ISTAT: cresciamo. Stanca: siamo forti

Il Ministro cita i dati positivi del commercio elettronico, l'aumento della domanda e la maggiore diffusione dell'uso di internet nelle famiglie. Tutto bene? No, non tutti i dati ISTAT cantano come sperato da Stanca

ISTAT: cresciamo. Stanca: siamo fortiRoma - La rete cresce in Italia e cresce l'utilizzo che se ne fa quotidianamente in famiglia e nelle imprese. Questo uno dei dati che ieri ha sventolato il ministro all'Innovazione Lucio Stanca nel descrivere quelli che vengono definiti come "successi maturati anche grazie all'azione di Governo negli ultimi due anni". Ma i dati sono quelli dell'ultima indagine ISTAT e, a dir la verità, non sono tutti entusiasmanti.

Stando all'Istituto di statistica, che ha censito molte migliaia di imprese italiane, da un lato si diffondono gli strumenti della comunicazione ma dall'altro la loro adozione in azienda non si traduce sempre e comunque in un utilizzo "appassionato". A gennaio 2002 il 93,8% delle imprese italiane con almeno 10 addetti si era dotata di personal computer ma solo il 41,8% degli addetti utilizzava il PC almeno una volta alla settimana. E solo la metà di questi usava PC connessi ad internet, e questo nonostante tre imprese su quattro nel 2002 abbiano adottato internet e posta elettronica.

Secondo Stanca, se si guarda alla fotografia scattata dall'ISTAT sull'uso della rete da parte delle imprese due anni fa, "la situazione è migliorata". "Di strada - ha affermato Stanca - ce n'è ancora parecchia" ma le tecnologie stanno entrando nelle imprese, anche in quelle medio piccole, e non solo in termini di prodotto ma anche di processo, ottimizzando dunque le potenzialità delle singole aziende e rendendole più competitive. Sul piano della connettività, l'ISTAT ha rilevato che delle imprese che si sono dotate di Internet, nel 2002 il 58,9% sfruttava connessioni ISDN, seguite dal dial-up tradizionale (39,5%) e infine dalle tecnologie xDSL. A frenare l'adozione di internet, invece, sarebbe una sicurezza informatica insufficiente. Una diffidenza che si estende per molte realtà anche al commercio elettronico.
Su questo fronte Stanca ha ripreso i dati diffusi da IDC, secondo cui nel 2003 i consumatori hanno speso 6,4 miliardi di euro, quasi il doppio rispetto al 2002, e le imprese hanno effettuato transazioni per 48,2 miliardi di euro con altre imprese, un salto in avanti rispetto ai 26,4 miliardi di euro del 2002. "Le imprese - scrive l'ISTAT - utilizzano Internet soprattutto per ottenere servizi finanziari e per ricercare informazioni utili all'analisi del mercato e solo in minima parte per effettuare transazioni on line. Nell'anno 2001, l'8,0% circa delle imprese ha effettuato acquisti on line per un valore complessivo pari al 3,8% degli acquisti totali (sia on line che off line)".

Incensando la propria azione di Governo e con un riferimento alla criticatissima questione dell'esaurimento degli incentivi 2002 all'e-commerce, Stanca ha descritto quella situazione affermando come "la grande attenzione delle aziende italiane a questi processi innovativi è testimoniata dal fatto che il secondo bando per i sostegni alla diffusione dell'e-commerce nel settore tessile, per 100 milioni di euro, promosso dal ministro per le Attività Produttive di concerto con il mio dicastero, sono andati esauriti nella stessa giornata di collocamento, il 27 febbraio 2003, a fronte degli oltre 7.500 progetti presentati per 743 milioni di euro. Proprio in questi giorni è in corso un nuovo bando, per 62 milioni di euro, per sostenere lo sviluppo dell'innovazione tecnologica digitale nelle piccole e medie imprese". Come noto, sul nuovo bando già si sono accesi i riflettori in quanto, come accadde nel 2002, si teme che la stragrande maggioranza dei progetti non possa passare per esaurimento dei fondi.

In ogni caso, cresce da parte delle imprese l'uso di strumenti come l'internet banking e l'attenzione per le informazioni pubblicate su web dalla pubblica amministrazione.

Rimangono invece sostanziali le differenze nord-sud. Il livello di diffusione di Internet e di e-mail aumenta al crescere degli addetti e passando dalle regioni del Mezzogiorno a quelle del Nord. Tra le imprese del Nord-ovest e quelle del Sud e Isole gli scarti sono rispettivamente di 13 punti per l'uso di siti web, di 9 punti per l'uso di Intranet e di poco meno di 5 punti per Extranet.

