Sony manda il suo PDA tra i lupi

Con la seconda generazione di palmari Clič Sony distilla ogni singola goccia di multimedialitą dal PalmOS, sfidando cosģ da vicino il mercato PocketPC. In futuro Clič potrebbe trasformarsi in un avversario del GameBoy

Tokyo (USA) - Sony si appresta a lanciare sul mercato americano la seconda generazione del suo palmare Clič, basato sul sistema operativo PalmOS; un dispositivo che, in perfetto stile Sony, appare quanto mai orientato ad un uso multimediale.

Il PEG N710C, questo il nome del nuovo modello, ha un display a colori con risoluzione di 320x320 pixel, č dotato di 8 MB di memoria interna ed č capace di riprodurre filmati e file audio in formato MP3 e AC3.

I modelli precedenti della famiglia di PDA Clič non hanno riscosso il successo previsto incontrando non poche difficoltą nel trovare spazi in un mercato gią monopolizzato, per quel che riguarda gli hand held PalmOS, da Palm e Handspring.
Tuttavia l'incremento di risoluzione, che nel modello N700 era di soli 160x160 pixel, la profonditą di colore a 16 bit e le nuove capacitą di riprodurre file audio, potrebbero posizionare il PDA di Sony in una fascia di mercato fra quella dei dispositivi PalmOS e quella dei dispositivi PocketPC.

Proprio recentemente il sito di analisi di mercato Nikko Salomon Smith Barney sosteneva che anche Sony potrebbe presto decidere di entrare nel fertile mercato degli hand held da gioco, un settore ora largamente dominato dal GameBoy Advance di Nintendo. Sony potrebbe fare questo passo proprio con una versione del suo Clič in grado di connettersi alla Playstation 2 e scaricare giochi da Internet.