Alfonso Maruccia

TechEd 2014, Microsoft porta tutti sul cloud

La conferenza per i professionisti del codice segue la nuova traccia di Nadella: cloud, mobile e app controllate dai server remoti. Redmond prova ad abbracciare totalmente il nuovo paradigma del computing

Roma - Houston, conferenza TechEd 2014 per professionisti dell'IT e sviluppatori nordamericani: Microsoft fa salire sul palco il suo nuovo, onnipresente mantra "mobile-first, cloud-first world". La corporation dà per scontato che tutti, ma proprio tutti, passino la propria quotidianità informatica nel cloud, e ora non resta da fare che servire al meglio le esigenze di chi vive tra le nuove delle varie piattaforme PaaS, SaaS e via elencando.

Non stupisce dunque che all'evento TechEd 2014 non sia stata annunciata una novità che sia una dedicata espressamente a chi ancora segue la "vecchia" via dello sviluppo software su hardware locale e senza connessione permanente a Internet; anzi, il gran capo della divisione cloud di Microsoft (e scrittore), Mark Russinovich, chiarisce il concetto parlando di "coerenza" tra ambienti software in locale e nel cloud, con lo sviluppo software, la gestione e l'installazione che in teoria dovrebbero funzionare senza problemi sia in locale che in remoto.

Microsoft è oramai un'azienda cloud-centrica e l'obiettivo futuro è eliminare la distinzione tra ambiente locale e cloud, e al centro di questo sforzo di convergenza c'è ovviamente la piattaforma Azure per cui al TechEd sono state annunciate un gran numero di novità dedicate a sicurezza e flessibilità delle connessioni, nuovi controlli sugli indirizzi IP pubblici delle virtual machine Azure, due nuove "classi" di hardware virtualizzato da 8 e core 16 core (56 e 112 GB di RAM), una nuova opzione per lo storage su protocollo SMB 2.1 (Azure Files), un servizio di crittografia del disco fornito da Trend Micro e altro ancora.
Una delle novità più importanti presentate da Microsoft è Azure RemoteApp, servizio in stile "desktop-as-a-service" (precedentemente noto con il nome in codice di "Mohoro") che arricchisce le funzionalità di accesso remoto della piattaforma e permette a clienti e amministratori di accedere al software di classe desktop (virtualizzato) tramite piattaforme thin-client e gadget mobile su OS Windows, OS X, iOS e Android.

Sono cloud-centriche anche le novità della futura versione di ASP.NET, mentre la versione definitiva (RTM) di Visual Studio 2013 Update 2 aggiunge, rispetto a quanto già noto fino a ora, il supporto al tool Apache Cordova per lo sviluppo di app "universali" capaci di condividere quanto più codice è possibile nel passaggio da una piattaforma Microsoft (Windows 8.1) all'altra (Windows Phone 8.1).

Per dimostrare quanto il suo approccio cloud sia diffuso presso gli utenti finali, al TechEd Microsoft ha aggiornato il proprio conteggio del numero di download delle app del pacchetto Office per iPad: in un paio di mesi le app sono state scaricate 27 milioni di volte, annuncia la corporation cloud-centrica.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaGoogle vuole le app di Chrome anche su smartphoneTraghettare, senza sforzo apparente, il codice sviluppato per browser e Chromebook anche sui cellulari. Grazie a un'astrazione che permetta di simulare l'hardware giusto. E ci sono anche altre novità per gli sviluppatori nell'ultima beta di Chrome
  • TecnologiaOffice per iPad, Nadella fa sul serioIl primo atto pubblico del nuovo CEO Microsoft è il lancio di uno dei gioielli della corona su una piattaforma concorrente. Ma questo, lascia intendere Satya, è solo l'inizio di un nuovo corso
  • TecnologiaBUILD2014/ Windows ha bisogno del cloudLa conferenza Microsoft per gli sviluppatori ha ospitato un gran numero di annunci. Windows si evolve, rispolverano vecchi modi di gestire l'interfaccia. E incorporando cloud ovunque sia possibile
36 Commenti alla Notizia TechEd 2014, Microsoft porta tutti sul cloud
Ordina
  • C'è un mondo di prodotti tra queste marche:

    Qnap, Asustor, Techus, D-Link, Synology, Western Digital, Zyxel, ecc.

    I NAS non sono più semplici dischi di rete. Oggi hanno applicazioni di streaming, indicizzano foto, musica e video. Ci sono app per iOS/Android per pilotarli o condividerne i contenuti. Fanno da download manager, torrent, emule client.
    E perfino LAMP server, mail server, ftp server. Pilotano le telecamere di sicurezza della vostra casa/azienda e registrano video delle intrusioni.

    In casa vi condividono i loro dischi in AFS, NFS, CIFS, iSCSI.

    Proiettano i film in DLNA verso il vostro televisore.

    Da Internet li raggiungete anche con IP dinamico grazie al servizio dns dinamico che mette a disposizione il produttore.

    Con questo popò di applicazioni, a che serve il cloud, quando attacchi uno di questi cosi ad una fibra?
    iRoby
    6842
  • - Scritto da: iRoby

    > A che serve il cloud,
    > quando attacchi uno di questi
    > cosi ad una fibra?

    A niente, ma questo si sapeva già.
    non+autenticato
  • Tra l'altro ho sentito un mio amico proprio adesso che vuole fare un progettino simile.
    Allora l'idea era questa:
    lui ha una Fibra Fastweb 100 con 10mbit/s in upload.

    Dato che le nostre abitazioni e il suo studio sono a 1Km di distanza e i tetti si vedono in linea d'aria, volevamo mettere due Ubiquiti airmax da 23dbi e 150mbit/s. In questo modo io sfrutto la sua fibra e tengo però da me in garage tutto l'hardware per il cloud che comprenderebbe 2 NAS top di gamma SOHO, ed un paio di serverini Linux per altri tipi di servizi, 1 sms gateway.

    Posso fargli un sacco di servizi con sms, web, storage, cloud, portale, crm ecc.
    E tutto l'hardware non sarebbe neppure in azienda da lui. Accederebbe dall'azienda, da internet da dovunque alla velocità del wifi in azienda, e a quella della fibra 10mbit/s quando è fuori nell'altra filiale o da soci e clienti.
    iRoby
    6842
  • L'unica attenzione da tenere bene in conto è che l'antenna non deve "oscillare" quando c'è vento altrimenti il segnale risulta abbastanza degradato ...
    non+autenticato
  • Si, stavo valutando e con 1km vanno bene le Ubiquiti Nanostation M2 (2,4Ghz) o M5 (5Ghz). Dovremmo stare sotto i limiti dei 20db.
    Sono piccole quanto un brick di latte da 1l per intenderci, leggere e si fissano bene senza oscillare.

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    iRoby
    6842
  • - Scritto da: iRoby

    > Con questo popò di applicazioni, a che serve il
    > cloud, quando attacchi uno di questi cosi ad una
    > fibra?

    Il cloud mica è questo. Vedi http://azure.microsoft.com.
    non+autenticato
  • No no, è anche di più.
    Dato che nella tua fibra e nel tuo NAS ci puoi mettere applicazioni LAMP, quindi CRM, PIM, e tutto il mondo di applicazioni PHP, Python, Ruby per il web.

    Poi se vuoi accanto al NAS ci metti un serverino Linux LAMP puro, utilizzando un Intel NUC o altro mini PC da 10-15watt complessivi. E li non hai più limiti.

    A che serve il cloud? A pagare rendite a queste aziende e farmi sbirciare la mia vita e il mio business?
    iRoby
    6842
  • Veramente non so cosa dire.

    Con Azure parliamo di geocluster, di storage da 1000 TB, di centinaia di server a disposizione, di decine di migliaia di utenti, di servizi di service bus, di servizi database, di cluster applicativi, di bilanciamento geografico, di supporto a decine di prodotti e strumenti di sviluppo (anche Linux, Java e LAMP), di BI, di Hadoop e di un mucchio di altri servizi complessi.

    Paragonarlo ad un NAS di fascia infima esposto su internet tramite una fibra...

    Bah!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > Veramente non so cosa dire.
    >
    > Con Azure parliamo di geocluster, di storage da
    > 1000 TB, di centinaia di server a disposizione,
    > di decine di migliaia di utenti, di servizi di
    > service bus, di servizi database, di cluster
    > applicativi, di bilanciamento geografico, di
    > supporto a decine di prodotti e strumenti di
    > sviluppo (anche Linux, Java e LAMP), di BI, di
    > Hadoop e di un mucchio di altri servizi
    > complessi.
    >
    > Paragonarlo ad un NAS di fascia infima esposto su
    > internet tramite una
    > fibra...
    >
    > Bah!