"Grazie all'azione del Governo sul fronte della innovazione tecnologica e alle specifiche iniziative promozionali e infrastrutturali, come quelle per la banda larga e i distretti industriali - ha dichiarato Stanca - a livello nazionale è maturata una diffusa presa di coscienza delle reali potenzialità e, soprattutto, delle molte convenienze e delle utilità che l'uso di queste tecnologie comporta, sia per le famiglie, i cui accessi lo scorso anno sono aumentati del 20 per cento, sia per le imprese".

Per approfondire si veda il rapporto ISTAT "L'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione nelle imprese" pubblicato in formato pdf qui.
TAG: italia
78 Commenti alla Notizia ISTAT: cresciamo. Stanca: siamo forti
Ordina
  • Solita questioneA bocca aperta
    E solilta camionata di incentivi da mandare al SudTriste

    Ma se nonostante gli incentivi che, come riportano varie fonti di informazione, vengono erogati al sud, li non cambia una beata fava di niente; non e' probabile che al sud non interessino queste tecnologie e che siano interessati ad altro.

    Ogni tanto striscia la notizia fa vedere qualche bella costruzione al Sud pagata con fondi statali che se ne sta li a marcire inutilizzata.

    Ma dico, ormai che ce' usatela no?Deluso
    non+autenticato
  • Solita camionata di pregiudizi a sfondo razziale...Vediamo se hai una tua spiegazione: secondo te alcuni problemi del meridione (come il divario produttivo nei confronti del settentrione) a cosa sono dovuti? Voglio vedere se oltre a sputare luoghi comuni e frasi stupide come "Ma dico, ormai che ce' usatela no? " (scritta come la hai scritta tu stesso) sei anche capace di fornire una tua spiegazione. A proposito della frase in questione: sei sicuro di averla scritta correttamente dal punto di vista grammaticale?
  • Solita camionata di pregiudizi a sfondo razziale...Vediamo se hai una tua spiegazione: secondo te alcuni problemi del meridione (come il divario produttivo nei confronti del settentrione) a cosa sono dovuti? Voglio vedere se oltre a sputare luoghi comuni e frasi stupide come "Ma dico, ormai che ce' usatela no? " (scritta come la hai scritta tu stesso) sei anche capace di fornire una tua spiegazione. A proposito della frase in questione: sei sicuro di averla scritta correttamente dal punto di vista grammaticale?

    Sei messo male !!!
    Il tuo discorso si commenta da solo...e la dice lunga sulle spiagazioni che cerchi...leggi quello che hai scritto....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Sei messo male !!!
    > Il tuo discorso si commenta da solo...e la
    > dice lunga sulle spiagazioni che
    > cerchi...leggi quello che hai scritto....

    Secondo me facevi piu' bella figura se rimanevi "zitto"
    non+autenticato
  • Come da titolo: spiegazione zero, ignoranza tanta

    PS: Prima avevi commesso un errore grammaticale, adesso non hai quotato la risposta, così sembra che abbia scritto tutto tu da solo. Mi fai sbellicare dalle risate.
    Dicci almeno chi sei, così puoi entrare nell' Olimpo (nel senso che sei tra i migliori) dei Troll
  • > PS: Prima avevi commesso un errore
    > grammaticale, adesso non hai quotato la
    > risposta, così sembra che abbia
    > scritto tutto tu da solo. Mi fai sbellicare
    > dalle risate.
    > Dicci almeno chi sei, così puoi
    > entrare nell' Olimpo (nel senso che sei tra
    > i migliori) dei Troll

    Poi non utilizzi correttamente le virgole e poi la metrica non e' consona...A bocca aperta
    Insomma, quando si ha palesemente le spalle al muro, occorre cercare di portare altrove la discussione, grazie per aver risposto alle mie domande con il tuo atteggiamento.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > PS: Prima avevi commesso un errore
    > > grammaticale, adesso non hai quotato la
    > > risposta, così sembra che abbia
    > > scritto tutto tu da solo. Mi fai
    > sbellicare
    > > dalle risate.
    > > Dicci almeno chi sei, così puoi
    > > entrare nell' Olimpo (nel senso che sei
    > tra
    > > i migliori) dei Troll
    >
    > Poi non utilizzi correttamente le virgole e
    > poi la metrica non e' consona...A bocca aperta

    Azz....il grande letterato. Mettici un altro "poi", dai....

    > Insomma, quando si ha palesemente le spalle
    > al muro, occorre cercare di portare altrove
    > la discussione, grazie per aver risposto
    > alle mie domande con il tuo atteggiamento.

    Veramente ho le spalle appoggiate ad una sedia. Prego, ma in fondo non ho fatto molto, ho solo evidenziato le boiate che scrivi.
  • - Scritto da: francescone
    > Solita camionata di pregiudizi a sfondo
    > razziale...Vediamo se hai una tua

    Eccolo il piagnisteo d'ordinanza... mi fai pena... Ma ce l'hai l'orgoglio?

    > spiegazione: secondo te alcuni problemi del
    > meridione (come il divario produttivo nei
    > confronti del settentrione) a cosa sono
    > dovuti? Voglio vedere se oltre a sputare

    Certo, lo sappiamo tutti... Risale all'unità d'Italia... Anzi no, risale a prima, almeno almeno ai tempi dei romani...
    non+autenticato
  • Altre che piagnisteo, sei un poveraccio Anonimo razzista infame. Tu sì, senza orgoglio nè alcuna dignità

    ==================================
    Modificato dall'autore il 09/01/2004 19.25.44
  • - Scritto da: francescone
    > Altre che piagnisteo, sei un poveraccio
    > Anonimo razzista infame. Tu sì,
    > senza orgoglio nè alcuna
    > dignità

    E dopo il piagnisteo... gli insulti!
    Mi ricordi tanto i bambini di due anni. Prima vanno a piangere dalla mamma, poi puntano i piedi ed urlano.
    Cresci e diventa uomo, se ne sei capace.

    P.S. Credi di essere meno anonimo di me? Non credo che ti abbiano controllato i documenti per registrarti su PI...
    non+autenticato
  • Le chiacchere stanno a zero: io ho chiesto ad uno che esibiva spregevoli pregiudizi (come te del resto) di motivare le sue cazzate, e tu mi hai accusato di piagnisteo. Ti commenti da solo. Ma continua, quelli come come te hanno solo questi mezzi per esprimersi: il forum anonimo. Ti ho inquadrato, ne ho visti parecchi del tuo genere, arrogante da anonimo virtuale, agnellino nella vita reale. Perchè non hai nè idee, nè carattere per sostenerle. Poi inviti gli altri a crescere, che risate....
  • "nel 2002 il 58,9% sfruttava connessioni ISDN, seguite dal dial-up tradizionale (39,5%) e infine dalle tecnologie xDSL"

    umm....58,9+39,5=98,4....cioè l'ADSL et similia è usata solo dall'1,6% delle imprese connesse!!!Sorpresa

    Con simili percentualone che impatto vuoi che abbia la rete?

    Peraltro ora capisco perchè un amico piccolo provider stia facendo un po' di soldi con le connessioni (non tanto ADSL, quanto dial-up)
  • nel testo originale sul sito istat: "Le imprese che utilizzano Internet privilegiano una connessione con modem (39,5%) e linea ISDN
    (58,9%) a quella più veloce come xDSL (18,0%)"

    Quindi sembrerebbe che l'ISTAT non sappia fare i conti (come dimostrano anche i pasticci sull'inflazione). In questo caso però la spiegazione mi pare più semplice (anche se il testo non lo esplicita chiaramente): ci sono imprese che usano più di un tipo di connessione.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Ekleptical
    > "nel 2002 il 58,9% sfruttava connessioni
    > ISDN, seguite dal dial-up tradizionale
    > (39,5%) e infine dalle tecnologie xDSL"
    >
    > umm....58,9+39,5=98,4....cioè l'ADSL
    > et similia è usata solo dall'1,6%
    > delle imprese connesse!!!Sorpresa
    >
    > Con simili percentualone che impatto vuoi
    > che abbia la rete?
    >
    > Peraltro ora capisco perchè un amico
    > piccolo provider stia facendo un po' di
    > soldi con le connessioni (non tanto ADSL,
    > quanto dial-up)

    Per una volta nella vita (chissa' se succedera' mai piu') ha ragione il boccalone!A bocca aperta
    non+autenticato
  • beh se lo dice l'istituto di statistica secondo cui l'inflazione e' al 2,7 % allora stiamo tutti tranquilli. Le cose vanno sicuramente meglio, le aziende producoo di più grazie ad Internet e le famiglie hanno tutte il PC.
    non+autenticato
  • Istituto Statale Trattamento Affermazioni Taroccate
    non+autenticato
  • E di tutti i proclami che sento come se per cambiare le cose bastasse ripeterle e ripeterle...

