamente la redazione non ha manco dato
    > risposta.

    e pensare che c'erano delle carriole rosse che proponevano di far ricadere i costi dei malfunzionamenti di questo sistema farraginoso sulle imprese anziché sui burocrati incapaci (e anche mezzi corrotti come si evince dall'articolo).
    non+autenticato
  • una volta terminati i processi e assodate leresponsabilità, basterebbe appenderli in pubblica piazza e lasciarli appesi "finchè morte non sopraggiunga a liberarli" (e anche qualche setimana in più nonostante il puzzo della decomposizione avanzata)... in modo che che tutti e in special modo le nuove generazioni l'abbiano a monito per quando loro si troveranno in situazioni similari!

    ...è altretanto ovvio che se ci si limita a fargli "tàtà sulle manine" facendogli giurare sulla fatina turchina che non lo faranno più... ebbene queste cose sono destinate a ripetersi ad eternum!A bocca storta
    non+autenticato
  • - Scritto da: _vox_populi _

    ehm, anche tu l'hai preso a 7.49 ? Anonimo
    non+autenticato
  • La morte non si augura a nessuno, ma la gogna si...

    Una bella gogna hi-tech, in cristallo temperato e climatizzata, sospesa un metro sopra una piazza di transito. Con un bel pannello a LED che descrive colpa e pena.

    Altro che privacy, quella l'ha volotua l'amico degli amici per coprire le malefatte.
    non+autenticato
  • Funzionari corrotti che si fregano milioni di euro di soldi pubblici? Mai successo!
    'Sta gente dovrebbe fare un saltino in Cina o in Korea del Nord per vedere che fine fanno i funzionari corrotti!
    Sentire 'ste cose in un periodo di vacche grasse è già fastidioso, ma in un periodo di crisi come questo fa davvero salire la bile!
    Altro che galera (ma se va bene sono solo arresti domiciliari). Ripristiniamo la legge del taglione!