LinuxNews/ Linux a gonfie vele fra gli OS di rete

Secondo l'autorevole IDC, il mercato dei sistemi multiutente arriverà a 35 miliardi di dollari nel 2004. E una buona parte sarà marchiata Linux

L'IDC ha presentato una ricerca secondo la quale il mercato dei sistemi multiutente raggiungerà il valore di 34,6 miliardi di dollari nel 2004. Questo mercato crescerà soprattutto grazie a settori che tradizionalmente non spendono grossi capitali nel settore IT, come quello governativo, agricolo, edile ed educativo.

Questo particolare mercato crescerà di circa l'8% annuo fino al 2004. Più specificatamente l'industria dei produttori di sistemi multiutente incrementà i suoi ricavi da 5,1 miliardi di dollari nel 1999 a 7,3 miliardi nel 2004 con una crescita annua media del 7%.

Il settore delle telecomunicazioni, grazie a nuove tecnologie e alla deregulation in atto, crescerà in media del 18% annuo passando dai 1,5 miliardi di dollari del 1999 ai 3,4 miliardi nel 2004.
Ma chi beneficierà di più della crescita del mercato, sono i sistemi operativi che ci dovranno girare sopra, soprattutto grazie al sempre crescente sviluppo di applicazioni Internet e strumenti di supporto alle decisioni.

Andando più nel dettaglio e focalizzando la lente sui sitemi multiutente, Windows NT crescerà di oltre 8 miliardi di dollari passando da 4,7 miliardi di dollari del 1999 ai 12,8 miliardi nel 2004. I sistemi Unix passeranno da 3,5 miliardi del 1999 ai 14,9 miliardi nel 2004. Ma impressionamente è lo sviluppo di Linux, che passa dai 366,8 milioni di dollari del 1999 ai 4,1 miliardi del 2004.

A cura di
Soluzioni Open-Source
4 Commenti alla Notizia LinuxNews/ Linux a gonfie vele fra gli OS di rete
Ordina
  • Oserei fatrti presente che anche i software *BSD sono free, arrivano con il codice sorgente e sono sotto licenza , appunto, BSD.

    E, quello che piu' importa, non stanno venendo sputtanati da una commercializzazione che permette ad un utente di rimanere impotente a guardare il nuovo logo in modalita' vesa che visualizza il puinguino, che ha inchiodato il pc ma non ci si puo' fare niente.....

    Quanto alle prestazioni di rete, quando vedi un *BSD, smetti di usare Linux.

    LEv
    non+autenticato
  • La strada che ha imboccato Linux con il kernel 2.4.x non lo porterà da nessuna parte. Linux per avvicinarsi di più alle scrivanie finirà per perdere molte delle sue qualità che lo hanno reso famoso, sicuramente il suo utilizzo avrà un'impennata, ma le sue prestazioni una picchiata, fortunatamente c'è *BSD che offre buone prospettive per il futuro, anche perchè portando avanti tre progetti non ancorati tra loro, può permettersi di intraprendere tre strade tentando di coprire tutta l'utenza
    non+autenticato

  • Dopo tutto quel che succede nel mercato del software (dove impera un monopolista condannato), c'è ancora qualcuno che pontifica sulle strade da intraprendere.
    La strada che linux ha imboccato non è unica, ma è molteplice. La caratteristica che lo distingue dai vari *BSD è la licenza, la GPL. Questo è stato il glimaldello legale che ha permesso al software libero di uscire dall'anonimato. Perchè l'informatica libera possa giungere a tutti, non basta un buon prodotto costruito nelle cattedrali informatiche.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mig21
    > La strada che ha imboccato Linux con il
    > kernel 2.4.x non lo porterà da nessuna
    > parte. Linux per avvicinarsi di più alle
    > scrivanie finirà per perdere molte delle sue
    > qualità che lo hanno reso famoso,
    > sicuramente il suo utilizzo avrà
    > un'impennata, ma le sue prestazioni una
    > picchiata

    Scusa Mig mio bello, ma mi viene naturale una domanda: hai mai letto una riga di codice del kernel in vita tua? O almeno hai letto qualche articolo sul nuovo kernel linux?
    Mi sembra proprio di no.
    Infatti le caratteristiche innovative del nuovo kernel hanno poco a che vedere con le "scrivanie" (a parte il supporto usb) e molto piu' con l'uso server-oriented.
    Prima di parlare sarebbe meglio sapere quel che si dice :-/
    Tu confondi alcune distribuzioni di GNU/Linux con il kernel Linux... complimenti!

    Fatta questa precisazione, *BSD in server di grandi dimensioni e' sicuramente meglio di Linux, per ora. Ma e' comunque free software e quindi non vedo perche' ci si dovrebbe mettere a fare stupide competizioni.
    non+autenticato