Un chip mette il turbo a Wi-Fi

Un produttore americano aggiorna i propri processori wireless che ora, afferma, raddoppiano la velocità di una LAN wireless. Lo streaming audio/video è servito

Red Bank (USA) - Il chipmaker americano GlobespanVirata ha annunciato un aggiornamento ai suoi processori di rete compatibili con le reti 802.11g e 802.11a in grado di spingere il transfer rate di una LAN wireless fino a 140 Mbps, un valore che, secondo l'azienda, raddoppia quello fornito dalla sua precedente generazione di chip.

L'aggiornamento, chiamato PRISM Nitro Xtreme Multimedia (XM), incrementa le prestazioni delle WLAN senza ricorrere a tecniche di compressione dei dati e, secondo il produttore, conservando la compatibilità con gli standard esistenti.

GlobespanVirata, che renderà disponibile l'aggiornamento a tutti i produttori che adottano i propri chip, assicura che PRISM Nitro XM non crea interferenze con le altre reti wireless.
La nuova versione della tecnologia di GlobespanVirata, fra le prime ad aver permesso l'interoperabilità fra reti 802.11a e 802.11g, è stata pensata non solo per le aziende ma anche, e soprattutto, per soddisfare le esigenze degli utenti di reti locali domestiche.

"PRISM Nitro XM rende possibile utilizzare le reti wireless per applicazioni di home networking, come lo streaming di audio multicanale in qualità CD e di video in qualità DVD, senza le precedenti limitazioni di banda e portata", ha affermato Larry Ciaccia, vice president e general manager del PRISM Wireless Product Group.