    Ma quello che mi preoccupa di più è che solo nelle dittature si sprecano i "magnificat". Rileggetevi i discorsi di Mussolini, Hitler, Stalin, Mao, Castro, Kim Il Sung e chi più ne ha più ne metta. Tutti magnificano i meravigliosi progressi che le loro nazioni ottengono sotto la loro illuminata guida - di solito a dispetto della realtà - ma se le cose vanno male tanto è colpa delle demoplutocrazie guidaiche, della perfida albione, dell'imperialismo americano, del pericolo rosso, dell'euro, della stampa estera, ecc. ecc.

    Sono veramente stanco di sentire un ex venditore di PC diventanto ministro continuare a blaterare. Tanto l'innovazione si fa altrove e l'Italia va a rimorchio, nella stragrande maggioranza dei casi, perché abbiamo gente come Stanca che vende solo fumo.
  • Tu sei stanco di Stanca, ed io nel mio piccolo sono stanco di gente come te, che l'Italia la fa solo appassire (altro che innovazione).
    Ascolta bene, invece di criticare (che magari possono essere anche critiche giuste), perchè non fai qualcosa (che ne so, dacci una soluzione al problema)? E poi cosa voui dimostrare? Non capisco. Senti, ma perchè non ti metti a fare politica così a Stanca gliele suoni per bene, eh?
    non+autenticato
  • Sono d'accordo con ldsandon: Stanca ci sta scassando la minchia.
    Rispondergli "vai a lavurà" oppure dirgli di non denigrare la nostra gloriosa patria (ROFL) ti darà una calda sensazione di orgoglio patriottico per i prossimi 5 minuti, ma non serve a niente.
    non+autenticato

  • mha .. non per difendere Stanca .. non ne ha bisogno .. e onestamente i proclami non piacciono neppure a me .. pero' il sig. Stanca prima di "sigh" mettersi in politica, era credo il presidente di ibm italia , tanto cretino non deve essere Sorride

    tu che dici ?

    - Scritto da: Anonimo
    > Sono d'accordo con ldsandon: Stanca ci sta
    > scassando la minchia.
    > Rispondergli "vai a lavurà" oppure
    > dirgli di non denigrare la nostra gloriosa
    > patria (ROFL) ti darà una calda
    > sensazione di orgoglio patriottico per i
    > prossimi 5 minuti, ma non serve a niente.
    non+autenticato
  • Perchè, i falsi in bilancio di solito chi li fà ??
    Il tecnico da 850 ? al mese o il presidente da 50.000 ? al mese ?

    Bah .......
  • Sai com'è, una tendenza molto comune è l'incondizionata ed acritica ammirazione verso il potente. Lasciamo pure stare Stanca, che probabilmente è una persona pulita (non ne conosco la biografia, dunque non mi permetto illazioni), ma secondo certi tizi anche Provenzano e Gotti sono da ammirare incondizionatamente. Certamente per essere arrivati ai vertici delle male organizzate cretini non sono neanche loro.
    Ciao

  • Certo!! se la cosa funziona allora il pol di turno si piglia il merito se la cosa non funziona allora cerca di consegnare la testa di qualche tecnico o consulente al posto della sua.A bocca aperta

    Succede anche in azienda, almeno da noiA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ribelle
    > Perchè, i falsi in bilancio di solito
    > chi li fà ??
    > Il tecnico da 850 ? al mese o il presidente
    > da 50.000 ? al mese ?

    Ma vi nfanno con il nastro registrato dentro?
    Cosa c'entra il falso in bilancio con tutto il discorso?

    P.S. Ti dice niente la parola NOMISMA?
    Ti dice niente il nome Calisto Tanzi?
    Fai 2+2...
    non+autenticato

  • > Il tecnico da 850 ? al mese o il presidente
    > da 50.000 ? al mese ?
    >


    mio pa' e' amministratore delegato, prende 2600 euri al mese ( e avete letto bene : 2600 euri al mese netti)

    si fa un paiolo come un disgraziato (12 ore al di')e come lui ne conosco molti altri.

    quindi evitiamo di fare di ogni erba un fascio per favore
    non+autenticato

  • - Scritto da: Ribelle
    > Perchè, i falsi in bilancio di solito
    > chi li fà ??
    > Il tecnico da 850 ? al mese o il presidente
    > da 50.000 ? al mese ?

    simpatico e originale

    tristemente_famoso

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > mha .. non per difendere Stanca .. non ne ha
    > bisogno .. e onestamente i proclami non
    > piacciono neppure a me .. pero' il sig.
    > Stanca prima di "sigh" mettersi in politica,
    > era credo il presidente di ibm italia ,
    > tanto cretino non deve essereA bocca storta)
    >
    > tu che dici ?

    Dici così perchè non hai mai lavorato in IBM...In lacrime
    non+autenticato
  • Sto iniziando a crederci... ah, il potere della persuasione!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)