    Tutte belle cosine che potrebbero essere adottate solo da qualche azienda storicamente fidelizzata ad M$, ma ce ne vuole di fiducia nella suddetta per affidare alla sua nuvola a cuor leggero dati aziendali sensibili, e ce ne vuole anche di banda...

    M$ dà per scontato che tutti, ma proprio tutti, passino la propria quotidianità informatica nel cloud ...

    Bah lo dico io.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nauseato

    > M$ dà per scontato che tutti, ma proprio tutti,
    > passino la propria quotidianità informatica nel
    > cloud
    > ...

    Sta succedendo e in parte è già successo.
    Inoltre MS è in buona compagnia (IBM, Amazon, HP, Google, ecc.) ma è anche quella che, più degli altri, propone un approccio ibrido.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nauseato
    > - Scritto da: Zucca Vuota
    > > Veramente non so cosa dire.

    > Tutte belle cosine che potrebbero essere adottate
    > solo da qualche azienda storicamente fidelizzata
    > ad M$, ma ce ne vuole di fiducia nella suddetta
    > per affidare alla sua nuvola a cuor leggero dati
    > aziendali sensibili, e ce ne vuole anche di
    > banda...

    Ma no dai...
    Ad esempio e' stata anche usata dal gruppo di hacker che si trapano' sony per avere la potenza necessaria a craccare le password.

    Avevo letto un bell'articolo in proposito Rotola dal ridere
    krane
    22544
  • "Microsoft porta tutti sul cloud"... NSA ringrazia !!!!
  • Bye Bye a te e Micro$oft
    non+autenticato
  • dopo una trentina d'anni vorrebbero tornare a vendere i VT100 ... il cloud se lo conosci lo eviti, se non lo conosci ti uccide (pubblicità e progresso).
    non+autenticato
  • E' la moda del momento per i responsabili IT slide-oriented.

    Passerà anche questa.

    Poi infine sarà il momento di linuxSorride)
    non+autenticato
  • Basta che non sia cloud per il resto va bene tutto Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > http://attivissimo.blogspot.ch/2014/05/lnsa-raccog

    hahaha bellissimo

    vorrei però chiedere ad Attivissimo ( aka auto-definito-debunker-senza-ne-arte-ne-parte ) se avrebbe creduto ( magari 2-3 anni fa ) a chi gli avesse raccontato quelle cose sulla NSA

    siccome adesso lo dice il tiggì, allora diventa tutto vero e pure i vari Attivissimo saltano sul carro del NSA bashing
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: Sg@bbio

    > http://attivissimo.blogspot.ch/2014/05/lnsa-raccog

    > hahaha bellissimo

    > vorrei però chiedere ad Attivissimo ( aka
    > auto-definito-debunker-senza-ne-arte-ne-parte )
    > se avrebbe creduto ( magari 2-3 anni fa ) a chi
    > gli avesse raccontato quelle cose sulla NSA

    Qualsiasi tecnico esperto in sicurezza e intercettazioni poteva gia' dirti che quelle cose erano possibili. Gran parte delle persone che conoscono un po' di storia e politica sapeva uno stato fa tutto quello che puo' per avvantaggiarsi, anche la marea di porcate di cui sentiamo continuamente in tv e dimentichiamo il minuto stesso.
    2 + 2

    > siccome adesso lo dice il tiggì, allora diventa
    > tutto vero e pure i vari Attivissimo saltano sul
    > carro del NSA bashing

    Tutti quelli che predicavano direttamente o indirettamente la criptazione l'hanno sempre saputo.
    krane
    22544
  • verissimo, ma il bello è che l'Attivissimo di turno si sente qualificato per squalificare pure le affermazioni di uno Schneier
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > verissimo, ma il bello è che l'Attivissimo di
    > turno si sente qualificato per squalificare pure
    > le affermazioni di uno
    > Schneier

    trova un post dove Attivissimo squalifica qualche affermazione di Schneier
    Else, bullshit.
    Funz
    12943
  • - Scritto da: Funz

    > trova un post dove Attivissimo squalifica qualche
    > affermazione di
    > Schneier

    forse è perchè Schneier non è ancora finito nel suo mirinoA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: Funz
    >
    > > trova un post dove Attivissimo squalifica
    > qualche
    > > affermazione di
    > > Schneier
    >
    > forse è perchè Schneier non è ancora finito nel
    > suo mirino
    >A bocca aperta

    forse perché Schneier è tra le sue fonti di riferimentoOcchiolino
    Funz
    12943
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)