Alfonso Maruccia

Convertibili e PC, il trasformismo di ASUS

Il produttore asiatico presenta nuovi gadget e dispositivi informatici multi-funzione, capaci di assolvere il compito di smartphone, tablet o anche laptop grazie alle CPU Intel e agli accessori in dotazione

Roma - ASUS inaugura l'avvio del Computex di Taiwan mostrando i suoi nuovi PC e gadget mobile, dispositivi accomunati dall'adozione delle tecnologie di processore x86 (Intel Core e Atom) e dalla vocazione alla convergenza tra form factor e funzionalità molto diverse fra loro.

ASUS Transformer Book V

Il trionfo della convergenza in versione ASUS si chiama Transformer Book V, un dispositivo componibile che comprende uno smartphone da 5 pollici, un tablet x86 da 12,5" e una docking station contenente una tastiera fisica e uno spazio di storage aggiuntivo.


Tra le possibili combinazioni dei tre componenti del pacchetto Trasformer Book V Asus include laptop Windows, tablet Windows, smartphone Android, tablet Android e "laptop" Android: lo smartphone è dotato di connettività LTE e CPU Atom quad-core, OS Android 4.4, 2 Gigabyte di RAM e 64 GB di storage, mentre il componente laptop include una CPU Core di "nuova generazione" (Broadwell a basso consumo?) 128 GB di storage, 4 Gigabyte di RAM e Windows 8.1. La tastiera esterna aggiunge un disco secondario con ben 1 Terabyte di spazio, e per passare dalla modalità Android a quella Windows basta premere un tasto fisico presente sul tablet.
Transformer Book T300 Chi

Un approccio alla convergenza un po' più "tradizionale" ASUS lo ha tenuto con Transformer Book T300 Chi, tablet Windows con schermo IPS da 12,5" (2560x1440 pixel) e CPU Intel, che si trasforma in un tablet collegando la tastiera fisica inclusa. Non manca la connettività LTE e un design "fanless" che garantisce un funzionamento silenzioso nonostante la presenza di un processore x86 basato su microarchitettura Core.


La presentazione di ASUS ha poi segnato il debutto dei nuovi tablet Android (singolo form factor e niente "convergenza" tra opposti, in questo caso) MeMO Pad 8 e MeMO Pad 7 con CPU Intel Atom (rispettivamente Z3580 quad-core a 2,3 GHz e Z3745 quad-core a 1,86 GHz) e connettività LTE (MEMO Pad 8), oltre a Fonepad 8 con design da tablet (x86) e connettività cellulare su rete 3G.

Alfonso Maruccia

fonte immagini
6 Commenti alla Notizia Convertibili e PC, il trasformismo di ASUS
Ordina