Luca Annunziata

Project Ara, Google inizia a fare sul serio

Il primo documento destinato agli sviluppatori hardware e software è stato rilasciato. Si inizia anche a intravedere che forma avrà lo smartphone componibile di Mountain View

Roma - Con il rilascio del MDK 0.1, il Module Development Kit in versione alpha, Google inizia il percorso che porterà davvero nelle mani degli utenti il suo concept di smartphone modulare (nato dall'idea di un appassionato): come fosse un kit di mattoncini da assemblare, chiunque potrà personalizzare il proprio telefono unendo diverse componenti disegnate e realizzate da chi vorrà aderire al progetto. In futuro, dunque, piuttosto che cambiare tutto il cellulare si potrà aggiornarne la memoria, la fotocamera o anche solo il processore.


L'idea di Google ruota attorno a una sorta di "spina dorsale" (spine), da cui si dipartono una serie di "costole" (ribs) che formano la vera e proprio endostruttura (abbreviata in "endo") che costituisce lo scheletro portante del telefono: questo elemento sarà chiaramente visibile e identificabile nel prodotto finale, permettendo di distinguere chiaramente lo spazio a disposizione per i diversi moduli e scegliere quale combinazione adottare per il proprio terminale. Di endoscheletri esisteranno 3 versioni, con dimensioni crescenti dal mini-candybar fino al phablet, così da permettere varie combinazioni e permutazioni crescenti di spazio ed espandibilità.

Gli schemi proposti prevedono un minimo di 2x5 moduli, suddivisi in 6 slot posteriori più quelli anteriori (tipicamente da impiegare per schermo, eventuale tastiera e altoparlanti), passando per 3x6 (la configurazione intermedia, senz'altro la più flessibile), per finire a 4x7: quest'ultima per ora è solo teorica, verrà prodotta e distribuita solo in seguito, e per il momento ci si dovrà accontentare delle prime due varianti che consentiranno comunque di realizare prodotti di un certo respiro. I moduli verranno agganciati alla endostruttura mediante elettromagneti semi-permanenti, che assicureranno solidità all'assemblaggio senza impedire successivi ripensamenti o aggiornamenti.
gli schemi base del project ara


Google pone specifici limiti alla foggia e forma che potranno avere i moduli da montare, per tentare di uniformare la cifra stilistica del prodotto finale e renderlo anche esteticamente ineccepibile. Una certa flessibilità sarà consentita, per esempio la fotocamera potrà essere decisamente "bombata" rispetto al posteriore per lasciare spazio alle lenti, ma nel complesso a Mountain View hanno stilato linee guida precise anche per quanto riguarda il design dell'elettronica e del package onde evitare risultati poco appaganti per l'occhio. Persino il modo in cui stampare le informazioni tecniche o il logo sui moduli è stato previsto e codificato, così da garantire una certa omogeneità.

In queste prime 81 pagine sono contenute le informazioni necessarie a designer e ingegneri per iniziare a lavorare a Project Ara: una data precisa per la disponibilità al pubblico finale ancora non c'è, ma trattandosi di quello che a tutti gli effetti è un esperimento di tecnologia futuribile potrebbe darsi che l'obiettivo di Google non sia tanto quello di farne un business, quanto di fungere da capofila per una successiva branca specifica del mercato che potrebbe nascere ed evolversi da queste premesse. Anche l'acquisto di uno smartphone Ara sarà un'esperienza inedita: un'apposita app sarà sviluppata per consentire a chiunque, pratico o meno di hardware, di comporre e ordinare il suo telefono, che dovrebbe comunque montare Android e dunque costituire un'esperienza familiare per tutti.

Luca Annunziata
23 Commenti alla Notizia Project Ara, Google inizia a fare sul serio
Ordina
  • Come da oggetto.
    Triste che ci sia bisogno di queste cose, sarebbe meglio puntare a prodotti semplici che funzionano.

    Ma aspetta un attimo.....ci sono già!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ndr
    > Come da oggetto.
    > Triste che ci sia bisogno di queste cose,

    Perche' mai sarebbe: " triste " ???


    > sarebbe meglio puntare a prodotti semplici
    > che funzionano.

    > Ma aspetta un attimo.....ci sono già!

    Ma noi cerchiamo prodotti modulari, ci sono ? Dove ?
    krane
    22544
  • Sì, ci sono i Samsung e gli HTC, ma non sono adatti a tutti.
    non+autenticato
  • Carina l'idea...però lo voglio pensare come al mio computer desktop fisso. I primi anni mi divertivo a comprare/vendere ram, scheda video, perchè i giochi cambiavano sempre...e mi serviva sempre più potenza di calcolo, o forse solo per fare il fighetto con gli amici a fare a gara a chi lo aveva più lungo. Finchè un giorno ho deciso di comprare di assemblare un computer con i devices più "potenti" di quel periodo, miglior cpu,gpu,ram, e bla bla. E sono arrivato ad oggi con questo pc da cui vi scrivo, un pentium 4 3.2 ghz. E per scrivere mail,internet,office va benone. Per i film in hd...a parte alzare un pò il volume causa ventola gpu che esplode...e qualche scena che freeza, funziona ancora. Ovviamente i giochi scordiamoceliSorride Stiamo parlando di un computer con 10 anni di vita. Il vero problema è che oggi non potrei più aggiornarlo se non cambiando la scheda madre. A questo punto l'unica cosa che manterrei con gli anni è il case.

    Probabilmente quello che manca oggi è proprio un cellulare assemblato. Nel senso io scelgo case,cpu,ram e gpu. Oggi ci sono solo modelli "preconfezionati" è il classico esempio del mio computer assemblato verso un classico computer da catena di negozi.
    L'idea di poter cambiare la gpu del mio cellulare non mi interessa molto, ma l'idea di poter scegliere io cosa metterci dentro dalla partenza mi interessa.

    E se ha funzionato con i computer...conosco molte persone che con i soldi spesi per aggiornare i vari pezzi interni avrebbero potuto comprarsi una macchina nuova più performante, sono entrate $$$ sicure queste.

    Seguirò il progetto con attenzione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: QuelloCheMi PassaPerLa Testa
    > Ovviamente i giochi scordiamoceliSorride Stiamo
    > parlando di un computer con 10 anni di vita. Il
    > vero problema è che oggi non potrei più
    > aggiornarlo se non cambiando la scheda madre. A
    > questo punto l'unica cosa che manterrei con gli
    > anni è il
    > case.

    Per i giochi ringrazia Ms che spinge i suoi ultimi OS pachidermi e con accordi anche l'hardware sempre più pompato proprio per farti cambiare anche il pc.
    Il fatto che tu abbia un computer di 10 anni e che misteriosamente non è più adatto per un OS recente Ms non significa nulla (ti scrivo da un pc che ne ha 11) ...già cambiando sistema operativo ti accorgi di notevoli miglioramenti sullo stesso hardware senza cambiare nulla.
    Purtroppo la panzana che si è voluta far passare e che ogni tot anni ti serve un nuovo OS con un nuovo hardware più potente,questo per interessi commerciali.

    Riassumendo : un determinato OS recente è il più diffuso al mondo e ti richiede un hardware più potente per funzionare bene,un videogioco recente segue questa logica...quindi ti costringe a cambiare pc.

    Il tuo hardware diventa volutamente inappropriato perchè segue la logica windows...

    Diresti lo stesso di questo ?

    http://kolibrios.org/it/
    non+autenticato
  • Si vabbè cosa vuol dire. Quello è tutto un altro ragionamento. Allo stato dei fatti oggi funziona cosi, os sempre più pompati che richiedono sempre maggiore hardware, ma ripeto è un altro ragionamento. Ovvio che se ci faccio girare sopra dsl il computer diventa una scheggia, ma sembra di essere tornato nel paleolitico.
    non+autenticato
  • - Scritto da: QuelloCheMi PassaPerLa Testa
    > Si vabbè cosa vuol dire. Quello è tutto un altro
    > ragionamento

    Si chiama efficienza e non seguire mode ed orpelli vari...

    > Allo stato dei fatti oggi funziona
    > cosi, os sempre più pompati che richiedono sempre
    > maggiore hardware, ma ripeto è un altro
    > ragionamento.

    Questo perchè non non si danno un limite preciso in fase di sviluppo,per esempio non dicono "dobbiamo realizzare un OS che non superi l'uso 512MB di RAM"....ovvio che se parti dal principio che hai carta bianca perchè puoi contare sull'abbondanza...

    > Ovvio che se ci faccio girare sopra
    > dsl il computer diventa una scheggia, ma sembra
    > di essere tornato nel
    > paleolitico.

    Quello deve essere in realtà un buon OS,una scheggia,anche con un pc vecchio di 10 anni.
    Poi quando navighi su internet,quando usi un programma,un gioco non a schermo intero,ecc vuoi farmi credere che stai a guardare alle trasparenze,gli effetti ombra,transizione,ecc ?

    Guarda il video del link di sopra,praticamente un OS in tempo reale che consuma 8 MB di RAM con già molti programmi integrati in 10 MB di spazio disco !!! Un OS scritto in Assembler....
    ...questo per dirti che il tuo pc vecchio che ha 10 anni è volutamente inadatto col l'ultimo windows ma diventa un missile con un altro OS.
    non+autenticato
  • Ma questo vale con tutto! Il discorso qua è con le politiche attuali, ovvero hardware nuovo ogni tot anni quanto ne vale la pena il modello cellulare a moduli?

    Per il web dipende dall utilizzo che ne fai, a me non dispiacciono certi effetti fatti con html 5 o css vari, con animazioni 3d rotazioni e balle varie, ma ovviamente richiedono un utilizzo intenso di cpu/gpu. Un brower deve fare questo? Forse no. Un browser deve fare girare un gioco 3d? Forse no. Però un modo per tirare avanti la tecnologia è anche quello di avere entrate costanti, e bello o brutto che sia il modello, cambia pc ogni tot anni, funziona benissimo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: QuelloCheMi PassaPerLa Testa
    ..certi effetti fatti con html 5 o
    > css vari, con animazioni 3d rotazioni e balle
    > varie, ma ovviamente richiedono un utilizzo
    > intenso di cpu/gpu. Un brower deve fare questo?
    > Forse no. Un browser deve fare girare un gioco
    > 3d? Forse no.

    o magari si visto che la tendenza è fare tutto all'interno del browser come in chromebook
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype

    > Un OS scritto in Assembler....

    Oggi una cosa da folli.
    FDG
    10893
  • Questa è vera innovazione,lo smartphone modulare è un'ottima ideaOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Questa è vera innovazione,lo smartphone modulare
    > è un'ottima idea
    >Occhiolino
    roba di nicchia, da nerd, la gente normale vuole altro
    non+autenticato
  • - Scritto da: mario
    > - Scritto da: Etype
    > > Questa è vera innovazione,lo smartphone modulare
    > > è un'ottima idea
    > >Occhiolino

    > roba di nicchia, da nerd, la gente normale vuole
    > altro

    E quindi ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: mario
    > > - Scritto da: Etype
    > > > Questa è vera innovazione,lo smartphone
    > modulare
    > > > è un'ottima idea
    > > >Occhiolino
    >
    > > roba di nicchia, da nerd, la gente normale
    > vuole
    > > altro
    >
    > E quindi ?
    Flop
    non+autenticato
  • Non direi proprio dato che diventa uno smartphone flessibilie ed aggiornabileOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Non direi proprio dato che diventa uno smartphone
    > flessibilie ed aggiornabile
    >Occhiolino
    chi decide se diventa di nicchia o no sono il numero di pezzi venduti non le funzionalità offerte,
    anzi essendo modulare se ne venderanno ancora meno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Non direi proprio dato che diventa uno smartphone
    > flessibilie ed aggiornabile
    >Occhiolino
    chi decide se diventa di nicchia o no sono il numero di pezzi venduti non le funzionalità offerte,
    anzi essendo modulare se ne venderanno ancora meno.
    non+autenticato
  • Loro ti vendono la base il resto te lo componi come vuoi,se un giorno vuoi cambiare non devi ricomprare tutto da zero...
    non+autenticato
  • Oddio, non mi stupirebbe invece se si venisse a creare una nuova figura, quella del "cacciavitaro/assemblatore" di telefoni! Come una volta era con i PC...
  • - Scritto da: TADsince1995

    > Oddio, non mi stupirebbe invece se si venisse a
    > creare una nuova figura, quella del
    > "cacciavitaro/assemblatore" di telefoni! Come una
    > volta era con i PC...

    Nata in un periodo della storia dell'informatica in cui se volevi risparmiare questa era la soluzione. Ma con tutti i telefoni che ti tirano dietro a prezzi stracciati... l'unica speranza è che questo apra ad un mercato di OEM telefonici. Cioè, assemblaggio a beneficio di chi poi il telefono lo produce e te lo vende.

    Vedremo.
    FDG
    10893
  • - Scritto da: Etype

    > Non direi proprio dato che diventa uno smartphone
    > flessibilie ed aggiornabile
    >Occhiolino

    Che possa interessare a qualcuno ci può stare. Ma che sarà un successone ho i miei dubbi. Ma se sei convinto del contrario, possiamo pure fare una scommessa.
    FDG
    10893