Claudio Tamburrino

Facebook, messaggi forzati

Sarà progressivamente disabilitata la chat interna della sua app principale: così il social network incoraggia l'adozione della sua applicazione di instant messaging

Roma - Facebook ha deciso di spingere sull'acceleratore dell'adozione di Messenger, il suo servizio di messaggistica per dispositivi mobile.

Per farlo il social network sta provvedendo a rimuovere progressivamente dall'app principale il supporto alla chat: a partire da oggi sta notificando la novità agli utenti, che dunque saranno costretti a scaricare anche l'altra sua app se vorranno utilizzare la sua piattaforma per chattare da piattaforme mobile.

I primi ad essere interessati dalla rimozione saranno i possessori di dispositivi iOS e Android, mentre gli utenti di device Windows Phone potranno continuare ancora ad utilizzare la chat dall'app principale.
Si tratta di un cambiamento adottato - afferma un portavoce del sito in blu - per diminuire le "frizioni" ed i rallentamenti nell'esperienza offerta ai suoi utenti.

La spinta data a Messenger, tuttavia, potrebbe essere determinata anche dall'interesse a sfruttare la recente acquisizione di Whatsapp: Facebook deve ancora trovare il modo per ritagliarsi il suo spazio in un settore al momento affollato da diverse app, come per esempio WeChat, Kik, KakaoTalk e Hangout.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessFacebook, dieci anni e non sentirliIl social network continua a guadagnare utenti e dollari. In particolare cresce il mobile: da lì vengono poco più della metà degli introiti pubblicitari
  • AttualitàPerché Facebook compra WhatsappL'investimento colossale serve a recuperare terreno in un settore dove il social network è l'ultimo arrivato. Resta da vedere come verrà gestito il patrimonio da 450 milioni di utenti portato in dote dalla messaggistica altrui
  • SicurezzaYahoo si dà alla cifraturaNuove e più solide misure di sicurezza a tutela dei servizi di Sunnyvale e degli utenti. Per contrastare la sorveglianza generalizzata nei confronti dei cittadini della Rete
1 Commenti alla Notizia Facebook, messaggi forzati
Ordina