Alfonso Maruccia

2014: crescerà l'IT

Gartner prevede un anno in salita, con tutti i comparti dell'IT in recupero. Anche il settore del software è cresciuto, nel 2013, mentre aumenta l'interesse per i servizi cloud e i gadget Internet-dipendenti basati su Chrome OS

Roma - Le ultime previsioni in arrivo da Gartner parlano di una spesa per l'IT in crescita entro il 2014, con un trend che cambia corso rispetto all'anno scorso e viene trainato dai servizi, dalle telecomunicazioni e dai (nuovi) dispositivi di elettronica di consumo.

Nel complesso, stima Gartner, gli investimenti in IT del 2014 cresceranno del 3,2 per cento rispetto al 2013 e raggiungeranno la ragguardevole cifra di 3,8 trilioni di dollari USA. Cresce il software enterprise (+6,9% per cento) fino a 320 miliardi di dollari, soprattutto in funzione di un maggior interesse nel software "social", nelle tecnologie dedicate a database e management dei dati.

Nel 2014 i dispositivi cresceranno del 4,6 per cento (964 miliardi di dollari), prevede ancora Gartner, spinti da una maggiore domanda di gadget mobile di medio livello e da modalità di spesa dei consumatori diverse rispetto al passato: i PC fissi non vengono più sostituiti con la stessa frequenza di un tempo, e gli utenti si dimostrano piuttosto interessati ad acquistare un prodotto con form factor immediatamente inferiore passando dai deskop ai laptop, dai laptop ai tablet e così rimpicciolendo.
Accanto alle stime per la spesa IT, Gartner ha fornito le stime sulla crescita del business software registrata nel 2013: in vetta alla classifica dei maggiori fornitori continua a essere Microsoft col 65,7 per cento dei ricavi totali (+6 per cento rispetto al 2012), mentre Oracle (29,6 per cento e +3,4 per cento) supera IBM (29,1 per cento e +1,4 per cento) e sale al secondo posto. Menzione d'onore per Salesforce.com, operatore cloud che per la prima volta entra nella classifica dei migliori al decimo posto con un notevole +33,3 per cento di crescita anno su anno.

Il crescente interesse del mercato per il cloud spinge anche i gadget Internet-dipendenti a basso costo come i Chromebook di Google, che stando a quanto comunica ABI Research hanno venduto 2,1 milioni di unità nel 2013 - l'89 per cento delle quali negli USA. La crescita prevista per questo particolare mercato di dispositivi è fino a 11 milioni di unità entro il 2019.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessGartner: scendono i PC, sale tutto il restoPrevisioni sempre negative per il mercato PC dei prossimi due anni, mentre per gli altri tipi di dispositivi elettronici si parla di crescita ancorché in rallentamento. Tutto considerato, l'intero settore non farà che allargarsi