Claudio Tamburrino

L'ITU ed il mondo connesso

Entro la fine dell'anno si raggiungeranno i tre miliardi di utenti Internet. La banda larga mobile crescerà fino a conquistare una penetrazione del 32 per cento

L'ITU ed il mondo connessoRoma - Secondo i nuovi dati rilasciati dall'International Telecommunication Union entro il 2014 nel mondo ci saranno circa 3 miliardi di utenti Internet.

dati ITU

L'organizzazione internazionale sottolinea come siano in crescita sia gli utenti provenienti da paesi emergenti e in via di sviluppo (arrivati a rappresentare due terzi del totale) sia il numero delle connessioni di banda larga da mobile.

A calare lievemente sono invece gli abbonamenti telefonici a rete fissa: il trend è in discesa da cinque anni ed entro il 2014 ci saranno circa 100 milioni di abbonamenti in meno rispetto al 2009.
In realtà anche i dati relativi agli utenti mobile confermano il trend fotografato da altre ricerche: la crescita degli abbonamenti telefonici mobile, anche se c'è stata e si prevede toccherà i 7 miliardi entro la fine del 2014, è sempre più lenta (+ 2,6 per cento), e si accompagna alla saturazione del mercato dei dispositivi. Per quanto attiene invece le sottoscrizioni a servizi di banda larga mobile, ITU stima che nel 2014 si raggiungeranno i 2,3 miliardi di contratti, raggiungendo una penetrazione globale del 32 per cento (84 per cento nei paesi più sviluppati, 21 per cento nei paesi emergenti).

Lo stesso percorso di evoluzione del mercato mobile, peraltro, sta facendo rallentare velocemente la crescita della penetrazione delle connessioni fisse nei paesi sviluppati, vicini alla saturazione, mentre continuano a crescere quelle dei paesi emergenti. ITU prevede che alla fine del 2014 il 44 per cento delle abitazioni sarà raggiunto da connessione Internet: i paesi in via di sviluppo raggiungeranno il 31 per cento di penetrazione (con i paesi africani che faranno segnare un 10 per cento in rapida crescita), mentre i paesi più sviluppati raggiungeranno il 78 per cento.

Per quanto attiene le connessioni fisse a banda larga, ITU sottolinea che le attivazioni copriranno il 10 per cento del mondo, con il Nordamerica che presenterà un basso tasso di crescita (+ 2,5 per cento) fino a raggiungere una penetrazione del 17 per cento, e l'Europa in crescita più dinamica.

Il 2014 farà dunque tagliare il traguardo dei 3 miliardi di utenti Internet, due terzi dei quali saranno afferenti ai paesi in via di sviluppo, dove si trovano altresì il 90 per cento delle persone che, globalmente, non utilizzano la Rete.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • TecnologiaITU, il nuovo mondo dell'ICTEntro la fine di quest'anno le connessioni mobile sfioreranno quota 7 miliardi, mentre crollano le linee fisse. L'area coreana primeggia nello sviluppo di servizi Internet e telecomunicazioni
1 Commenti alla Notizia L'ITU ed il mondo connesso
Ordina