Alfonso Maruccia

Design unificato e salute cloud al prossimo Google I/O

Mountain View si prepara a svelare due nuovi progetti per i dispositivi Android e il wearable computing, con un occhio alle interfacce comuni tra app, OS e Web e un altro ai gadget indossabili pensati in ottica fitness

Roma - Si avvicina il giorno della conferenza Google I/O 2014, e stando alle indiscrezioni più o meno esclusive che circolano in rete Mountain View sarebbe in procinto di svelare due importanti novità capaci di investire Android, app, servizi Web e gadget per il wearable computing.

La prima (e sicuramente più interessante) novità si chiama Quantum Paper, nome altisonante dietro cui si cela uno sforzo di unificazione dell'esperienza Google capace di fornire uno stesso look&feel al sistema operativo Android, al multiforme universo di servizi Web forniti dalla corporation dell'advertising e alle app per l'accesso nativo a tali servizi disponibili per i principali OS mobile (iOS e il già citato Android).

L'iniziativa Quantum Paper viene da lontano e rassomiglia molto a quanto Microsoft ha provato e sta provando a fare con il suo design Metro/Modern. Nel caso di Google, lo sforzo di unificazione prevede la distribuzione di strumenti utili agli sviluppatori per adattare il loro flusso di lavoro al nuovo ambiente che dovrebbe diventare il nuovo standard di fatto per l'ecosistema Google/Android.
La seconda novità prevista al debutto nella prossima conferenza I/O si chiama Google Fit, servizio di raccolta e gestione centralizzata di dati personali e sulla salute degli utenti che sembra un parente piuttosto stretto di quel Google Health cassato da Mountain View per palese inutilità.

Ma ora le cose dovrebbero (potrebbero?) andare diversamente grazie all'interesse del mercato per i gadget intelligenti del wearable computing, con Google Fit pensato come corollario ideale della già presentata versione Wear di Android per i succitati gadget indossabili.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate