Alfonso Maruccia

Google, nuove app mobile per la produttività

Mountain View scinde in singole app mobile i suoi servizi di produttività telematica, con l'obiettivo dichiarato di rendere più facile la vita degli utenti. Office per iPad fa paura?

Roma - Google ha rilasciato nuove app mobile per la produttività personale, trasformando in singoli strumenti quelle che in precedenza erano caratteristiche incluse tutte nella singola app "Drive" per gadget basati su Android e iOS.

Sono già disponibili per il download dagli app store Docs e Fogli (di calcolo), mentre la app per le Presentazioni arriverà in seguito. Nel giustificare la nuova politica, Google dice di voler rendere più facile la ricerca, la modifica e la creazione di micro-contenuti su schermi portatili - una semplificazione che era evidentemente difficile da raggiungere accentrando tutte le funzionalità di editing sulla app Drive, suggerisce la corporation.

La decisione di Google di rilasciare app individuali secondo gli osservatori sembra dettata soprattutto dalla necessità di contrastare la distribuzione di una versione nativa di Office per iPad da parte di Microsoft, fatto che da più parti è stato descritto come un cambiamento di passo quasi storico per la corporation di Redmond.
Al momento le nuove app individuali di Google non piacciono proprio a tutti, anche se Mountain View prova a corteggiare gli utenti garantendo il supporto all'editing offline così da facilitare l'uso delle applicazioni anche nel caso in cui una connessione a Internet non fosse disponibile.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaOffice per iPad, Nadella fa sul serioIl primo atto pubblico del nuovo CEO Microsoft è il lancio di uno dei gioielli della corona su una piattaforma concorrente. Ma questo, lascia intendere Satya, è solo l'inizio di un nuovo corso