Alfonso Maruccia

Google, traduzioni in realtÓ aumentata

Il produttore di Word Lens annuncia l'acquisizione da parte di Google, un'operazione che dovrebbe eventualmente portare a integrare la futuristica tecnologia di traduzioni in realtÓ aumentata in Google Traslate

Roma - Google ha acquisito Quest Visual, società sviluppatrice della app mobile Word Lens dedicata alle traduzioni testuali in realtà aumentata. La app viene ora offerta gratuitamente sulle piattaforme supportate (iOS, Android, Google Glass), mentre si attende la fine del periodo di transizione per diventare parte integrante di Mountain View.

Word Lens è in grado di leggere i contenuti testuali inquadrati con la videocamera del cellulare e di tradurli, in tempo reale, in una delle lingue supportate; la velocità di analisi e traduzione è garantita dal fatto che l'app funziona completamente in locale e non necessita di alcuna connessione a Internet o di alcuna fantomatica infrastruttura "cloud".


Il vantaggio che Google potrà trarre dall'acquisizione di Quest Visual è evidente, e già si prospetta una futura versione di Google Translate - app comunque molto più ricca di Word Lens per quanto riguarda il numero di lingue supportate - con integrata la stessa funzionalità che in questi due anni ha reso popolare la startup.
Resta ora da stabilire quale sarà il destino finale di Word Lens sulla piattaforma concorrente (Apple iOS): per il momento l'app è stata resa disponibile gratuitamente per tutti gli utenti ma dovrebbe sparire (nella sua forma attuale) una volta completata la fase di acquisizione.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaGoogle allarga il giro dei GlassAumentano gli inviti ad unirsi ai primi test della tecnologia di realtÓ aumentata di Mountain View. Prezzo costante, nuove funzioni. E qualche grattacapo per la vita in societÓ
2 Commenti alla Notizia Google, traduzioni in realtÓ aumentata
Ordina